A- A+
Sport

 

DIAMANTI PRANDELLI BORRIELL

"Screzio tra Diamanti e Borriello? I ragazzi si sono già chiariti". Il ct Cesare Prandelli ha chiuso la polemica, dopo che, secondo alcune voci, si ipotizzava addirittura che il fantasista del Bologna rischiasse di dover lasciare il ritiro della Nazionale. Invece il caso è stato sistemato, ma dopo un gran bufera mediatica. Cos'era successo? Bisogna fare un passo indetro al 'tranquillo' match di fine stagione tra Bologna e Genoa. Due squadre ormai ampiamente salve e in teoria una sorta di amichevole in chiusura di campionato. Solo che al minuto 33 del match Moscardelli cade nei pressi dell’area felsinea. La testa tra le gambe del centravanti bolognese e successivo accenno di leggero colpo di reazione alla caviglia. Basta un niente ed ecco il battibecco che viene servito: entra in scena Borriello e sono spinte tra lui e Diamanti. Non basta neppure la doppia ammonizione dell'arbitro per chiudere la cosa. Perchè il veleno resta e mentre i due tornano verso centrocampo e il gioco riprende continuano a pizzicarsi. Secondo il Secolo XIX, Diamanti dice: “Ma vai, gioca”. E poi, ripete tre volte: “Finocchio di m...” . Definizione spiazzante, visto che Borriello non si è mai fatto mancare splendide conquiste femminili prima e dopo Belen. Il caso si apre, ma Prandelli ha indossato la divisa di pompiere e ha cercato di chiuderlo il più in fretta possibile...

LA CADUTA DI MOSCARDELLI CHE GENERA IL SUCCESSIVO CAOS

Tags:
diamantiborriellonazionale
in evidenza
Arriva l'aria polare dalla Svezia Fine maggio brividi. Previsioni

Meteo

Arriva l'aria polare dalla Svezia
Fine maggio brividi. Previsioni

i più visti
in vetrina
Scatti d'Affari SEA, Air Canada lancia il collegamento non-stop tra Milano Malpensa e Montreal

Scatti d'Affari
SEA, Air Canada lancia il collegamento non-stop tra Milano Malpensa e Montreal


casa, immobiliare
motori
Al Lingotto apre  “FIATCafé500”

Al Lingotto apre  “FIATCafé500”


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.