A- A+
Sport
buffon thomas muller
 
PAGELLE SPRINT
Di Giordano Brega

BUFFON VOTO 5. Va bene la deviazione di Vidal, ma Gigi sul primo gol era sbilanciato. Proprio male nella respinta che porta alla rete del 2-0

BARZAGLI VOTO 5. Soffre tanto, troppo Mandzukic.

CHIELLINI VOTO 5. In crisi per le incursioni del Bayern, i cui solisti prediligono la sua zona per sfondare. Con successo.

BONUCCI VOTO 6- Prova di personalità in una serata difficile e malgrado i compagni di reparto affondino vicino a lui. Sfiora pure la rete su colpo di testa.

LICHTSTEINER VOTO 4,5. Ribery stravince il duello e lo svizzero non trova neppure la forza di metterci una pezza con qualche incursione offensiva. Si prende un giallo forse esagerato, ma che gli costerà il ritorno.

PELUSO VOTO 5,5. Combina poco, ma quantomeno non commette grandi errori, malgrado Robben e Muller potrebbe indurlo a farlo.

PIRLO VOTO 4,5. E' stato il primo ad ammettere la prova sotto tono. Niente invenzioni, poca fluidità di gioco e per giunta il primo gol nasce da un suo rilancio sbagliato.

MARCHISIO VOTO 5. Pallido e mai incisivo.

QUAGLIARELLA-MATRI VOTO 5.  Neanche mezzo guizzo in due. La scusante è la mancanza di sostegno della squadra e una difesa bavarese che toglierebbe il fiato a tanti...

VIDAL VOTO 6+. L'unico che non perde la combattività, in onore al suo nome di battaglia ("Il Guerriero" mica per scherzo). Una bella passerella d'onore sotto gli occhi di un club che l'anno prossimo lo accoglierebbe volentieri tra le sue fila. Ma strapparlo alla Signora non sarà facile.

VUCINIC VOTO 6. Entra il montenegrino e quantomeno la Juve dà segni di vita. Aumentando i rimpianti per quella maledetta febbre che gli ha tolto i novanta minuti nelle gambe.

GIOVINCO VOTO 5,5. Al suo ingresso dà l'illusione che rapidità e guizzi da repertorio siano l'arma giusta per ribaltare il trend del match. Ma, per l'apputo, era solo una pia illusione.

POGBA VOTO 6- Venti minuti in cui non combinerà granché, forse sbaglia anche un paio di appoggi, ma almeno fa sentire tutto il suo peso in mezzo al campo.

CONTE, BAYERN GRANDE - Antonio Conte non cerca alibi per la sconfitta all'Allianz Arena contro il Bayern Monaco: "Abbiamo sicuramente incontrato una squadra molto forte, la partita non e' stata una sorpresa - ha detto il tecnico della Juventus ai microfoni di Sky Sport dopo il 2-0 incassato in Germania nell'andata dei quarti di finale di Champions League -. Sapevamo di affrontare una delle piu' forti, insieme a Real Madrid e Barcellona, una squadra tra l'altro incattivita dalla finale persa lo scorso anno. Complimenti al Bayern, ai miei giocatori non ho nulla da rimproverare. Abbiamo trovato una squadra molto forte, bisogna anche essere onesti, ci hanno battuto i piu' forti. Queste partite ci devono far capire quanto siamo distanti da queste squadre top. Adesso c'e' il campionato, poi prepareremo il ritorno. Sappiamo benissimo che il calcio e' imprevedibile, sappiamo che non sara' facile ma la prendiamo come esperienza cercando di migliorare dove c'e' da migliorare". Conte ha poi aggiunto: "Penso che la partita l'abbiamo preparata bene, sotto tutti i punti di vista. E' inevitabile che devi fare i conti con l'avversario e il Bayern ha mostrato una cattiveria veramente importante. Complimenti a loro. Noi siamo diventati competitivi in Italia e ora dobbiamo lavorare per migliorare anche in Europa".

BUFFON, BAYERN HA STRAMERITATO - "Sapevamo che andavamo a giocare contro una grande squadra. E' chiaro che avevamo anche noi delle certezze pero' stasera non c'e' niente da recriminare perche' alla fine hanno strameritato la vittoria e hanno avuto anche tante altre occasioni per poterci far male". Gigi Buffon evita di cercare scusanti ai microfoni di Sky Sport dopo il 2-0 di Monaco. Il portiere ha poi spiegato la dinamica del primo gol preso dopo 24 secondi: "E' successo che uno dei nostri e' andato incontro ad Alaba e nel momento che l'ha toccata la palla mi ha preso in contro tempo. Avevo gia' fatto un passo verso destra poi l'ha toccata Arturo (Vidal, ndr) e ha preso un'altra traiettoria". L'estremo difensore bianconero ha fatto i complimenti agli avversari: "Delle volte c'e' anche da dare meriti agli avversari e questi avversari stasera sono stati piu' bravi di noi, questa e' la verita'". Per Buffon non era possibile neanche cambiare strategia contro questo Bayern: "Ogni tanto mentre c'era meno lucidita' e la loro pressione si faceva sentire, ho provato ad alternare con dei lanci lunghi. Se siamo arrivati qua e' anche vero che ci siamo arrivati con alcune conoscenze e non era il caso di provare a snaturarci", ha concluso il numero uno.

PIRLO: "SONO INSODDISFATTO DELLA MIA PROVA" - "Bisogna fare i complimenti a loro, si sono dimostrati più forti ma c'è ancora il ritorno e speriamo. Quanto ha inciso quel gol all'inizio? Prenderlo dopo 30 secondi in tal contesto influenza, però loro hanno giocato e si sono dimostrati migliori. Speriamo di far meglio al ritorno". Il bresciano ammette di aver fatto una prova sotto tono: "Sono il primo insoddisfatto della mia prova, ho sbagliato tanto. Dispiace, analizzeremo al meglio il perchè di questo. Ora c'è il ritorno e cercheremo di prepararla al meglio". Per il ritorno c'è qualcosa di diverso che si può provare? "Sicuramente qualcosa andrà fatto, visto che in questa sfida quel che è stato fatto non è bastato. Da domani ci penseremo".

chiellini modificato 7

CHIELLINI: "SIAMO ANCORA VIVI" - "Speravamo di far meglio, speravamo di fare una partita a viso aperto, cercando di giocare e di metterli in difficoltà. Purtroppo non siamo riusciti a fare quello che volevamo. Il Bayern è una grande squadra, ha giocato a ritmi intensi per tutti e 90 i minuti e questo ci ha messo in difficoltà. Hanno meritato la vittoria, però credo che siamo ancora vivi e ci proveremo fino alla fine al ritorno. Se faremo una grande partita, potremo passare il turno". Può cambiare qualcosa in una settimana? "Può cambiare. E' brutto dirlo, ma c'è da essere contenti di essere ancora vivi, di potersela giocare, perchè con un po' di fortuna, magari... loro hanno avuto le occasioni per fare il 3-0 e sul 3-0 sarebbe stata un'impresa davvero impossibile. Invece, così, siamo consapevoli di dover tutti di più, ma ci dobbiamo e ci possiamo ancora credere perchè abbiamo le carte in regola per fare una partita diversa da questa, dove sicuramente loro hanno fatto tutti una grande partita, mentre noi eravamo un po' sottotono". Cosa fare mercoledì prossimo a Torino? "La cosa da fare... dovremo avere un ritmo superiore rispetto a quello di stasera e di ammazzarli su questo, che è stata la loro forza in questa sfida".

RIBERY: "A TORINO SARA' DIFFICILE" - "Penso che e' una buona partita per noi,  e' importante vincere 2-0. La Juve e' una buona squadra resta la partita di ritorno, la Juve ha giocato bene. Penso che il Bayern e' una squadra di grande livello. Dobbiamo andare avanti e abbiamo dimostrato di essere una grande squadra. Il ritorno? Dopo l'anno scorso quando abbiamo perso la finale in casa vogliamo fare una grande partita al ritorno e rifarci, la Juve e' una buona squadra e a Torino sarà difficile, non dobbiamo pensare alla semifinale".

RUMENIGGE: "SAPPIAMO CHE A TORINO NON POTREMO RILASSARCI" - "E' stato un grande vantaggio segnare subito, poi ci abbiamo messo volontà e qualità. Il ritorno allo Juventus Stadium? La Juve non possiamo sottovalutarla, dovremo andare a Torino molto concentrati perchè loro faranno di tutto per ribaltare. Siamo molto contenti ma non euforici, è solo la prima gara. Siamo in grado di segnare ovunque. Noi abbiamo cercato di costruire un club che funziona molto bene, stiamo vincendo la Bundesliga e stiamo andando bene in Europa. Non siamo arroganti, perchè c'è ancora tanta strada da fare. La sconfitta con il Chelsea fa ancora male, ci ha messo sotto choc visto che giocavamo in casa contro una squadra abbordabile. C'è volontà di far bene anche per il futuro. Non sarà facile vincere in futuro, sembra che stiamo dominando la Bundesliga ma noi a differenza del Dortmund siamo stati concentrati dall'inizio. Siamo una bella squadra ma non è ancora finita. L'arrivo di Guardiola? Crediamo che come filosofia ci sta bene con noi. Conosco Pep da qualche anno, c'è amicizia. La nostra filosofia è simile a quella del Barcellona, noi abbiamo scelto lui e lui ha scelto il Bayern".

JUVE SCONFITTA A MONACO PER 2 A O - Il Bayern Monaco ha battuto 2-0 la Juventus nell'andata dei quarti di finale di Champions League. Di Alaba e Muller le reti che hanno deciso la partita. All'Allianz Arena passano appena 24'' quando la conclusione di Alaba sorprende Buffon portando in vantaggio il Bayern Monaco. La Juve non entra mai in partita e ne approfitta ancora al Bayern che al 18' della ripresa finalizza il tanto lavoro svolto nell'arco di tutta la gara: sinistro di Gustavo da fuori, respinge Buffon che pero' mette sui piedi di Mandzukic, il croato non deve far altro che servire il libero Muller che da pochi passi firma il raddoppio.

Tags:
juvebayerbuffonmatricontequagliarellachiellinipirlomullerrobbenribery
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

i più visti
in vetrina
Pnrr e opportunità per le Pmi CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

Pnrr e opportunità per le Pmi
CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri


casa, immobiliare
motori
Jeep Compass: grazie agli incentivi è ancora più facile sceglierla

Jeep Compass: grazie agli incentivi è ancora più facile sceglierla


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.