A- A+
Sport
Italia, Barella-Insigne stendono il Belgio. Ora la Spagna. Spinazzola lacrime
(foto Lapresse)

EURO 2020: L'ITALIA BATTE 2-1 IL BELGIO E VOLA IN SEMIFINALE CONTRO LA SPAGNA

L'Italia batte il Belgio 2-1 e conquista la semifinale di Euro 2020 contro la Spagna (Il 6 luglio alle 21 a Wembley). Gli azzurri di Mancini allungano sul 2-0 grazie a due splendidi gol di Barella (31') e Insigne (44'). Quando il primo tempo sembra ormai finito però i Diavoli Rossi accorciano le distanze con il rigore trasformato da Lukaku (per contatto -lieve - di Di Lorenzo su Doku). Nella ripresa l'Italia controlla la partita, soffre in un paio di occasioni ma conquista una vittoria meritata.

Belgio-Italia, infortunio Spinazzola: esce in barella e in lacrime

Leonardo Spinazzola è uscito in lacrime al 32' del secondo tempo di Italia-Belgio: al suo posto è entrato Emerson Palmieri. Il terzino sinistro della nazionale e della Roma si è fermato mentre stava inseguendo Thorgan Hazard: portato fuori in barella è stato consolato dal suo compagno di club Bryan Cristante. "Speriamo che non sia grave, ma la dinamica dell'incidente non e' stata bellissima", ha detto a fine match Roberto Mancini. Si parla di una probabile rottura del tendine d'achille.

italia belgio(Lapresse)
 

ITALIA: MANCINI, 'RAGAZZI STRAORDINARI, LA STRADA E' ANCORA LUNGA'

"Abbiamo meritato di vincere. I ragazzi sono stati straordinari nel gioco. E' chiaro che abbiamo sofferto negli ultimi dieci minuti perché eravamo stanchi. Sono stati bravi, potevamo fare qualche gol in più". Così il ct azzurro Roberto MANCINI dopo la vittoria per 2-1 sul Belgio che qualifica l'Italia alla semifinale dell'Europeo. Risultato minimo raggiunto? "Non avevano un risultato minimo all'inizio -prosegue MANCINI ai microfoni di Rai Sport-. Siamo partiti per cercare di fare il massimo di quello che potevamo fare. La strada è ancora lunga". Ora c'è la Spagna. "Godiamoci questa vittoria. Complimenti ai ragazzi che sono stati bravissimi", conclude il ct

NAZIONALE. MANCINI ALLUNGA STRISCIA RECORD, 32 GARE SENZA KO

Dopo la vittoria di Monaco di Baviera, Roberto Mancini allunga la sua striscia record alla guida dell'Italia: 32esima gara utile di fila con la Nazionale, una striscia cominciata il 10 ottobre 2018 con l'1-1 contro l'Ucraina. Gia' contro l'Austria il tecnico jesino aveva battuto il precedente primato che apparteneva a Vittorio Pozzo, ct campione del mondo nel 1934 e nel 1938, che si era fermato a 30. L'ultima sconfitta della Nazionale dell'era Mancini risale al 10 settembre 2018, 0-1 col Portogallo a Lisbona in Nations League. L'ex allenatore di Lazio, Fiorentina e Inter, con esperienze all'estero sulle panchine di Manchester City, Galatasaray e Zenit San Pietroburgo, si e' insediato sulla panchina azzurra il 14 maggio 2018. 

Roberto ManciniRoberto Mancini (Lapresse)
 

EUROPEI: VERRATTI, 'VITTORIA MERITATA, ORA SI FA FESTA POI PENSEREMO ALLA SPAGNA'

"Siamo felici perché lavoriamo tanto per raggiungere questi obiettivi. Oggi il nostro obiettivo era arrivare in semifinale, incontravano una grande squadra e ci siamo giocati la partita a viso aperto. Abbiamo meritato questa vittoria". Così il centrocampista dell'Italia Marco VERRATTI dopo la vittoria per 2-1 sul Belgio che qualifica gli azzurri alla semifinale dell'Europeo. Che cliente è stato De Bruyne? "Kevin è un giocatore fantastico che sta dimostrando di essere uno dei più forti nel suo ruolo -aggiunge il giocatore del Psg a Rai Sport-. Abbiamo pressato alto e non abbiamo fatto ragionare il Belgio e questo ci ha permesso di creare occasioni. Siamo felici perchè penso che questa sia la vittoria di una squadra. Ora festeggiamo e domani pensiamo alla Spagna". Ora la Spagna. "Siamo sempre stati ottimisti. Abbiamo questo tipo di gioco grazie al mister. Il risultato può cambiare, è difficile decidere il risultato prima di giocarla una partita. Cercheremo di dare il massimo e vedremo dove ci porterà", conclude VERRATTI.

BELGIO-ITALIA 1-2: BARELLA E INSIGNE LANCIANO GLI AZZURRI IN SEMIFINALE DI EURO 2020. CRONACA

Dopo pochi secondi dal via si fa subito pericoloso il Belgio che recupera palla nella trequarti azzurra e mette in movimento Lukaku, buona l'uscita a terra di Donnarumma che recupera il pallone. Dopo una primissima fase in cui l'Italia ha sofferto l'aggressività dei 'diavoli rossi' la squadra di Mancini prova a mantenere il dominio del gioco all'interno della trequarti avversaria. Al 13' si strozza in gola l'urlo azzurro per il gol di Bonucci. Traversone dalla corsia di destra che viene prolungato proprio sul corpo del difensore viterbese che da pochi passi supera Courtois: il Var annulla per fuorigioco. Al 21' prodezza di Donnarumma che salva la sua porta su un gran tiro di De Bruyne. Ripartenza velocissima del centrocampista del City che si sposta la palla sul sinistro e calcia, il portiere napoletano ci mette una mano e devia in angolo. Passano 5 minuti e Lukaku parte in campo aperto arriva fino al limite e calcia di interno destro: Donnarumma si getta sulla destra e devia in angolo. Pronta la replica azzurra. Sugli sviluppi dell'angolo riparte velocemente in contropiede Spinazzola che serve in area sulla sinistra Chiesa che rientra sul destro e calcia: palla deviata con un piede da Alderweireld tra le braccia di Courtois. Al 31' Barella sblocca il match: il giocatore dell'Inter viene servito in area di rigore dopo un contatto dubbio su Immobile e in un fazzoletto scarta due avversari e incrocia con il destro un tiro imparabile per Courtois. Al 41' Chiesa va vicino al raddoppio con un destro a giro dal limite che termina fuori di un soffio. Passano tre minuti e Insigne trova una perla per il 2-0: l'attaccante napoletano salta Tielemans si accentra sul destro, guadagna metri e calcia a giro, Courtois si distende ma non ci arriva. In pieno recupero il Belgio accorcia le distanze grazie a un rigore generoso concesso dall'arbitro Vincic per un fallo di Di Lorenzo su Doku. Dagli 11 metri Lukaku spiazza Donnarumma. Il primo tentativo della ripresa è dell'Italia con Insigne che serve palla a Chiesa che calcia dal limite in posizione precaria, palla fuori.

leonardo spinazzolaLeonardo Spinazzola (Lapresse)
 

Al 7' altra bella ripartenza azzurra con Barella che serve Chiesa, cross immediato per Immobile che prova la conclusione al volo ma colpisce male e vanifica l'opportunità. All'11 pericolosissimo Doku dalla sinistra con un'improvvisa accelerazione, l'esterno del Rennes mette in mezzo un buon pallone ma Donnarumma para in uscita. Dopo 5 minuti la squadra di Martinez sfiora il pari: lancio in area sulla sinistra per De Bruyne che centra in mezzo per Lukaku il cui destro da pochi passi è respinto sulla linea a porta vuota da Spinazzola. Al 20' chance per gli azzurri, Insigne lancia in area Spinazzola che, tutto solo, calcia di sinistro di controbalzo di prima intenzione e mette la palla di poco lato alla destra di Courtois. Al 29' i primi cambi di Mancini con Belotti e Cristante al posto di Immobile e Verratti. Al 33' brutto infortunio per Spinazzola, che esce dal campo in barella, sostituito da Emerson Palmieri, entra anche Berardi al posto di Insigne. Al 40' ancora Doku pericoloso: semina tutta la difesa dell'Italia rientra sul destro e calcia dal limite, palla di poco oltre la traversa. L'Italia si difende con il cuore e dopo sette minuti di recupero può fare festa e pensare alla semifinale contro la Spagna

Belgio-Italia 1-2 Tabellino

Belgio (3-4-2-1): Courtois; Alderweireld, Varmaelen, Vertonghen; Meunier 6 (25' st Chadli - 29' st Praet), Witsel, Tielemans 5 (25' st Mertens), T. Hazard; De Bruyne, Doku; Lukaku. Ct: Martinez
Italia (4-3-3): Donnarumma; Di Lorenzo, Bonucci, Chiellini, Spinazzola 6,5 (35' st Emerson); Verratti 7 (29' st Cristante), Jorginho, Barella; Chiesa (45'+1 st Toloi), Immobile 5 (29' st Belotti), Insigne 7 (35' st Berardi). Ct: Mancini
Arbitro: Vincic
Marcatori: 31' Barella (I), 44' Insigne (I), 45'+2 rig. Lukaku (B)
Ammoniti: Verratti (I), Tielemans (B)
Espulsi:

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    belgio italiaitalia belgioeuro 2020barella italiabarella italia belgioinsignespagna italiaitalia spagna
    in evidenza
    La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

    Corporate - Il giornale delle imprese

    La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

    i più visti
    in vetrina
    CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"

    CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"


    casa, immobiliare
    motori
    Gruppo Renault festeggia il 1° anniversario della Refactory

    Gruppo Renault festeggia il 1° anniversario della Refactory


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.