A- A+
Sport
Bayern, 3° semifinale di Champions col brivido. Guardiola: "Distrazioni pericolose"

"Non era facile attaccare contro tutti quei giocatori dentro l'area, bravi a difendere sui cross e a lanciare i contropiede per Welbeck e Rooney. Abbiamo avuto fortuna a pareggiare subito, poi ci siamo sbloccati mentalmente e siamo molto felici: ancora una volta questa societa' e' in semifinale". Lo ha detto ai microfoni di Sky Sport Pep Guardiola, tecnico del Bayern Monaco che con il 3-1 al Manchester United all'Allianz Arena ha conquistato l'accesso alla semifinale di Champions League per la terza volta consecutiva. Nel finale Guardiola ha dovuto richiamare piu' volte i suoi giocatori: "Siamo una squadra che quando vince a volte si rilassa, sul 3-1 si devono fare 200 milioni di passaggi tra di noi, farli correre, e noi non lo facevamo - ha spiegato - A questo livello bisogna sempre stare attenti, se ti fanno il 3-2 poi gli ultimi 4-5 minuti soffri come mai. Questo e' da migliorare". Il Barcellona fuori, sorpreso? "L'Atletico Madrid sta facendo una stagione immensa, e' primo in classifica, tutti i miei complimenti a loro, per me il Barcellona rimane sempre la piu' forte - ha sottolineato l'ex tecnico blaugrana - Ora un incrocio con Mourinho? Sono tutti forti".

Moyes,"buona gara ma errori pagati caro prezzo" - "Nelle scuole calcio ti dicono che non bisogna concedere gol subito dopo aver segnato. Avevamo abbastanza esperienza in campo per evitarlo. Sono felice per la prestazione, ma alcuni piccoli errori ci sono costati caro alla fine". Cosi' David Moyes commenta l'eliminazione del Manchester United dai quarti di finale di Champions League a opera del Bayern Monaco, nonostante la sua squadra fosse stata capace di passare in vantaggio all'Allianz Arena con un supergol di Evra. Con questa sconfitta di fatto si chiude una delle stagioni piu' difficili della storia recente dei Red Devils che, a meno di miracoli, non parteciperanno alla prossima edizione della Champions. "Speriamo che sia solo per il prossimo anno - aggiunge il manager scozzese - Noi ricostruiremo, e abbiamo l'obiettivo di tornarci. Non e' una vergogna uscire contro il Bayern, che e' una grande squadra. Abbiamo giocato molto bene e mostrato le qualita' che abbiamo".

Bayern-ManchesterUtd 3-1,tedeschi 3^ semifinale di fila - Monaco di Baviera (Germania), 9 apr. - In semifinale ci va il Bayern Monaco, come da pronostico, ma il Manchester United, dopo l'1-1 dell'andata, saluta la Champions a testa alta, con il merito di aver spaventato, seppur per soli 73 secondi (quelli trascorsi tra il gioiello di Evra e l'1-1 di Mandzukic), i campioni d'Europa. Vince 3-1 la squadra di Guardiola, trascinata da Ribery e Robben (che gol l'olandese!), dopo un primo tempo sonnecchioso e solo dopo aver ricevuto lo schiaffone di Evra in apertura di ripresa. Subito Mandzukic, poi Mueller e appunto Robben, nel giro di 17 minuti, hanno rimesso le cose a posto e per gli inglesi, con Rooney stranamente impreciso sotto porta, non c'e' stato nulla da fare. Il copione e' quello atteso: il Bayern a tessere la tela, lo United a difendersi con ordine e a provare ripartenze letali (Rooney, fischiatissimo dal pubblico dell'Allianz, e' pericoloso dopo 10'). De Gea e Neuer spettatori non paganti in un primo tempo che lascia molto a desiderare dal punto di vista dello spettacolo, tranne quando si accende Robben: splendida azione personale dell'olandese al 44', Smalling provvidenziale nella deviazione. L'equilibrio regna sovrano ma, all'improvviso, nel giro di 120 secondi, la partita "esplode": su un cross di Valencia, tra i migliori dei suoi, Evra indovina un sinistro impressionante per potenza e precisione, palla sotto il sette e per Neuer niente da fare; come un leone ferito, il Bayern reagisce subito, da Ribery a Mandzukic, il bomber croato anticipa proprio Evra ed e' perfetta parita'. Altri ritmi, lo United si ricorda di essere una grande squadra e Rooney avrebbe l'occasione del nuovo vantaggio ma la spreca ciccando il destro dal cuore dell'area. Sul fronte opposto non sbaglia Mueller, che capovolge il risultato: stavolta e' Robben a ispirare, il tedesco anticipa Vidic, e Bayern avanti. Moyes lancia Hernandez per il forcing finale ma i campioni d'Europa chiudono i conti al 76': fa tutto Robben, numero su Evra e Vidic e sinistro chirurgico per il 3-1 che e' un'autentica mazzata per le ambizioni dei Red Devils. Niente impresa per lo United, terza semifinale di fila invece per i bavaresi. Che non hanno alcuna intenzione di mollare lo scettro.

Tags:
bayern manchester unitedguardiolamoyes

i più visti

casa, immobiliare
motori
Andrea Vesco e Fabio Salvinelli vincono la 1000 Miglia 2021

Andrea Vesco e Fabio Salvinelli vincono la 1000 Miglia 2021


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.