A- A+
Sport
Milan, nel mirino Mandanda. E Galliani libera la casella per Campbell

Steve Mandanda nel mirino del Milan. Secondo "Le Parisien" emissari del club rossonero avrebbero di recente contattato Vincent Labrune, presidente dell'Olympique Marsiglia, per chiedere informazioni sul 29enne portiere della nazionale francese, in fase di recupero dall'infortunio che lo ha costretto al forfait ai Mondiali brasiliani. In precedenza Mandanda aveva attirato le attenzioni di Monaco, Napoli e Southampton. L'età avanzata di Abbiati (38 anni), le opache prestazioni di Agazzi e la crescita da verificare del brasiliano Gabriel in questo precampionato starebbero spingendo il Milan a cercare un'alternativa a Christian Abbiati.

Intanto i rossoneri hanno  venduto all’Honved Budapest, allenata da Pietro Vierchowod, il 19enne centrocampista ivoriano Donald Bende Bende, che ha giocato l’ultima stagione nella Primavera di Pippo Inzaghi. Una cessione che libera un posto per l'acquisto di un extracomunitario. Il primo indiziato resta l'esterno d'attacco dell'Arsenal Joel Campbell. Wenger è disposto a cederlo (non a caso ha preso Alexis Sanchez nel ruolo) e la società di via Aldo Rossi lo sta monitorando con attenzione. Il 22enne del Costa Rica è una delle alternative ad Alessio Cerci, anche se non è escluso l'arrivo di due esterni offensivi se le vie del mercato dovessero permetterlo. Resta in auge anche la candidatura di Taarabt (il Qpr potrebbe scendere a 3 milioni di valutazione) e Lavezzi (anche se per il Pocho è complessa e c'è anche la Juve).

El Shaarawy è pronto. "Sono al 60% della mia maturazione. Ho ampi margini" - "Sono ancora molto giovane e penso di avere ancora tanti margini di miglioramento sia sul piano fisico che dal punto di vista mentale. Posso crescere e maturare e ho grande voglia di rivincita. Dopo l'incidente grave dello scorso campionato, quando sono rientrato, ho avuto poche partite per potermi mettere in mostra. Adesso invece mi sento bene: il piede e' ok e la condizione e' buona, anche se ancora non sono al cento per cento". Cosi', ai microfoni di Sky, l'attaccante del Milan Stephan El Shaarawy.

"Mi sono allenato anche quando gli altri erano in vacanza perche' voglio tornare ad essere protagonista. Dall'esperienza dello scorso anno ne esco motivato: voglio dimostrare tutto il mio valore e ripagare la societa' della fiducia che dimostrato nei miei confronti", ha aggiunto il "Faraone". E alla Gazzetta spiega: "A che punto è la mia maturazione? Nemmeno al 60%. Ho ampi margini di miglioramento. Atletico, tecnico e mentale". Sui social network: "Li utilizzo perché mi piace avere un rapporto diretto con i tifosi. Ma con moderazione. Inzaghi mi ha detto che un uso eccessivo può peggiorare le prestazioni anche del 50% perchè ci si deconcentra". ElSha si è spuntato la cresta: "Sì, di pochi centimetri. Non fatevi strane idee, il look resta lo stesso".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
el shaarawyfaraoneinzaghi
in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

i più visti
in vetrina
Luce e Gas, passaggio al Mercato Libero. Abbassalebollette fa chiarezza

Luce e Gas, passaggio al Mercato Libero. Abbassalebollette fa chiarezza


casa, immobiliare
motori
Nuovo Nissan Qashqai si aggiudica le Cinque stelle Euro NCAP 2021

Nuovo Nissan Qashqai si aggiudica le Cinque stelle Euro NCAP 2021


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.