A- A+
Sport
Calhanoglu e Donnarumma, svolta Milan sui rinnovi. Ibrahimovic e Mandzukic...
Calhanoglu (Lapresse)

Calhanoglu e Donnarumma: il Milan non molla i suoi campioni

Il Milan targato Elliott guarda al futuro con ottimismo e va oltre l'ansia legata all'obiettivo Champions League. Con o senza la qualificazione alla prossima edizione del massimo torneo continentale il progetto andrà avanti spedito. Terminato il calciomercato, il focus si sposta sulla questione rinnovi. E sono due in nomi caldi: Donnarumma e Hakan Calhanoglu.

Contrariamente ai rumors circolati nelle scorse ore sulla possibilità di una cessione a gennaio del numero 10 turco (suonano le sirene di diversi top club - si è parlato anche di Juventus e Atletico Madrid - sul giocatore in caso di mancato rinnovo del contratto),  il club rossonero ha fatto filtrare ottimismo circa il buon esito sulla trattativa per prolungare il matrimonio con lui (e con Gigio).

Bakayoko-Milan, ecco perchè non è tornato rossonero

Fronte Bakayoko: alcuni tifosi rossoneri sono rimasti delusi dal passaggio del centrocampista al Napoli (in prestito secco con metà ingaggio pagato dal Chelsea): Il Milan ha scelto di non affondare il colpo per motivi tecnici-economici e ha deciso di puntare su Krunic nel quartetto dei centrali (con Bennacer, Kessie e Tonali).

Mandzukic-Milan come vice-Ibrahimovic? Non si fa

In queste sessione di calciomercato sono stati centrati obiettivi di qualità (da Tonali ad Hauge, passando per i prestiti di Brahim Diaz e Diogo Dalot), confermati giocatori fondamentali (rinnovo di Ibrahimovic, Kiaer, oltre al riscatto di Rebic e Saelemaekers). Non è invece arrivato il difensore centrale, ma il Milan è pronto a un nuovo sacrificio economico a gennaio per rinforzare la rosa (che intanto recupera capitan Romagnoli dopo l'infortunio e nelle prossime settimane riavrà anche Musacchio al fianco di Gabbia-Kiaer), grazie al denaro risparmiato. Il Diavolo invece nel breve periodo non pensa al mercato degli svincolati e la suggestione legata al nome di Mario Mandzukic come vice-Ibrahimovic non trova nessuna conferma.

Milan, avanti con lo stadio di proprietà

Milan che non guarda ovviamente solo al fronte del campo nel suo progetto. Resta centrale la costruzione dello stadio di proprietà (attese novità a breve) assieme all'Inter. Il nuovo impianto che sarà la nuova casa rossonera al posto di San Siro che potrà permettere un aumento dei ricavi. Unito al lavoro di abassamento dei costi, il lavoro di Gazidis procede spedito nella logica che porti il club rossonero ad autofinanziarsi nel giro di qualche anno.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    calhanoglu milandonnarumma milanmilan calhanoglumilan donnarummamilan newscalciomercato milan newsmilan notiziecalciomercato milan notizie
    in evidenza
    Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

    Corporate - Il giornale delle imprese

    Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

    i più visti
    in vetrina
    Agiter Investigazioni, come funzionano le indagini private e aziendali

    Agiter Investigazioni, come funzionano le indagini private e aziendali


    casa, immobiliare
    motori
    Mercedes-Benz EQB: l’elettrica con la Stella è anche sette posti

    Mercedes-Benz EQB: l’elettrica con la Stella è anche sette posti


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.