A- A+
Sport
Un mese di carcere a Brandao per testata a Thiago Motta

L'attaccante del Bastia Brandao e' stato condannato a un mese di carcere senza la condizionale e a pagare una multa di 20.000 euro per la testata rifilata a Thiago Motta il 16 agosto, al termine della partita contro il Paris Saint Germain.

Il presidente del tribunale di Parigi ha tuttavia lasciato intendere che il 34enne brasiliano potrebbe ottenere una riduzione della pena per permettergli di evitare la prigione.

La pena inflitta e' anche piu' pesante di quella chiesta dalla procura di otto mesi con la condizionale piu' 15.000 euro di multa per un'aggressione premeditata gia' durante la partita. Dopo la testata subita nel tunnel, Motta rientro' negli spogliatoi con il naso rotto.

Brandao, gia' squalificato fino a febbraio per quell'incidente, al momento e' ricoverato per un grave infortunio.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
brandaothiago mottapsg
in evidenza
Addio al padre della giacca decostruita e maestro di Armani

Nino Cerruti

Addio al padre della giacca decostruita e maestro di Armani

i più visti
in vetrina
Sanremo 2022, diffuse le canzoni: tanto sentimento e poco Covid

Sanremo 2022, diffuse le canzoni: tanto sentimento e poco Covid


casa, immobiliare
motori
Tokyo Auto Salon 2022: Toyota punta sul motorsport

Tokyo Auto Salon 2022: Toyota punta sul motorsport


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.