A- A+
Sport
Inter, bilancio a -74 milioni. Thohir: "Via Moratti? Rapporti ottimi"

Risultato netto d'esercizio pari a -74 milioni di euro. E' quanto emerso nel corso della presentazione del bilancio all'assemblea dei soci dell'Inter da parte del presidente Erick Thohir e del consiglio d'amministrazione. "F.C. Internazionale S.p.A. - si legge in una nota - ha registrato un risultato netto rettificato di -45,3 milioni dopo aver incrementato i ricavi commerciali derivanti dalla competizione Uefa e aver contemporaneamente ottenuto risultati positivi dalla campagna acquisti/cessioni dei giocatori al netto dei relativi ammortamenti.

"I risultati finanziari per l'anno 2015 evidenziano che stiamo conducendo il club e il nostro business nella giusta direzione. I ricavi commerciali crescono e il nostro risultato operativo (EBITDA) e' positivo, un importante conseguimento per la societa'. Proseguiamo con la nostra strategia per costruire una squadra di successo sul campo ed un solido business fuori dal campo, ovviamente consapevoli delle necessita' di rispettare i parametri del fair play finanziario", le parole del presidente Erick Thohir. "Il risultato netto rettificato per l'anno 2015 - prosegue la nota - tiene in considerazione costi non ricorrenti, tra i quali si evidenziano oneri straordinari per il precedente staff tecnico, contratti con diversi giocatori e obblighi riguardanti il fair play finanziario, portando il risultato netto d'esercizio a a -74 milioni".

L'inizio della stagione 2015/16 per il club e' stato positivo sia per quanto riguarda i risultati sportivi che per quelli fuori dal campo. Dal punto di vista del business sono state siglate due nuove partnership regionali in Asia e il club continua ad espandere le proprie opportunita' commerciali all'infuori dei confini italiani. Sul campo i buoni risultati hanno aiutato ad aumentare sensibilmente le vendite degli abbonamenti e dei biglietti per le singole partite. Il club puo' vantare la piu' alta media di spettatori (54.437), grazie alla quale ha stabilito un nuovo record d'incassi in occasione della gara contro il Milan (3.671.078), per poi superarlo cinque settimane dopo con i 3.740.051 d'incasso fatti registrare nella gara di ieri contro la Juventus

Thohir: "Moratti lascia? I nostri rapporti sono ottimi" -  Moratti disposto a cedere la sua quota? "I nostri rapporti sono ottimi e le cose come stanno, a noi stanno bene. Non abbiamo intenzione di cambiare le nostre relazioni e i nostri rapporti", ha spiegato Erick Thohir. Il bilancio a meno 74, ma qualcuno aveva scritto di un possibile -90. Meno peggio del previsto dunque... "Io mi occupo di media, e ci notizie che attirano l'attenzione. Poi ci sono le cifre e contano i numeri. Ci sono le voci di corridoio e le voci ufficiali. L'Inter è sulla buona strada". Sulla squadra: "Siamo soddisfatti. Secondo posto, squadra competitiva per puntare alla Champions League. Noi siamo soddisfatti e anche Mancini lo è. Poi a gennaio e in estate vedremo sul mercato come agire. Ci sarà chi arriva e chi parte".

Il Napoli favorito per lo scudetto? "Io guardo in casa-Inter. Noi crediamo nel progetto di Mancini, ci sono anche punti deboli che col tempo miglioreranno. Gara dopo gara, qua e là cresceremo. Tant'è che poi a gennaio, magari, non dovremo intervenire sul mercato. O forse sì". Il magnate thailandese torna sul pareggio di Inter-Juventus. "E' stata una partita dura. Il primo tempo è stato fantastico. C'erano molti giocatori affaticati dagli impegni nelle nazionali". San Siro e lo stadio. "Deve diventare uno degli stadi più belli del Mondo. E' un tempio del calcio. Abbiamo investito, e abbiamo una partnership col Milan che vorremmo portare avanti, vorremmo lavorare con loro".

Moratti: "Disponibile a cedere quote, ma nessun contatto" - In questi giorni si e' parlato molto di un Moratti intenzionato ad allontanarsi definitivamente dall'Inter e dell'interesse di nuove figure di acquisire le quote rimaste. Nel giorno dell'assemblea dei soci, l'ex numero uno nerazzurro ha spiegato la situazione: "Ho letto sui giornali ma e' talmente falso, non ho mai avuto contatti in tal senso - ha prontamente precisato - Non voglio sicuramente rimanere come qualcuno di intoccabile che va contro il progetto della societa'. C'e' un rapporto talmente buono con gli azionisti e l'Inter che non si parla di questo e quindi la mia disponibilita' per essere utile alla societa' per crescere c'e' senza dubbio". Eppure certe frasi lasciano pensare... "Se e' previsto un passo indietro? Ma neanche avanti, se ti accorgi che c'e' simpatia, affetto ma qualcun altro puo' essere piu' utile lo pensi, poi decidono gli altri. Sono coinvolto nel progetto e va bene cosi' ma il tempo passa quindi vediamo". E' un Moratti che sembra proiettato a defilarsi nel momento in cui non si sente realmente coinvolto e forse quel momento e' arrivato. "Ho lasciato qualche anno fa, ma non sono stanco. Penso che e' bello essere necessari e se non lo si sente meglio fare altro. Io sono tifoso per cui non mi manchera'. Ma comunque non ho deciso nulla, e' solo una disponibilita', poi se ne parlera'". Poi un commento sul bilancio nerazzurro: "Procede molto bene, c'e' entusiasmo, stanno lavorando bene - ha detto Moratti - Ho visto Thohir e i soci tranquilli e pensano molto alla parte calcistica e questo e' molto bello. Anche per questo penso che ormai abbiano l'esperienza necessaria a continuare da soli".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
interbilancioricavi commercialithohir
in evidenza
Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

Corporate - Il giornale delle imprese

Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

i più visti
in vetrina
Agiter Investigazioni, come funzionano le indagini private e aziendali

Agiter Investigazioni, come funzionano le indagini private e aziendali


casa, immobiliare
motori
Mercedes-Benz EQB: l’elettrica con la Stella è anche sette posti

Mercedes-Benz EQB: l’elettrica con la Stella è anche sette posti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.