A- A+
Sport

Si sono svolti nella Chiesa del Gesu', in piazza Matteotti a Genova, i funerali di Riccardo Garrone, presidente della Sampdoria, che proprio in queste ore avrebbe compiuto 77 anni. Ad officiare il rito, il presidente della Cei e arcivescovo di Genova, cardinale Angelo Bagnasco. Garrone "ha sempre servito" la citta' "da imprenditore e in molti altri modi - ha sottolineato il porporato - non ultimo la passione per contribuire alla formazione culturale e sportiva di ragazzi e giovani. Alla sua amatissima famiglia va la mia personale vicinanza, quella dei Cappellani del lavoro. Vorremmo - ha aggiunto - che tutti sentissero l'affettuoso abbraccio della citta', che oggi qui si stringe grata e composta".

 

"Tutto cio' che di buono, di onesto e generoso ognuno ha fatto nel tempo - ha detto il cardinale Bagnasco nell'omelia - viene raccolto dalle mani del Signore e portato nell'eternita'. Si', nulla di cio' che e' bene va perduto". Questa visione "concreta ed essenziale, era nota" al presidente Garrone, perche' "l'aveva respirata in famiglia, ascoltata dal Cardinale Giuseppe Siri" e "rispondeva al temperamento genovese, che ama andare al sodo delle cose, siano esse la casa, il lavoro, la fede". Il cardinale ha ricordato, poi, alcune tra le qualita' del patron blucerchiato, un uomo che "pensava e decideva! Capire le situazioni e intervenire con efficacia per risolvere e migliorare, era un tratto costante - ha sottolineato Bagnasco - una tensione dove intelletto, cuore e dedizione venivano profuse a beneficio di molti: avrebbe voluto di tutti - ha concluso - a partire dalla sua Genova che amava, per cui a volte soffriva". Erano presenti le due squadre genovesi al completo, sia la Samdoria, guidata dal tecnico Delio Rossi, sia il Genoa, guidata dal presidente, Enrico Preziosi. Hanno partecipato alle esequie anche i rappresentanti del mondo dell'imprenditoria, della cultura e della politica cittadina, a partire dal presidente della Regione, Claudio Burlando, e dal sindaco, Marco Doria. All'uscita dalla chiesa, il feretro e' stato accolto da un lungo applauso.

Tra i personaggi del mondo del calcio si sono visti il presidente dell'Inter Massimo Moratti, l'amministratore delegato della Juventus, Beppe Marotta, il presidente del Genoa Enrico Preziosi, il presidente della Reggina, Lillo Foti, il ds della Roma Franco Baldini. C'era il suo amico e compagno di scopone scientifico Aldo Spinelli, presidente del Livorno calcio. nche ex campioni illustri quali Franco Baresi e Alberto Bigon, Angelo Peruzzi e Ciro Ferrara. E poi un commosso Antonio Cassano, oltre a Giampaolo Pazzini.

Edoardo Garrone sara' sepolto nel cimitero di Grondona, in provincia di Alessandria, dove risiede la famiglia.

Tags:
garronefuneralecassanomorattimarotta

i più visti

casa, immobiliare
motori
Alfa Romeo: On air in Italia il nuovo spot di Giulia e Stelvio

Alfa Romeo: On air in Italia il nuovo spot di Giulia e Stelvio


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.