A- A+
Sport
E' morto Claudio Garella, portiere degli storici scudetti di Verona e Napoli

Garella, eroe degli scudetti impossibili, è morto a 67 anni


È morto nella notte tra giovedì 11 e venerdi 12 agosto Claudio Garella, che aveva 67 anni. L'ex portiere di Verona e Napoli è deceduto per complicanze cardiache in seguito a un intervento chirurgico.

Definito da Gianni Agnelli “l'unico portiere che parava senza mani”, per il suo particolare stile di gioco, è stato il protagonista di due storici scudetti: il primo (e unico) del Verona nella stagione 1984/85, bissato dal primo (di due) del Napoli di Maradona, nel campionato 1986/87.

Proprio Verona e Napoli, lunedì 15 agosto, si affronteranno per la prima giornata della stagione 2022/23. Con la maglia dei partenopei, “Garellik” ha vinto anche la Coppa Italia.

Era nato il 16 maggio 1955 a Torino ed aveva giocato anche nei granata, oltre che con Novara, Sampdoria, Lazio, Avellino e Udinese. 

Sposato con Laura, lascia due figlie: Claudia e Chantal.
 

 
Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    claudio garella




    in evidenza
    Top 100 Informazione online: boom di Affaritaliani.it a gennaio (+33%)

    La classifica comscore

    Top 100 Informazione online: boom di Affaritaliani.it a gennaio (+33%)

    
    in vetrina
    Puglia, gelato da vegetali fermentati: a Polignano a Mare il nuovo ice-cream

    Puglia, gelato da vegetali fermentati: a Polignano a Mare il nuovo ice-cream


    motori
    Opel Experimental: ridefinisce il futuro dell'illuminazione automobilistica

    Opel Experimental: ridefinisce il futuro dell'illuminazione automobilistica

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.