A- A+
Sport
Ferrero-Preziosi, ma pure Okaka-Perotti:vola Genova oltre le sfortune

Solo un mese fa l'alluvione e tutti i drammi umani ed economici che hanno travolto un'intera città. Le immagini del disastro sono negli occhi e nella memoria di tutti, ma Genova ha rialzato subito la testa, con la determinazione della sua gente, capace di trovare le forze e la voglia di ricostruire dalle proprie macerie. Una città più forte della sfortuna e di tante polemiche per tragedie che potevano e dovevano essere evitate.

Giusto nelle scorse ore il sindaco Marco Doria ha annunciato via Twitter: “Più di trecento milioni di euro saranno erogati messi dal governo per Genova e il Tigullio nel 2015 per realizzare opere idrauliche di messa in sicurezza di bacini di fiumi e torrenti”.

E mentre il capoluogo ligure è pronto a ripartire, le sue squadre di calcio continuano a illuminare il derby della Lanterna. La classifica è da sogno: Genoa terzo a 26 punti e Samp quarta con 25. Mai così in alto da una vita, insieme forse da sempre.

I segreti di questo boom calcistico? Eccoli serviti

I PATRON

FERRERO-PREZIOSI, VOTO 9 Efervescente il patron blucerchiato (subentrato solo pochi mesi fa a Garrone), da sempre pronto a scommettere su nuovi talenti quello genoano. Entrambi hanno trovato la quadra nel migliore dei modi. La Samp è una squadra arcigna, il Genoa un esercito che gioca un calcio veloce e atleticamente di livello.

MISTER AL COMANDO

GASPERINI-MIHAJLOVIC VOTO 8,5 E 8 Gasp era uscito male dall'esperienza all'Inter, ma l'aria di Genova lo ha riportato alla sua passione: insegnare calcio. Il Genoa è un camaleonte che sa giocare bene in contropiede, ma è capace di dettare il gioco al Ferraris (chiedere al Milan di Pippo, uscito domenica con le ossa rotte). Sinisa ha creato un Samp a sua immagine e somiglianza: una sconfitta in quattordici giornate di campionato e la seconda migliore difesa (11 gol presi) alla pari della Roma e dietro solo al bunker juventino (5 reti incassate). La realtà è che nei numeri le due squadre di assomigliano (per il Genoa sono 12 i gol subiti) sia a livello difensivo che offensivo (20 reti fatte dal Grifo e 19 dai blucerchiati), ma raggiungono il risultato giocando un calcio profondamente diverso. Invertendo l'ordine degli addendi il risultato è comunque ottimo.

LE STELLE

GENOA

PERIN, VOTO 8 L'anno della definitiva esplosione per un predestinato. Sono 3-4 anni che si parlava di lui, in questa stagione sembra aver trovato la giusta continuità. Valore di mercato già attorno ai 20 milioni, mentre a turno si parla di Juve (per il dopo-Buffon) e Milan pronte all'assalto. Ma attenti alla Roma malgrado il recente rinnovo al 2016 con Morgan De Sanctis.

DIEGO PEROTTI VOTO 8,5 Non di primo pelo, ma pronto al salto di qualità: El Monito (ma lui preferisce "El diez volante") è un esterno sinistro d'attacco di categoria superiore. Ha velocità e dribbling da grande: si era perso un po' al termine della sua avventura con il Siviglia (tanti infortunio e infine il prestito al Boca Junior),  ma ha trovato in Preziosi Jr l'uomo capace di scommettere su di lui e vincere la sfida. Ha firmato un quadriennale con il Genoa, ma c'è da scommettere che già in estate non mancheranno le offerte per lui.  "Le cose stanno andando a meraviglia. Sono arrivato a Genova per riscattare una stagione così e così e di tornare il giocatore di qualche tempo fa, ho capito subito che questa poteva essere la piazza giusta, mi sono bastati pochi elementi per rendermene conto", ha detto nelle scorse ore al Corriere Mercantile.

SAMP

OKAKA VOTO 8 Un finale di 2014 da sogno per il 25enne cresciuto nel vivaio della Roma. Dopo aver girovagato per l'Italia finalmente è sbocciato: attaccante di peso, buona tecnica e tanta generosità. Doti che hanno conquistato Antonio Conte e che lo rendono uomo mercato: Milan e Inter sono in prima fila per lui.

GABBIADINI VOTO 7,5 La comproprietà con la Juve ha prodotto un attaccante sempre più conscio della sua forza: 8 gol nello scorso campionato e già 11 nelle 11 partite di quest'anno. Tutte in maglia blucerchiata, ma a gennaio lo aspetta il Napoli di Rafa Benitez per fare coppia con Higuain. Le cifre dell'affare? Undici milioni (più due di bonus) per il cartellino. Da definire ancora l'ingaggio: stando alle indiscrescrezioni il 23enne dovrebbe passare dai 600 mila attuali attorno a quota 1,3-1,5.

LA RIVELAZIONE

GENOA

ARMANDO IZZO VOTO 7 Era arrivato al Genoa in punta di piedi, ma col passare delle giornate sta trovando la fiducia di Gasperini che gli ha dato la maglia da titolare con il Milan. A 22 anni il giovane difensore che il Napoli ha lasciato partire (dopo che era cresciuto nel suo settore giovanile), è stato acquistato dal Genoa per 350 mila euro.

SAMP

LUCA RIZZO VOTO 7 Il 22enne esterno di centrocampo è un jolly molto duttile per Sinisa: può giocare sia sulla corsia di destra che asinistra, ma è in grado di giostrare anche centrocampista centrale e come trequartista. Dopo qualche stagione in prestito, quest'anno ha fatto il suo esordio in serie A (a fine settembre con il Sassuolo) e da lì ha collezionato 9 presenze (con il gol contro la Fiorentina). Ha già rinnovato al 2019.ù

L'USATO GARANTITO

ALESSANDRO MATRI VOTO 7+ Cancellate la stagione buia tra Milano e Firenze, l'ex attaccante di Juventus e Cagliari ha ritrovato il senso del gol che ha accompagnato la sua carriera. Al punto che Galliani lo vorrebbe riportare in rossonero, anticipando la fine del prestito a gennaio. Ma Preziosi non ci sente e vuole tenerselo stretto sino a fine giugno.

EDER VOTO 7 Il brasiliano che aveva stupito nelle serie minori con la maglia di Frosinone ed Empoli, a 28 anni si ritrova finalmente grande nella massima categoria. Nessun dubbio sulla bontà delle sue accelerazioni e sulla capacità di saltare l'uomo. Ora però sta dando continuità al proprio gioco e ha pure messo dentro 4 gol pesanti che fanno impennare le sue azioni.

Tags:
genoasampgasperinimihajlovicferreropreziosiokakaperotti
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

i più visti
in vetrina
Scatti d'Affari Intesa Sanpaolo, apre il nuovo Museo delle Gallerie d’Italia a Napoli

Scatti d'Affari
Intesa Sanpaolo, apre il nuovo Museo delle Gallerie d’Italia a Napoli


casa, immobiliare
motori
Al Villa D’Este debutta la Mostro Barchetta Zagato Powered by Maserati

Al Villa D’Este debutta la Mostro Barchetta Zagato Powered by Maserati


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.