A- A+
Sport
galliani eriksen

Diamanti o Pastore se parte Boateng (e Robinho)?

Nomi caldi vista la telefonata Galliani-Leonardo in cui s'è parlato del Flaco e i vertici di mercato del ds bolognese Zanzi con il Milan (e Juve).  Il 30enne fantasista del club felsineo però resta ancorato a una valutazione da 10 milioni di euro che certo non è a buon mercato per un giocatore non più di primo pelo e che sino ad oggi ha fatto una buonissima carriera, in crescendo, ma sempre in squadre provinciali. Attenti però al terzo incomodo. Che poi non è nome nuovo, ma torna a essere caldo proprio alla luce delle due possibili cessioni eccellenti (e pesanti sull'ingaggio, specie per i 6 netti di Binho): Christian Eriksen. Il 21enne trequartista è forte di una esperienza da leader con la maglia dell'Ajax e messo sotto osservazione da almeno due anni. Solo che nel recente passato i lancieri si erano barricati dietro a una incedibilità di facciata (tradotta in valutazione da 40 milioni di euro). Ora però il prezzo è sceso (25 mln) perchè il danese ha voglia di fare il salto di qualità. Dal Borussia Dortmund sono arrivati segnali forti per lui, ma il Milan sogna di trovare la liquidità per vestirlo di rossonero dopo i tanti contatti imbastiti nel recente passato.

ambrosini bonera

ADDIO AMBROSINI - “Le nostre strade e quella di Ambrosini si separano, non rinnova il contratto con il Milan. Se Abbiati è d’accordo, il prossimo capitano del Milan sarà Montolivo”. Lo ha detto l’ad del Milan, Galliani.

GALLIANI,CONFERMA ALLEGRI MERITATISSIMA E OPERA BERLUSCONI - "Con il presidente Berlusconi c'e' un rapporto che dura da 34 anni e che e' antecedente al calcio e che durera' nel tempo. Ci siamo sentiti nelle ultime settimane e la riconferma di Massimiliano Allegri, meritatissima secondo il mio punto di vista, e' opera del presidente. C'e' un solo Milan con un presidente e un amministratore delegato che sono unitissimi". Lo ha detto l'amministratore delegato del Milan, Adriano Galliani, nel corso del talk show dal palco del teatro della Msc Fantasia davanti ai tifosi rossoneri che partecipano alla III edizione della Crociera Rossonera dopo che la nave aveva appena lasciato il porto di Bari. "Abbiamo avuto anni con squadre piu' forti, anni con squadre meno forti. Difficilmente lasciamo andare la barca alla deriva - ha sottolineato il dirigente rossonero -. All'inizio del campionato eravamo terz'ultimi ma abbiamo dato fiducia a questo allenatore sapendo che ci saremmo rimessi in rotta di galleggiamento. Se partira' qualcuno verra' sostituito e il Milan continuera' a fare il Milan finche' ci sara' Silvio Berlusconi come Presidente". Galliani ha ricordato che "quest'anno non avevamo in squadra Thiago Silva e Ibrahimovic e, nel girone di ritorno, abbiamo fatto 42 punti come l'anno dello scudetto e due punti in piu' rispetto alla stagione 2011-12. Abbiamo preso una banda di giovani che non hanno fatto rimpiangere chi e' andato via. In rosa abbiamo Balotelli che e' un '90, El Shaarawy '92 e Niang '94 e abbiamo fatto 42 punti". Tante le voci di mercato, anche di rossoneri in uscita: da Binho a Boateng, passando per le voci su El Shaarawy... "Non so se qualcuno partira' o meno ma se qualcuno partira', chi arrivera' non lo fara' rimpiangere. Gli allenatori non si cambiano quando non si ottengono i risultati ma quando si capisce che la situazione gli sfugge di mano". Tornando sulla conferma di Massimiliano Allegri, Galliani ha ribadito che "tutti i giocatori, nei giorni antecedenti la cena di Arcore, mi hanno telefonato pregandomi di tenere Allegri, persino Pippo Inzaghi, che l'anno scorso, secondo lui, lo faceva giocare poco, e anche Pippo si e' raccomandando di tenere il mister".

Tags:
boatengerikssendiamanticalciomercato
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

i più visti
in vetrina
Pnrr e opportunità per le Pmi CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

Pnrr e opportunità per le Pmi
CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri


casa, immobiliare
motori
Stellantis, successo confermato al Company Car Drive 2022

Stellantis, successo confermato al Company Car Drive 2022


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.