A- A+
Sport
Juve-Roma 3-2. Rocchi disastro. Garcia: "Aree lunghe... 17 metri qui"

Totti: "Non so se siamo stati battuti dalla Juve o dall'arbitro" - “Sono molto giù, mi dispiace tantissimo. Siamo venuti a Torino a giocare una grande partita, sono anni che capitano sempre gli stessi episodi, che spesso rovinano le annate. Non siamo stati battuti dalla Juve, non so se lo siamo stati dall’arbitro", Totti è durissimo ai microfoni di Sky. "Siamo una grande squadra e dobbiamo rialzare subito la testa. Se ne parlerà tanto di questa partita. Queste squadre dovrebbero fare un campionato a parte, alla fine vincono sempre. Non sono io a parlare, vorrebbe dirle tutta Italia queste cose. Nessuno dei tre gol è stato regolare. Come è impossibile non vedere certe cose? Lascio a voi, perchè se parlo io mi squalificano. Loro sono una squadra formidabile, non è giusto che succeda questo ogni volta”.

Allegri: "Rocchi? In sette anni non mi sono mai lamentato dell'arbitro" - Risultato giusto? E' stata una gara molto intensa agonisticamente, con buone giocate da entrambi i lati. Si sono affrontate bene le due squadre, da capoliste onorando la gara. Il nervosismo e gli scontri fanno parte del gioco, sennò andiamo a teatro...". Lo spiega Max Allegri ai microfoni di Sky. Vi sentite più forti della Roma? "Non sarà comunque una lotta a due. Non siamo nettamente sopra la Roma, siamo una grande squadra che fa grandi risultati da tre anni. Ma anche la Roma fa grandi cose, devi recuperare subito palla a loro sennò ti portano a spasso. I ragazzi sono stati bravi meritando la vittoria, ma la gara è stata molto equilibrata e poteva succedere di tutto". Sull'arbitraggio di Rocchi: "In 7 anni di A mai mi sono lamentato degli arbitri. Rocchi ha preso le decisioni da prendere, è inutile ridurre agli episodi una gara così intensa". Llorente in difficoltà, Morata puàò cambiare le gerarchie: "Llorente ha fatto grandi cose, quel che è stato fatto in passato conta, ma conta soprattutto quanto l'allenatore vede in settimana. Si valuta la partita, Llorente sta lavorando bene per la squadra. Non segna, ma lui ci serve e fa ciò che gli chiedo. Deve essere più cattivo sotto porta, questo sì".

La Juve è rimasta più bassa del solito... "Mi sbaglierò, ma con la Roma o recuperi palla velocemente o ti abbassi, vista la loro bravura in palleggio. Poi devi prendere Totti sulle giocate per gli esterni. In 4-5 occasioni abbiamo verticalizzato, non permettendo di metterci bene. Nella ripresa meglio, sotto questo aspetto". Una squadra forse non lucidissima, ma tutti hanno cercato la vittoria fino alla fine. "Ho ereditato un gruppo eccezionale caratterialmente, che vuole migliorare. Abbiamo grandi qualità tecniche, giochiamo bene a calcio e abbiamo grande carattere. Così è facile, con gente che si prende tali responsabilità". Sul gol di Bonucci, Vidal ostacola Skorupski? "Dalle immagini è davanti". 

Fair play Maicon: non era rigore ma non mi lamento, la Juve è superiore - "Il mio braccio era vicino al corpo pero' non sto qui a lamentarmi anche se per me non era rigore". Questo il commento di Maicon, terzino della Roma, ai microfoni di Sky Sport riguardo all'episodio che ha visto protagonista il calciatore brasiliano sul primo rigore assegnato alla Juventus nella partita vinta dai bianconeri per 3-2. "Io non parlo mai degli arbitraggi - ha poi proseguito l'ex giocatore dell'Inter - Penso che chiunque scende in campo prova a fare del suo meglio, anche se molte volte non ci riusciamo". Infine, il difensore brasiliano dice la sua sulle differenze da colmare tra la Roma e la Juventus, diretta antagonista nella corsa allo scudetto. "La Juve ha qualcosa di piu' rispetto a noi perche' ha mantenuto gli stessi giocatori dello scorso anno, mentre noi abbiamo molti nuovi giocatori e questa situazione in questo momento li rende superiori a noi".

Garcia ironico: "Peccato che qui aree misurano 17 metri.." - "Perche' sono stato espulso? Non e' importante, preferisco parlare della partita, ci sono stati tanti episodi ma abbiamo perso anche per colpa nostra, non abbiamo segnato in due grandi occasioni e abbiamo preso tre calci piazzati". Cosi' il tecnico della Roma, Rudi Garcia, commentando a Sky la sconfitta per 3-2 subita in casa della Juventus. "E' un peccato che qui le aree misurano 17 metri... - ironizza il mister giallorosso riferendosi soprattutto al rigore dato alla Juve per il fallo di mano di Maicon - Sono pero' contento per la mia squadra, ha giocato con personalita' ma penso che era possibile veramente fare meglio, non tanto nel risultato ma nel gioco"

L'arbitraggio di Rocchi ovviamente non e' piaciuto: "In campo c'era tanto nervosismo ma e' il direttore di gara che deve gestire. Il tackle di Morata e' stato molto pericoloso ma Manolas non doveva reagire cosi'. Sarebbe pero' il tempo di aiutare gli arbitri (con la tecnologia, ndr) per i gol fantasma, per sapere se c'e' rigore o un fallo in area". Tornando sulla partita: "Nel primo tempo abbiamo perso troppi palloni, anche perche' il pressing della Juve era importante, ma siamo andati meglio nella ripresa. E' vero che la gara si era messa sul piano fisico, bisognava essere pronti su questo aspetto, ma abbiamo fatto abbastanza per vincere la partita, penso alle occasioni avute da Gervinhi e Pjanic. Per questo dico che potevamo fare meglio - ha concluso Garcia - ma se non fosse arrivato il 2-2 a tempo scaduto nel primo tempo e fossimo andati all'intervallo in vantaggio 2-1, la partita sarebbe andata diversamente".

Bonucci, "il gol piu' importante della mia carriera" -  "Sicuramente quello di oggi e' il gol piu' importante della mia carriera. Vale tantissimo. Abbiamo giocato contro una grande Roma; ma abbiamo dimostrato anche questa sera che i piu' forti siamo ancora noi. In Italia la Juve e' sempre la squadra migliore". Cosi', ai microfoni di Sky, al termine di Juventus-Roma, Leonardo Bonucci, autore del gol vittoria dei bianconeri. "Siamo stati bravi soprattutto nei minuti durante i quali eravamo sotto nel punteggio e in inferiorita' numerica. Non abbiamo perso la testa e abbiamo macinato gioco: credo che abbiamo vinto con merito. Il nervosismo? Si, forse e' stato eccessivo: e' vero. Lo abbiamo detto anche noi in campo", ha aggiunto il difensore della Juventus e della Nazionale.

Finisce 3-2 Juve-Roma, 3 rigori, emozioni e polemiche - E' finito 3-2 il big match Juve-Roma, quattro gol nel primo tempo e il quinto, quello decisivo, nel finale di gara. Tre reti sono state messe a segno su calcio di rigore, due per i bianconeri. L'arbitraggio di Rocchi e' apparso molto incerto e in campo non sono mancate scintille tra i giocatori delle due squadre. Espulso il tecnico giallorosso Garcia per un plateale gesto - ha mimato una sviolinata - subito dopo il primo penalty che ha ha momentaneamente portato avanti i bianconeri. Agli occhi di direttore di gara e quarto uomo quel gesto e' apparso offensivo. In gol sono andati nell'ordine Tevez al 27', quindi il pari di Totti, sempre su rigore, al 31'. Quindi Roma in vantaggio al 43' con Iturbe e dopo due minuti nuovo pari, questa volta dei bianconeri e ancora con Tevez su calcio di rigore. Nel secondo tempo non sono mancate le emozioni, tra cui una clamorosa occasione da gol sprecata da Pjanic e l'incrocio dei pali colpito da Morata, per la Juve. Dopo un paio di minuti e' arrivato il gol-partita di Bonucci. Anche questa rete e' stata pero' molto discussa: i giallorossi hanno lamentato che un bianconero era in fuorigioco attivo, proprio davanti al portiere. E subito dopo cartellino rosso per Morata e Manolas: il primo per un fallo di gioco e l'altro per il fallo di reazione all'intervento subito dall'attaccante spagnolo. Juve quindi solitaria in testa alla classifica, a punteggio pieno, 18 punti.

Rigori, nervi tesi, cinque gol e vittoria duqnue della Juventus per 3-2 sulla Roma nel big match della sesta giornata. Non mancano le sorprese nelle formazioni iniziali: torna titolare Pirlo, con Vidal in panchina, mentre nella Roma Iturbe e Holebas vincono i ballottaggi con Florenzi e Cole. Per il resto, confermato Asamoah sulla sinistra al posto di Evra e Skorupski fra i pali giallorossi vista l'indisponibilita' di De Sanctis. Dopo i primi minuti di studio, Juve piu' intraprendente e pronta a sfruttare ogni minima indecisione dei giallorossi. I bianconeri aggrediscono e ripartono anche se di tiri in porta non se ne vedono e l'unico episodio degno di nota e' un contatto piuttosto dubbio in area romanista fra Holebas e Marchisio. Al 26', pero', su una punizione Pirlo, Maicon intercetta la palla col gomito alto e Rocchi indica il dischetto: dagli undici metri Tevez non sbaglia. Passano pochi minuti e stavolta e' la Roma a beneficiare della massima punizione per una trattenuta di Lichtsteiner ai danni di Totti, che poi firma l'1-1 dal dischetto. Bianconeri pericolosi al 41' con un colpo di testa di Chiellini di poco a lato ma tre minuti dopo Gervinho buca la difesa bianconera e serve Iturbe che a tu per tu con Buffon non sbaglia. E al 47' arriva ancora un rigore per la Juve: contatto Pjanic-Pogba, Tevez fa 2-2. Nella ripresa, occasionissima per la Roma, con Pjanic che manda di un soffio a lato dopo l'ennesimo numero di Gervinho. Cominciano i cambi: Allegri, che oltre a Ogbonna per l'infortunato Caceres, butta dentro Morata per Llorente, nella Roma entrano Florenzi e Destro per Iturbe e Totti. Al 37' incrocio dei pali per Morata su cross di Lichtsteiner ma quattro minuti dopo, su uno sviluppo da calcio d'angolo, gran tiro da fuori di Bonucci e vittoria Juve per 3-2. Finale caldo, espulsi Morata e Manolas.

Tags:
juveromarocchiteveztottiiturbegarcia

i più visti

casa, immobiliare
motori
MÓ eScooter 125, il primo scooter completamente elettrico di Seat

MÓ eScooter 125, il primo scooter completamente elettrico di Seat


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.