A- A+
Sport
Jorge Lorenzo contro Valentino Rossi: la Yamaha bacchetta lo spagnolo

"Ci dissociamo e non comprendiamo come mai Jorge abbia provato ad inserirsi per la seconda volta in una vicenda non sua". Parole di William Favero, responsabile della comunicazione Yamaha. Il team giapponese non ha preso per nulla bene l'iniziavita di Lorenzo, che aveva chiesto di essere parte in causa nel ricorso al Tas di Valentino Rossi (contro la penalizzazione che lo porterebbe a partire dall'ultimo posto in griglia nel Gp di Valencia a causa dei fatti di Sepang con Marc Marquez).

Tra l'altro il Tribunale di Losanna ha rigettato la domanda del mallorchino. Ma in casa Yamaha sottolineano: "Non comprendiamo come possa considerarsi parte lesa nei fatti che hanno riguardato Rossi e Marquez. Siamo dispiaciuti che anche questa volta Jorge abbia preso un’iniziativa senza avvisarci, cosa che invece Rossi ha fatto prima di intraprendere il suo percorso al Tas".

Albert Valera, rappresentante di Jorge Lorenzo, aveva invece motivato la decisione del pilota spagnolo: "Era un obbligo morale informare il Tas della situazione di Jorge come parte interessata in tutto il processo. Sapevamo che difficilmente ci avrebbero fatto far parte del procedimento vista l’eccezionalità del caso. Volevamo però far arrivare delle informazioni addizionali che potessero aiutare l’arbitro unico a prendere la migliore decisione possibile. In nessun caso presenteremo ricorso".

Tags:
jorge lorenzovalentino rossiyamaha
in evidenza
Condizionatori, scegliere i migliori Tutti i consigli per risparmiare

Caldo record e rincari

Condizionatori, scegliere i migliori
Tutti i consigli per risparmiare

i più visti
in vetrina
Scatti d'Affari Baulificio Italiano: aperto primo monomarca a Milano

Scatti d'Affari
Baulificio Italiano: aperto primo monomarca a Milano


casa, immobiliare
motori
Honda Civic e:HEV: l’ibrida in chiave sportiva

Honda Civic e:HEV: l’ibrida in chiave sportiva


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.