A- A+
Sport
Mancini frena Cassano e spinge per un difensore

"Noi sinceramente non ne abbiamo mai parlato perché è una cosa successa pochi giorni fa. In questo momento noi siamo concentrati su altre posizioni e vediamo cosa potremo fare". Il tecnico nerazzurro tira un freno su Cassano (disposto a prendere 500milan fino a giugno, ma con l'assicurazione poi di un contratto anche per la prossima stagione) e sottolinea il bisogno di rinforzare la difesa dovre restano difficoltose le trattative con il Gremio per Rodolfho e si valutano alternative (come Vida per cui la Dinamo Kiev chiede 5 milioni). A centrocampo ipotesi Ledesma dalla Lazio (la Lazio vuole 1,5 milioni), metre resta in stand by l'ex madrinista Diarra.

Il "Mancio" ha parlato anche di Icardi e del paragone con Balotelli e Adriano. "Io ho solo detto che ci sono giocatori che sono stati considerati fortissimi quando erano giovani, poi chi per un motivo chi per un altro, non sono riusciti a mantenere le aspettative - spiega l'allenatore nerazzurro -. Icardi ha grandi qualita', puo' ancora migliorare, e' un ragazzo che si applica e sono sicuro che diventera' un grande bomber. Pero' dipende sempre dal calciatore, bisogna vedere se vuole alzare l'asticella e diventare un grandissimo. E' giovane e in questo momento non puo' essere il Tevez, l'Aguero o l'Ibrahimovic della situazione".

Cassano tratta con l'Inter. Derby per Osvaldo - Il Bari sognava, la Juve è rimasta una suggestione: Antonio Cassano è pronto per tornare all'Inter. Il campione barese vuole tornare sulla sponda nerazzurra di Milano dove ha lasciato ottimi rapporti (i problemi erano stati con Mazzarri) e il suo entourage sta lavorando per trovare la soluzione. I colloqui tra l'avvocato Bozzo e il ds Piero Ausilio potrebbero portare a un contratto di 6 mesi con opzione per la stagione 2015-16. Si lavora per definire al più presto la vicenda, ma non c'è fretta rispetto ad altri affari visto che Cassano si è svincolato dal Parma e ha tempo fino al 25 febbraio per firmare il contratto con un club.

Chi lascerà è Pablo Osvaldo. Perso il treno del Milan (accordo con Destro, ma anche volontà nerazzurra di non cederlo ai cugini), c'è il Torino in forte pressing per regalarlo a Ventura. L'attaccante italo-argentino è convinto a trasferirsi all'ombra della Mole, ma preferirebbe farlo sull'altra sponda, con un ritorno alla Juventus dopo i 6 mesi di prestito della scorsa stagione.

In partenza anche il giovane talento Bonazzoli che finirà alla Sampdoria. O meglio: cessione ora e passaggio a luglio per 10 milioni di euro. Ma  poi da lì al 2018, l'Inter avrà il diritto di riacquisto, se riterrà di volerlo riportare in nerazzurro.

Tags:
cassanointercalciomercatoosvaldo
in evidenza
"Professione Manager". Perrino ospita Scaroni e Fiorani

Affari al Festival dell'Economia

"Professione Manager". Perrino ospita Scaroni e Fiorani

i più visti
in vetrina
Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane

Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane


casa, immobiliare
motori
Nissan Ariya protagonista nella conquista dei due Poli

Nissan Ariya protagonista nella conquista dei due Poli


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.