A- A+
Sport
E' arrivata la grazia per Hackett: torna in campo tra 10 giorni

Il presidente della FIP Giovanni Petrucci ha concesso, su richiesta di parte, la grazia al giocatore Daniel Hackett. Lo ha reso noto la Fip con una nota. Hackett potra' tornare a giocare in serie A a partire dalla prima giornata del girone di ritorno, in programma il 25 gennaio.

Il giocatore dell'Olimpia Milano, che tornera' dunque in campo nel match contro Cremona, era stato deferito e poi inibito dal giudice sportivo per sei mesi (la Giudicante aveva rigettato il ricorso successivo) dal 12 ottobre "per aver violato gli articoli 42 sexies (Atleta di interesse Nazionale) e 38 (Dichiarazione a mezzo stampa) del Regolamento di Giustizia". Il giocatore di Milano, il 18 luglio scorso aveva lasciato il raduno della Nazionale in svolgimento a Trieste senza previa autorizzazione dello staff azzurro e senza alcun giustificato motivo. Avrebbe dovuto finire di scontare la sua squalifica il prossimo 12 aprile, ma oggi dopo la sua richiesta e' arrivata la grazia del presidente federale Gianni Petrucci. Dopo il suo clamoroso gesto del luglio scorso (che aveva origine da uno stato di salute che per il giocatore non era ottimale mentre per lo staff medico della Nazionale non presentava alcuna anomalia), tutta la squadra azzurra aveva preso le distanze dal giocatore (posizione condivisa dallo stesso Petrucci). E l'indomani Hackett su facebook non era stato tenero: "Non si puo' scherzare con la carriera di un giocatore neanche tre settimane dopo aver giocato 75 partite in una stagione. Questo e' troppo", aveva scritto sul suo profilo. "Questo non e' esser squadra! Non e' esser nazionale! Ne prendo atto, e tolgo il disturbo, a testa alta, con gli esami clinici fatti. Mi squalificano? Fate pure, ma io ho la coscienza a posto e lo urlo al mondo! Scusate il disturbo".

Cosi' come lo stesso Hackett, attraverso l'ironia, non era stato tenero dopo la decisione del giudice sportivo il 25 luglio scorso. Erano da poco terminati i Mondiali di calcio, fresca era l'immagine del morso di Suarez a Chiellini (sanzionata con la squalifica di 9 gare con la Nazionale e lo stop completo di 4 mesi), e Daniel aveva scritto "Ho preso una squalifica piu' lunga e pesante di un calciatore cannibale che morde ai Mondiali nonche' recidivo per la terza volta!!". Il play azzurro in questa stagione ha giocato solamente in Eurolega con la maglia dell'Armani (12 gare in tutto), non tornando piu' sull'argomento, ma "aprendo" a Natale nuovamente alla Nazionale, alla maglia azzurra come auspicio per il 2015. "Il mio desiderio per il 2015 e' poter riabbracciare la Nazionale. Sono due anni che manco. Vorrei poter riabbracciare i miei compagni di squadra, mettermi alle spalle quello che e' stato, le polemiche e i fatti. Vorrei cercare di portare qualcosa di speciale per il nostro Paese e cercare di raggiungere una medaglia", le sue parole. Preludio alla richiesta della grazia che oggi e' arrivata.

Tags:
hackettolimpia milanopetrucci
in evidenza
Gregoraci lascia la casa di Briatore Racconto in lacrime sui social

Costume

Gregoraci lascia la casa di Briatore
Racconto in lacrime sui social

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
Honda svela la nuovo generazione di HR-V

Honda svela la nuovo generazione di HR-V


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.