A- A+
Sport
L'Ital-Conte ha il turbo: Olanda ko. Bonucci: "C'è la sua impronta"

Bonucci "dimenticare passato, c'e' gia' impronta Conte" - "Abbiamo l'obbligo di dimenticare il passato, abbiamo cominciato una nuova era con Conte, gia' questa sera si e' visto che il mister ci ha dato un'impronta di gioco ben precisa".Cosi', ai microfoni di RaiSport, Leonardo Bonucci dopo il 2-0 contro l'Olanda nell'amichevole di bari e nel match d'esordio del nuovo ct. "Siamo una Nazionale giovane, questo ci deve far capire che la strada e' ancora lungo nonostante questo ottimo esordio a Bari", ha proseguito Bonucci che poi si sofferma su Conte. "I suoi sono metodi forti, ma in questi tre anni di Juve ci ha fatto diventare grandi, adesso ce lo ritroviamo in Nazionale con idee ben precise, questi giorni servono per capirci e per avere in Nazionale uno spirito battagliero come il suo". Da Bonucci a Ranocchia. "Giocare con Leo da' grande gusto, poi qui a Bari per noi ci sono ricordi bellissimi. Conte? E' migliorato, con il tempo piu' esperimenti fai e piu' migliori, a Bari giocavamo con un altro modulo per esempio".

Verratti "Pirlo-De Rossi piu' forti di me, daro' tutto" - "So perfettamente che ci sono giocatori piu' forti di me. Io ho 21 anni, quello che posso fare e' dare il massimo e cercare di mettere in difficolta' il mister. Di piu' non posso". Cosi' Marco Verratti negli spogliatoi del "San Nicola" dopo il successo per 2-0 della nuova Italia di Antonio Conte sull'Olanda parla del suo ruolo in azzurro al cospetto di due 'mostri sacri' come Daniele De Rossi e Andrea Pirlo. "Ogni volta che vengo chiamato qui e' una grande soddisfazione, perche' in Italia ci sono grandissimi giocatori - ha detto il centrocampista del Psg ai microfoni Rai -. Oggi puo' giocare uno, domani un altro, se siamo qui e' perche' ci siamo guadagnati tutti il posto". Pirlo ha cambiato idea dopo il Mondiale ed e' pronto a tornare in Nazionale, De Rossi e' visto da Conte come centrocampista centrale. "Mi tocca dare l'addio a me allora...-scherza Verratti -. Andrea e' un grande giocatore e puo' far fare il salto di qualita' a questa squadra, io sono contentissimo di essere qui e cerchero' mettere in difficolta' il mister, che fara' sue scelte e io le rispettero'".

De Rossi "si riparte da uomini veri con voglia di fare" - "Abbiamo avuto la reazione e piglio giusto. Si sono viste anche delle buone trame riconoscibili in un certo tipo di calcio. Non abbiamo fatto niente perche' era solo un'amichevole, ma vincere aiuta a vincere". Cosi' Daniele De Rossi, capitano della Nazionale nella vittoria in amichevole contro l'Olanda, ai microfoni di RaiSport. "Bisogna ripartire da uomini veri e gente che ha voglia di sacrificarsi. Oggi ero il piu' vecchio in campo, poi c'erano tanti giovani che avevano voglia di indossare questa maglia - ha proseguito il centrocampista della Roma -. Dopo il mio sfogo ai Mondiali mi sono state messe in bocca cose che non ho mai detto. Non ce l'avevo con nessuno in particolare". "Per il futuro mi metto a disposizione in questo ruolo, che ricopro anche nel mio club, ma anche in altri due o tre settori del campo per la Nazionale - ha aggiunto De Rossi -, anche perche' in questo ruolo c'e' ancora Pirlo che si e' detto disponibile a rientrare in squadra in vista dell'Europeo".Ad Oslo non giochera' Marchisio. "Siamo in 26 quindi non ci saranno problemi, ma ci pensera' l'allenatore a pensare al sostituto. Conte ha confermato quello che mi avevano detto i miei compagni di Nazionale che hanno lavorato con lui alla Juve. Me l'aspettavo cosi', credo che giustamente sia considerato uno dei migliori allenatori in circolazione. Quelli come lui non cambiano in un mese... La squadra ha risposto bene a quello che chiedeva l'allenatore e questo mi inorgoglisce". Un pensiero anche per Cesare Prandelli, il predecessore di Conte che negli ultimi 4 anni ha guidato l'Italia facendo molto bene, ma fallendo del tutto il Mondiale. "Gli auguro di fare grandi cose in Turchia al Galatasaray - dice De Rossi -. Come sempre succede in Italia quello che passa da scemo davanti a tutti e' sempre l'allenatore. In Italia siamo sempre degli ingrati perche', per il Mondiale sbagliato, ci dimentichiamo di tutto il bene che si e' fatto nel corso degli anni con Prandelli".

Conte "grande risposta da squadra, vincere aiuta sempre" - Nel giorno del suo trionfale esordio sulla panchina della Nazionale, ai microfoni di Rai1 il neo commissario tecnico della Nazionale Antonio Conte ha espresso tutta la sua soddisfazione. "Al di la' del risultato, mi interessava vedere la risposta dei ragazzi che e' stata positiva dal punto di vista dell'impegno, del gioco e dell'aggressivita' - ha commentato Conte -. Ho trovato molta disponibilita', applicazione e volonta' da parte loro. Siamo stati insieme solo quattro giorni per sei allenamenti abbastanza intensi, il che vuol dire che c'e' ancora tanto lavoro da fare. Certo e' che queste prestazioni danno credibilita' al lavoro intrapreso. Questo e' un mix di maturi e giovani che hanno voglia di diventare giocatori importanti. Sono felice perche' vincere aiuta a vincere". Grande intesa tra Zaza e Immobile. "Abbiamo lavorato per questo", il commento di Conte che su Verratti dice: "puo' essere il presente e il futuro a seconda delle partite. In quel ruolo abbiamo De Rossi, Pirlo e appunto Verratti. Io lo vedo proprio come centrale". Da martedi' a Oslo si fara' sul serio con le qualificazioni per l'Europeo... "Martedi' ci attende una battaglia contro una Norvegia che contro l'Inghilterra ha dimostrato di essere un avversario ostico".

Hiddink ct orange dopo 16 anni: "Speravo in un ritorno migliore da ct" - "Speravo in un ritorno migliore dopo e in una prestazione maggiormente soddisfacente - ha detto il commissario tecnico orange dopo l'amichevole di Bari -. L'espulsione di Martins Indi ha condizionato la partita. Il risultato è quello che è, dopo i primi due gol siamo comunque riusciti a limitare i danni".

Italia-Olanda 2-0, decidono Immobile e De Rossi - Inizia con una vittoria l'avventura di Antonio Conte sulla panchina della Nazionale. Al San Nicola di Bari l'Italia ha battuto 2-0 l'Olanda in amichevole. Di Immobile e De Rossi (su rigore), rispettivamente al 3' e al 10' del primo tempo, le reti che hanno deciso la partita. A Trapattoni, Lippi, Donadoni, ancora Lippi e a Prandelli era andata male, ad Antonio Conte va benissimo. Da 16 anni (nel '98 ci riusci' Zoff) non si vedeva un commissario tecnico azzurro vincere la gara del debutto sulla panchina della Nazionale. L'incantesimo lo ha spezzato l'allenatore che negli ultimi tre anni ha dominato il campionato italiano vincendo tre scudetti consecutivi con la Juventus. Tutto facile per gli azzurri. Tra esclusioni eccellenti (Balotelli, Cerci) e infortuni Conte, che deve pensare anche alla sfida di martedi' a Oslo con la Norvegia (qualificazioni a Euro2016), si affida al "suo" 3-5-2: Sirigu tra i pali, in difesa Ranocchia, Bonucci e Astori, a centrocampo Darmian e De Sciglio sulle fasce, De Rossi in regia con Giaccherini e Marchisio interni. In attacco l'inedita coppia Immobile-Zaza. Non hanno mai giocato insieme ma si trovano a meraviglia. Gia' al 3' il risultato si sblocca. Classico schema di Conte: Bonucci imposta, Immobile si lancia tra i due centrali olandesi, salta il portiere e di sinistro mette dentro: primo gol del nuovo corso azzurro e prima rete in Nazionale anche per l'attaccante del Borussia Dortmund. Il San Nicola (in 48mila sugli spalti) e' in festa, Sneijder prova a frenare l'entusiasmo con un destro dal limite, ma al 9' la sua Olanda e' in 10: Zaza va via, Martins Indi lo stende in area, rigore ed espulsione. Sul dischetto va De Rossi che onora la fascia da capitano siglando la sua 16^ rete in azzurro. In 10 minuti Olanda al tappeto, Conte esulta, la sua Italia non si ferma e la coppia Zaza-Immobile si esalta. Vicinissimi al gol rispettivamente al 20' e al 31' e dopo splendide combinazioni. Ritmi sostenuti anche nella ripresa, Zaza ha voglia di gol, ci prova al 4' e al 15', in mezzo i tentativi di Van Persie (appena out il suo sinistro) e Sneijder. Si apre la danza delle sostituzioni mentre il San Nicola e' tutto per il ct che ricambia con un applauso, ma che resta concentrato sulla partita e che non smette di richiamare i suoi. Anche il neoentrato Destro sfiora il gol, ma il risultato non cambia. Finisce 2-0 per gli azzurri, Olanda al tappeto, l'era Conte parte con il piede giusto. Era solo un'amichevole, martedi' si fara' sul serio, ma dopo la serata di Bari l'incubo Brasile e' piu' lontano.

Cori e striscioni, il San Nicola riabbraccia Conte - Bari porta fortuna a Conte. La partita amichevole di esordio del neo ct della Nazionale contro l'Olanda si e' chiusa con una prestazione e un risultato che forse nemmeno lui, ex capitano della Juventus ed ex mister biancorosso, sperava: 2-0 agli oranje e Italia convincente. Voleva essere speciale e ci e' riuscito. "L'Olanda e' una squadra forte - aveva detto ieri in conferenza stampa -. Abbiamo voglia di fare le cose per bene". E le cose per bene Conte, le ha fatte davvero. Non ha deluso le sue aspettative, ma soprattutto quelle dei 48mila tifosi presenti allo stadio gia' dal primo pomeriggio. E una mano a Conte potrebbe averla data anche San Nicola, il santo a cui l'allenatore e' devoto. Nella zona riservata alla stampa, c'e' ancora il quadro che raffigura il santo patrono di Bari, che Conte prima di ogni partita, quando era allenatore dei biancorossi, salutava con un segno della croce. Bari non ha dimenticato l'artefice del ritorno in A della sua squadra e quindi non poteva che salutarlo con un boato. Cori, striscioni come "Tra-pianti col mondiale e ri-crescita con Conte", ola, applausi, emozioni. Il tutto in una serata indimenticabile per il successore di Cesare Prandelli. Le luci dell'"astronave" (il San Nicola, ndr) sono state tutte puntate su Conte e i suoi ragazzi che hanno fatto sognare.Applausi per il capitano De Rossi che ha segnato su rigore il secondo gol al 10', boato per Conte e il cuore biancorosso che per una sera si e' tinto di azzurro.

Tags:
italiaolandaconteimmobilede rossi
in evidenza
Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente

verso un mondo più sostenibile

Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente

i più visti
in vetrina
Ilary Blasi: "L'immaginazione dell'uomo...". LADY TOTTI, FOTO

Ilary Blasi: "L'immaginazione dell'uomo...". LADY TOTTI, FOTO


casa, immobiliare
motori
Peugeot 308 cambia faccia con la nuova sw

Peugeot 308 cambia faccia con la nuova sw


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.