A- A+
Sport
polizia

Decine di migliaia di persone sono scese in piazza nelle maggiori citta' brasiliane per protestare contro i costi sostenuti dall'amministrazione pubblica per organizzare la Confederation Cup di calcio e in vista del Mondiale che si giocherà tra un anno. Il corteo più numeroso (30.000 persone) è stato organizzato a San Paolo. Incidenti a Belo Horizonte, dove si è giocata la partita di calcio Nigeria-Tahiti. Squadre antisommossa della polizia militare hanno usato pallottole di gomma e gas lacrimogeno per disperdere la folla che tentava di avvicinarsi allo stadio 'Mineirao'.

A Rio de Janeiro si erano già registrati incidenti nella zona vicina allo stadio Maracanà prima dell'inizio della partita Italia-Messico di domenica con alcune migliaia di giovani - 10mila secondo i resonconti della polizia  - hanno invaso le strade del centro. E anche nella giornata successiva sono cominciati nuovi scontri con le forze dell'ordine. Manifestanti sul tetto del Parlamento a Brasilia, dove ci sono stati alcuni scontri e feriti.

Proteste di piazza si erano registrate anche per il rincaro del costo dei trasporti pubblici, dando luogo ad atti di violenza la settimana scorsa.

Tags:
confederationbrasileproteste in piazza
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

i più visti
in vetrina
Scatti d'Affari Air France-KLM, firmata partnership commerciale strategica di 10 anni

Scatti d'Affari
Air France-KLM, firmata partnership commerciale strategica di 10 anni


casa, immobiliare
motori
Al Villa D’Este debutta la Mostro Barchetta Zagato Powered by Maserati

Al Villa D’Este debutta la Mostro Barchetta Zagato Powered by Maserati


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.