A- A+
Sport
ljajic modificato 1

Il Milan si muove per Ljajic: offerti 8 milioni. Della Valle: "Sono pochi" Adriano Galliani ha chiamato la Fiorentina per presentare un'offerta ufficiale per Ljajic. I rossoneri sono pronti a mettere sul piatto circa 8 milioni di euro. Andrea Della Valle ha prima incontrato il 21enne serbo, poi ha risposto al Milan. "Da quello che mi risulta siamo ancora lontani dal valore del giocatore, se ci sono stare offerte di recente. Ho fatto una chiacchierata col giocatore, l'ho trovato sereno ed il ragazzo ha espresso la volontà di restare a Firenze; adesso la settimana prossima i dirigenti si incontreranno col suo procuratore. Per ora mi risulta un'offerta ma siamo lontani dal valore del giocatore. Otto milioni? Siamo lontani. Rinnovo in discesa? Mi auguro di sì, lui è un futuro campione e può dare tanto alla Fiorentina. Mi auguro che resti a Firenze, lo abbiamo aspettato per anni. Conosciamo le sue qualità ed il suo percorso deve continuare a Firenze: per un giocatore così giovane ci sono dei parametri economici. La Fiorentina farà le sue valutazioni e mi auguro che il calciatore capisca la nostra offerta".  Se non accetta la proposta viola? "Va sul mercato, non ci sarà un altro caso Montolivo. Sono abbastanza ottimista. La risposta al Milan al momento è no. Sarà un lavoro di gruppo, non sarà un'operazione di singoli

"KING" BOATENG RIVEDE LA LUCE DOPO TANTA SFORTUNA - E' tornato Kingsley "The King" Boateng: diciannove anni, ghanese ma con passaporto italiano e solo omonimia con Kevin Prince. Il giovane attaccante rossonero si era segnalato per talento, tecnica e velocità un paio di estati fa (gol al Malmoe e lampi di classe in uno scampoli di trofeo Berlusconi contro la Juventus). La sensazione che potesse esplodere era forte negli addetti ai lavori, poi un brutto infortunio ai legamenti del ginocchio ha frenato del tutto la sua rincorsa al calcio che conta. Ma questa estate 2013 potrebbe davvero ripotarlo in quota...

ORA MILAN-CHELSEA DOMENICA NOTTE. ECCO IL TABELLONE DELLA GUINESS CUP

tabellone guiness cup

 

ALLEGRI SODDISFATTO "STIAMO CRESCENDO" - "Stiamo crescendo, dobbiamo pensare a lavorare, si riaggregheranno gli altri e dobbiamo prepararci alle prossime partite in America e al preliminare di Champions". E' un'analisi positiva quella fatta ai microfoni di Milan Channel da parte di Massimiliano Allegri dopo la vittoria di misura sul San Paolo che ha consentito ai rossoneri di chiudere al terzo posto la Audi Cup. "E' stata una buona partita, quando hai tanti giovani in campo bisogna farli crescere e non responsabilizzarli troppo - spiega il tecnico toscano - Oggi abbiamo sofferto poco e niente, a parte qualche palla sbagliata in fase di uscita. Abbiamo ragazzi giovani con delle buone qualita' come Petagna, ma dobbiamo lasciarli tranquilli e farli crescere".

L'emergenza difesa continua - Intanto il 19enne centrale colombiano Jherson Vergara si fa male alla spalle nel corso di un match che lo vede andare un po' in difficoltà  per inesperienza. Non farà la tournée negli Stati Uniti in cui già mancheranno Mexes (che al di là dell'infortunio salterà per squalifica l'andata dei playoff di Champions League) e ovviamente Bonera. Allegri testerà al più presto il neo-acquisto Matias Silvestre e conta molto sul ritorno di Zapata.

RISCATTO MILAN CON SAN PAOLO - A ventiquattr'ore dalla brutta scoppola contro il Manchester City, il Milan si riscatta e chiude al terzo posto la Audi Cup superando per 1-0 i brasiliani del San Paolo. Con Petagna supportato da Niang ed El Shaarawy, Cristante regista affiancato da Poli e Nocerino e al centro della difesa un Vergara in crescita con Pacifico e Zaccardo ed Emanuelson larghi, la squadra di Allegri inizialmente soffre, con Amelia subito chiamato a un intervento su Ganso. - El Shaarawy e' il migliore fra i suoi: il Faraone e' il punto di riferimento della manovra offensiva anche se le occasioni piu' pericolose le crea il San Paolo, con Amelia bravo a opporsi prima a Maicon e poi ad Aloisio. Prima dell'intervallo, pero', traversa di Petagna. Nella ripresa il Milan si presenta con Kingsley Boateng al posto di El Shaarawy e proprio il giovane attaccante ghanese, dopo aver sfiorato la rete al 2', sigla al 6', su assist di Emanuelson, la rete che vale il definitivo 1-0.

Tags:
kinglsey boatengvergaraallegrisan paolo
in evidenza
Italia ripescata ai mondiali? La sentenza della Christillin (Fifa)

Il caso scottante

Italia ripescata ai mondiali?
La sentenza della Christillin (Fifa)

i più visti
in vetrina
Pnrr e opportunità per le Pmi CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

Pnrr e opportunità per le Pmi
CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri


casa, immobiliare
motori
A luglio nei concessionari la nuova Mercedes Classe T

A luglio nei concessionari la nuova Mercedes Classe T


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.