A- A+
Sport
Gp d'Ungheria, che impresa Verstappen: parte decimo e vince. Disastro Ferrari
Max Verstappen

Gp d'Ungheria, disastro strategico ancora una volta invece per la Ferrari e per Charles Leclerc

Max Verstappen re indiscusso del Gran Premio d'Ungheria porta a casa una vittoria clamorosa: partito decimo in griglia e giunto davanti a tutti sul traguardo grazie ad una fantastica strategia della Red Bull, che l'ha fatto partire con gomma morbida per montare poi due volte quella media.

Disastro strategico ancora una volta invece per la Ferrari e per Charles Leclerc, che ha montato due volte gomma media per poi passare alla poco prestazionale mescola dura da leader della corsa. Il monegasco chiude addirittura sesto e dice quasi certamente addio a tutti i propri sogni di gloria (80 punti di distacco dalla vetta della classifica).

Gara negativa anche per Sainz arrivato quarto, mentre sul podio salgono ancora le due Mercedes di Lewis Hamilton e George Russell, come la scorsa settimana in Francia.

Partenza pulita per tutti quelli davanti, con Sainz che prova subito ad attaccare Russell per la prima posizione ma senza trovare fortuna. Piu' indietro invece Verstappen e Perez si mettono subito a caccia per recuperare terreno, con l'olandese in particolare che in neanche meta' gara si porta a ridosso del podio e in lotta per una possibile vittoria.

Nel corso del 17 giro iniziano i primi valzer di pit-stop, che permettono a Leclerc di prendere la posizione sul compagno Sainz ma restando comunque dietro a Russell. Il ferrarista monegasco pero' ha piu' ritmo e all'inizio del 31 giro, con una staccata da paura, si prende la leadership della corsa a discapito del pilota della Mercedes.

Qualche tornata piu' tardi Verstappen si ferma nuovamente per montare gomma fresca e media, costringendo il box Ferrari a rispondere con Leclerc ma con gomma dura per l'obbligo di usare due mescole diverse. Il risultato e' che la Rossa non ha ritmo e la Red Bull dell'olandese non ha difficolta' nel prendersi la posizione (anche dopo un pericolosissimo testacoda nel corso del 42 giro).

Lo stesso fa Russell poco piu' tardi, mentre Leclerc viene chiamato ancora ai box per montare gomma morbida: una sosta che lo fa scivolare in sesta posizione, mentre Sainz viene sbattuto giu' dal podio dalle Mercedes. 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
gpverstappen




in evidenza
Caso gioielli, Scotti punge Fagnani: “Belva addomesticata? Devi fare i nomi”

La conduttrice vs Striscia la Notizia

Caso gioielli, Scotti punge Fagnani: “Belva addomesticata? Devi fare i nomi”


in vetrina
Affari in Rete

Affari in Rete


motori
Lamborghini Urus SE: l'icona dei super SUV diventa ibrida

Lamborghini Urus SE: l'icona dei super SUV diventa ibrida

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.