A- A+
Sport

Le sorelle d'Italia battono le Williams. Sara Errani e Roberta Vinci si confermano tra le migliori al mondo, come del resto dice la classifica del doppio, e conquistano la semifinale degli Australian Open battendo sulla Margaret Court Arena, davanti a seimila spettatori, le sorelle Serena e Venus Williams in tre set: 3-6, 7-6 (1), 7-5 dopo due ore e 36 minuti. La vittoria contro le due Williams forse vale ancor piu' dei titoli dello Slam conquistati nel 2012 prima al Roland Garros e poi agli US Open, soprattutto se sapranno andare fino in fondo nel torneo. Le due azzurre hanno dimostrato contro due campionesse di prima grandezza (13 i titoli di doppio in carriera, 4 qui a Melbourne) di meritare a pieno titolo la classifica di coppia numero uno del mondo. Un match sempre in salita contro due rivali fortissime e dalla potenza devastante, che lo scorso luglio avevano battuto le due azzurre con un impietoso 6-1, 6-1 nei quarti delle Olimpiadi di Londra, dando alle nostre due giocatrici l'unica grande delusione di una stagione da protagoniste. Un successo, quello di Melbourne, di buon auspicio anche in vista del prossimo incontro di Fed Cup in programma a Rimini il 9 e 10 febbraio, con l'Italia opposta proprio agli Usa. Ceduto il primo set, Sara e Roberta hanno avuto la forza di rimontare due volte lo svantaggio di un break nel secondo (erano sotto 63, 5-3 con le rivali praticamente ad un passo dalla vittoria), per poi dominare il tie break: 7-1. La coppia azzurra ha tuttavia rischiato di pagare a caro prezzo un piccolo calo all'inizio della terza e decisiva partita, quando le Williams hanno allungato sul 3-0. Il match sembrava compromesso, ma non per le azzurre, esempio di carattere e capacita' di non arrendersi mai.

Un piccolo aiuto e' arrivato da Venus, abbastanza fallosa nel finale in cui e' apparsa nervosa e poco lucida. Sotto 3-0, hanno infilato quattro game consecutivi (strappando il turno di battuta pure a Serena), poi la Vinci e' andata una prima volta a servire per il match sul 5-4. Nulla fare: 5-5 e tutto da rifare. A quel punto e' arrivato il break sul servizio di Venus, che ha commesso un doppio fallo dimostrando di sentire la tensione nel momento decisivo della sfida. E' toccato dunque alla Errani andare a servire per il match e questa volta la coppia a azzurra non si e' lasciata sfuggire l'occasione: due risposte, la prima di Serena in rete da destra, la seconda di Venus out da sinistra, e 30-0. Quindi un intervento a rete di una straordinaria Roberta e infine una risposta out di Venus: gioco, partita e incontro con le Williams ko. In semifinale le azzurre saranno opposte alla coppia numero 4 del tabellone formata dalle russe Ekaterina Makarova e Elena Vesnina. Due i precedenti, entrambi per le azzurre che manterranno comunque la vetta della classifica di doppio al termine del torneo.

Dal doppio al singolare femminile con Maria Sharapova che infiamma Melbourne. Nove game in cinque partite. E' quanto lasciato sulla strada per le semifinali degli Australian Open dall'implacabile russa. Ekaterina Makarova e' stata spazzata via con un doppio 6-2. In semifinale la seconda testa di serie dovra' affrontare la cinese Li Na, numero 6 del seeding, che ha interrotto la striscia vincente di 13 partite e 26 set di Agnieszka Radwanska che l'aveva portata a vincere Auckland e Sydney prima di presentarsi a Melbourne. La cinese si e' imposta sulla polacca per 7-5, 6-3 e per Na Li si tratta della terza semifinale agli Australian Open in carriera. La russa l'ha gia' battuta al Roland Garros, nel 2011. Nel tabellone maschile non si ferma il numero 1 del mondo, Novak Djokovic, che ha battuto la quinta testa di serie del torneo, Tomas Berdych. Nonostante la maratona di domenica per battere Wawrinka, il serbo si e' imposto 6-1, 4-6, 6-1, 6-4 centrando l'11esima semifinale Slam consecutiva che gli permette di garantirsi il primato nel ranking anche al termine del torneo e che lo piazza al secondo posto di questa speciale classifica storica, alle spalle di Roger Federer con 23. Rod Laver e Ivan Lendl, con 10 semifinali consecutive, hanno condiviso un record che non e' stato superato per quasi 50 anni, per poi vedersi superare due volte nell'arco di due anni. L'avversario di Nole in semifinale sara' David Ferrer, sopravvissuto al connazionale Nicolas Almagro con il punteggio di 4-6, 4-6, 7-5, 7-6(4), 6-2.

Tags:
erranivinciwilliamsserena williamsvenus williamsaustralian open

i più visti

casa, immobiliare
motori
Al Villa D’Este debutta la Mostro Barchetta Zagato Powered by Maserati

Al Villa D’Este debutta la Mostro Barchetta Zagato Powered by Maserati


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.