A- A+
Sport
Ghirardi manda in Cina Biabiany. Respinge il Milan su Paletta, ma...

"Stiamo facendo molto bene, siamo consci di essere in una posizione nobile classifica, ma stiamo vivendo il momento con la massima serenita'. Speriamo di proseguire su questa strada". Quarta vittoria consecutiva contro l'Udinese, classifica da capogiro, a -1 dall'Inter e dunque dall'Europa League. Il Parma e' ormai una realta' del campionato ma il presidente Tommasi Ghirardi preferisce evitare voli pindarici. "Siamo molto contenti e soddisfatti - spiega, ospite di 'Radio Anch'io Sport' su Radio1 Rai - il mio obiettivo resta fare 40 punti ma il sogno e' tornare in Europa, per rivivere il momento d'oro di Scala. Ci sono tante similitudini con il periodo degli anni Novanta".

Il Parma, che domenica sara' ospite della Roma, non perdera' certo delle pedine importanti in queste ultime giornate di campionato: "Andremo all'Olimpico per cercare di divertirci, e per farlo dobbiamo avere la rosa al completo. Difficile che Parolo e Paletta (in particolare il difensore italo-argentino è seguito dal Milan su tutte, ndr) abbandonino la squadra, Biabiany invece e' in scadenza ed ha avuto un'offerta dalla Cina (il Guangzhou di Lippi ha messo sul tavolo 6 milioni di euro, ndr.) che farebbe vacillare qualunque club di media fascia come il nostro. Se restasse saremmo pero' contenti".

Fronte Paletta, il Milan comunque non demorde: Galliani sta piazzando qualche giocatore in esubero, da Zaccardo (Fiorentina) sino alla speranza di trovare una collocazione a Mexes in Francia (Lilla, Monaco) o all'estero. A quel punto, nelle ultime ore di mercato andrà all'assalto del 27enne nato a Buenos Aires (ma che Prandelli potrebbe convocare in vista dei Mondiali grazie al doppio passaporto. 

Tornando a Ghirardi e il suo Parma. La Roma e' avvertita: "Abbiamo messo in difficolta' gia' i giallorossi all'andata, per diverse giornate siamo stati gli unici a far loro gol (con Biabiany, ndr). E' molto forte ma siamo noi siamo sereni, sappiamo di avere buoni giocatori e un buon impianto di gioco. Faremo la nostra partita, andando a giocare a calcio. Se poi prenderemo tre gol, pace, magari pero' ne faremo tre... Speriamo sia la volta buona".

Ghirardi e' poi convinto che il tecnico Donadoni rispetti il suo accordo col club: "Ha ancora un anno di contratto con noi, anche l'anno scorso, quando c'erano delle voci tra lui e Milan, ero tranquillo perche' mi disse che sarebbe restato. Non ci sono al momento sentori, ma e' chiaro che, come per i giocatori, e' difficile competere con l'interesse di una big e con la voglia di misurarsi con i grandi club. Mi auguro resti, per noi potrebbe essere la consacrazione della rinascita". Quel che il patron dei ducali non ha gradito e' stato il recente atteggiamento legato alla telenovela Cassano, che avrebbe voluto tornare alla Sampdoria in questa finestra di mercato: "L'ho subito e mi ha dato parecchio fastidio. Noi abbiamo dato tanto a lui e lui tanto a noi, qualcuno se ne e' approfittato mettendogli nelle orecchie la possibilita' di ricongiungersi con la famiglia, che vive a Genova, illudendolo di potergli far cambiare un percorso di vita che gli sta dando grandi soddisfazioni. Ci sono state due settimane di sbandamento e mi e' dispiaciuto che qualcuno abbia giocato coi suoi sentimenti. Non l'ho mai messo sul mercato e in tempi non sospetti ho fatto delle telefonate dicendo che non era in vendita. Abbiamo con Antonio un contratto di altri due anni, tra noi c'e' grande sincerita'. Se vuol divertirsi ed essere importante a Parma porte aperte, se vuole fare altro basta solo che me lo comunichi".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
biabianyparolopalettaghirardicalciomercato
in evidenza
Vlahovic, Martial e anche... Mercato, Juventus scatenata

Grandi manovre a gennaio

Vlahovic, Martial e anche... Mercato, Juventus scatenata

i più visti
in vetrina
Paola Iezzi, la quarantena hot della cantante - FOTO

Paola Iezzi, la quarantena hot della cantante - FOTO


casa, immobiliare
motori
Nissan svela la versione speciale JUKE Kiiro

Nissan svela la versione speciale JUKE Kiiro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.