A- A+
Sport
Cristiano Ronaldo, gli avvocati: "Nel 2010 pagati 375 mila dollari a Mayorga"
CRISTIANO RONALDO (foto Lapresse)

Gli avvocati dell'attaccante della Juventus, Cristiano Ronaldo, hanno ammesso per la prima volta che nel 2010 trovarono un accordo privato con Kathryn Mayorga, la donna statunitense che aveva accusato CR7 di averla stuprata a Las Vegas nel 2009. In cambio di un pagamento di 375.000 dollari la donna si impegnava a non parlare dell'accaduto e a non sporgere denuncia. Lo riporta la Cnn, aggiungendo che i legali del 5 volte pallone d'oro hanno aggiunto che non ci sono prove che facciano pensare che al momento della firma dell'accordo Mayorga non fosse in pieno possesso delle sue capacità mentali, come invece sostenuto dalla donna.

Commenti
    Tags:
    cristiano ronaldomayorgastuproaccuse
    Loading...
    i più visti
    

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Moto Guzzi, un 2021 ricco di novità per festeggiare il centenario

    Moto Guzzi, un 2021 ricco di novità per festeggiare il centenario


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.