A- A+
Sport
quagliarella borriello

Il presidente della Lazio, Claudio Lotito ha spiegato il "caso Ylmaz" e ha attaccato la Roma. Per il mancato ingaggio del turco ha parlato di "estorsione", affermando: "lo avrei pagato 13 milioni piu' 2 di bonus". Sui capitolini, invece, sempre con riferimento al calciomercato, ha detto: "Sabatini mi ha fatto un dispetto bloccando Borriello. Quagliarella preferiva noi: lo avrei preso per 6 milioni", racconta al Corriere dello Sport. 

"Burak Yilmaz non l'ho cercato io - ha proseguito - mi e' stato offerto. Si e' persino presentato nel mio ufficio l'ambasciatore della Turchia che mi diceva 'dagli 15 milioni'. E che decidi te il prezzo? Abbiamo provato a mettere Kozak nell'operazione; poi si e' andati avanti solo su basi economiche. Speravamo di farcela; ma il mondo del calcio e' condizionato dagli agenti. Ne esistono di seri; ce ne sono altri che ti ricattano. L'agente di Ylmaz mi ha chiesto 2 milioni solo al momento della firma: ora lo denuncero'", ha puntualizzato Lotito. "Ho telefonato a Sabatini e gli ho detto 'mi hai fatto un dispetto'. Quagliarella avrebbe preferito venire alla Lazio, perche' avrebbe avuto maggiori possibilita' di giocare. Avevo chiuso con la Juve; ma Sabatini non ha dato Borriello al Genoa e cosi' Gilardino e' rimasto dov'era e non si e' fatto piu' niente", ha concluso il numero uno della societa' biancoceleste.

Tags:
borriellolazioromaquagliarellalotitocalciomercato

i più visti

casa, immobiliare
motori
Ford ed Herme testano i veicoli a guida autonoma per le consegne a domicilio

Ford ed Herme testano i veicoli a guida autonoma per le consegne a domicilio


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.