A- A+
Sport
stramaccioni modificato 14

La Juve ha vinto sabato nell'anticipo ma dietro, Napoli e Milan fanno come la capolista e le distanze rimangono invariate con i partenopei a -9 e i rossoneri a -11. La squadra di Mazzarri ritrova Cavani in versione goleador ma vince non senza soffrire contro l'Atalanta (3-2). Dopo la doppietta del Matador e i pareggi orobici grazie ad un'autorete di Cannavaro e poi con l'ex Denis, nel finale e' Goran Pandev a mettere alle spalle di Consigli e regalare la vittoria ai campani. Alla doppietta di Cavani risponde con altrettanta moneta Mario Balotelli, con il Milan che batte 2-0 il Palermo. Rossoneri in vantaggio grazie ad un penalty concesso per fallo di Aronica sullo stesso Supermario, raddoppiano nella ripresa ancora con Balotelli, dopo che nel primo tempo i rosanero si sono lamentati per un fallo su chiara occasione da gol di Zapata a cui non e' stato mostrato il rosso (solo giallo per lui). Ed anche la Fiorentina batte il Genoa 3-2, con lo stesso punteggio del Napoli, e adesso e' quarta solitaria in classifica. Dopo le reti di Aquilani e Cuadrado, rintuzzate da Portanova e Antonelli, nel finale e' stata un'autorete dell'ex Cassani a regalare i tre punti ai viola. Infine, la vittoria del Chievo a Pescara (0-2) con le reti nel finale di Stoian e Thereau: la squadra di Corini e' quasi salva, quella di Bucchi-Nobili ha piu' di un piede in serie B. Dopo la decisione del rinvio tra Sampdoria e Inter, questa sera sono in programma Roma-Parma e Torino-Lazio che daranno qualche risposta in chiave Europa.

MILAN-PALERMO 2-0, DOPPIETTA BALOTELLI AFFONDA I ROSANERO - Basta "SuperMario" per ripartire e mettere da parte l'incubo "Camp Nou". Una doppietta di Balotelli regala i tre punti al Milan e condanna il Palermo all'ennesima sconfitta e a una B sempre piu' vicina. Non una grande prestazione quella dei rossoneri, ma la fragilita' e gli errori dei rosanero hanno permesso al "Diavolo" di portare i tre punti a casa senza grandi sforzi. Allegri e i suoi ragazzi volevano dimenticare il Barcellona e continuare la rincorsa al secondo posto, di fronte a un Palermo ultimo, disperato e con Sannino al ritorno in panchina dopo l'esonero della terza giornata. Ci mette poco il Milan a sbloccare la partita. E' Aronica a creare le condizioni per il vantaggio rossonero con un'ingenua quanto inutile trattenuta in area ai danni di Balotelli. Rigore netto che, all'8', SuperMario trasforma. Match in discesa per il "Diavolo" che offre un buon calcio, contro un Palermo che, nonostante i 30 punti di differenza e l'ultimo posto in classifica, tutto sommato regge il confronto. Al 31' Zapata meriterebbe il rosso per un fallo di mani che ferma Ilicic lanciato a rete, per Peruzzo e' solo giallo. Il primo tempo si chiude con un destro di Montolivo (largo) e un sinistro di Morganella (Abbiati in angolo). Nella ripresa rosanero piu' determinati, Ilicic e Dybala nel giro di 10 minuti impegnano due volte Abbiati. L'impressione e' che il Milan accusi la stanchezza post-Barcellona, ma il Palermo non ha la forza per approfittarne cosi', al 21', il neo-entrato Niang va via a sinistra, Aronica va vicino all'autogol, Sorrentino lo evita, ma non puo' nulla sul successivo tap-in di Balotelli. Per SuperMario settimo gol in sei partite. Finisce 2-0 il Milan vola a quota 54 e resta a -2 dal Napoli, il Palermo non si schioda da quota 21 e dall'ultimo posto in classifica.

RINVIATA SAMPDORIA-INTER - Sampdoria-Inter è stata rinviata a causa del maltempo. La partita era in programma alle 20.45. Lo ha ufficializzato il sito dei blucerchiati. La partita sara' recuperata a data da destinarsi. Nel pomeriggio, alle ore 15.00, i blucerchiati disputeranno una partitella d'allenamento al "Mugnaini" di Bogliasco.

PESCARA-CHIEVO 0-2, ABRUZZESI RESTANO ULTIMI COL PALERMO - Era la sfida tra la disperazione del Pescara, che inizia ultimo insieme al Palermo a 21 punti, e la (relativa) tranquillita' del Chievo, reduce dall'impresa contro il Napoli che l'ha issato a 32 punti. L'ha spuntata la noia, con i veronesi che hanno vinto sul filo di lana grazie a una bella giocata del rumeno Stoian e al suggello di Thereau, proprio quando lo 0-0, soprattutto nella seconda frazione, sembrava ineluttabile. Buon per i veronesi, che guadagnano tre punti preziosi, meno per gli abruzzesi, zero punti in casa nel 2013 e sempre piu' ultimi assieme al Palermo, a quota 21. All'inizio del match, per una buona mezz'ora i padroni di casa collezionano soltanto una serie di angoli e punizioni ma non riescono mai a inquadrare lo specchio della porta in modo pericoloso. Il Chievo ha a disposizione un tridente piu' tecnico che produce le azioni piu' insidiose della prima frazione. Bene Paloschi, soprattutto in rifinitura. Un suo spunto al 25' regala palla al limite a Cofie: il suo bolide da posizione favorevole si stampa sulla traversa. Ancora Thereau manca il bersaglio al 37' su splendido cross dalla sinistra di Drame'. Il suo colpo di testa finisce a lato di poco. L'attaccante francese non sembra in grande giornata. All'ultima azione utile del primo tempo si libera bene di Balzano sulla sinistra ma poi serve troppo indietro Rigoni tutto solo al centro che, costretto a concludere in scivolata, non riesce a dare il giusto impatto al pallone. Prima frazione comunque di marca gialloblu con le due nitide occasioni capitate a Thereau e la traversa di Cofie. Pescara volenteroso e poco piu'. Il secondo round si apre con i padroni di casa che si abbassano troppo e si fanno schiacciare in area dal Chievo. Gli ospiti guadagnano tre corner consecutivi e su uno di questi Cesar ciabatta malamente tutto solo in area dopo l'angolo di Thereau e la corta respinta di testa di Bjarnason. Bucchi prova a spostare in avanti il baricentro della sua squadra inserendo i centimetri di Abbruscato per Vukusic. Corini posiziona Thereau qualche metro piu' indietro e passa a una sola punta. Segue un vortice di sostituzioni che, di fatto, confondono gli schemi in campo addormentando il match. La partita si trascina stancamente: il Chievo si chiude bene ma non sfonda, accontentandosi apparentemente del pareggio. Il Pescara tiene il pallino giocando un calcio generoso ma confusionario e drammaticamente sterile. Quasi sul finire, pero', la partita si accende improvvisamente grazie al gol di Stoian, che fugge in contropiede su lancio di Thereau, aggira Balzano e segna con un bel destro a giro. E in pieno recupero arriva anche il 2-0 del francese, che riscatta una partita opaca con un diagonale chirurgico. Poco prima grande chance del pari per Abbruscato che si libera in area e sfiora il palo di sinistro. Finisce 2-0, con il Chievo quasi in salvo e il Pescara sempre piu' giu'. Verso la B.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
sampdoriainterrinviata
in evidenza
CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

Pnrr e opportunità per le Pmi

CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

i più visti
in vetrina
Meteo, Hannibal e un maggio bollente: fino a 51 gradi. Previsioni

Meteo, Hannibal e un maggio bollente: fino a 51 gradi. Previsioni


casa, immobiliare
motori
Incentivi auto 2022: Stellantis guida la transizione zero emissioni in Italia

Incentivi auto 2022: Stellantis guida la transizione zero emissioni in Italia


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.