A- A+
Sport
Catania ko, ci pensa Tevez: "Ma contro di noi vanno tutti in guerra"

"E' stata una vittoria difficile perche' contro la Juventus tutte le squadre danno il massimo trasformando la gara in una guerra". Cosi' l'attaccante della Juventus, Carlos Tevez, ha commentato, ai microfoni di Sky Sport, la vittoria esterna conquistata contro il Catania per 1-0 grazie ad una rete dello stesso attaccante argentino. Tevez parla poi delle condizioni del suo ginocchio. "Va tutto bene nonostante un po' di dolore, ma l'importante e' che mi permetta di giocare". Infine, l'ex attaccante del Manchester City analizza il cammino che la sua squadra dovra' percorrere. "Tutte le partite sono finali e noi ne abbiamo ancora circa 6 o 7. Poi penseremo alla Europa League".

Conte: "Abbiamo vinto con la testa fredda in un clima caldo" - "Abbiamo mantenuto la testa fredda in un clima caldo. Siamo in emergenza, ma ho una grande squadra di calciatori e soprattutto di uomini, che non finirò mai di ringraziare", spiega Conte a Premium. Sull'espulsione: "Damato ha arbitrato bene una partita difficile. Non abbiamo offeso nessuno, forse ha voluto mandare un segnale ai giocatori". Poi spiega il momento non facile malgrado le vittorie. "E' un periodo in cui giochiamo ogni tre giorni e anche questa volta avevamo in panchina due ragazzi della Primavera. Stanno giocando quasi sempre gli stessi e devo ringraziare giocatori come Padoin che è un esempio di abnegazione, ma anche Storari o Caceres, che sta giocando in maniera incredibile". Scudetto vicino? "Adesso testa bassa e pedalare visto che c'è un'antagonista straordinaria come la Roma. Noi stiamo facendo grandi cose considerato che il napoli è a 20 punti. Siamo maturati tatticamente nella gestione della partita. Ogni vittoria è frutto di sacrificio e di sudore".

Pogba, alla Juve sto bene ma a giugno si vedrà - Real e Psg bussano alla sua porta in modo insistente (mente i tifoso bianconeri sperano che decida di restare) e Paul Pogba non si sbilancia sul suo futuro in bianconero. In un'intervista a "Telefoot" ripresa dai media francesi, il 20enne centrocampista confessa: "alla Juve le cose stanno andando bene e voglio rimanere concentrato sul campo.A fine stagione potro' riflettere e dire la mia". A giugno c'e' anche l'appuntamento in Brasile. "Quando sogni, sogni in grande - aggiunge - Faremo di tutto per vincere, non andremo li' solo per arrivare ai quarti, in semifinale o superare i gironi".

Juve vince a Catania e torna a +14 sulla Roma - Un lampo di Tevez per espugnare il Massimino e tornare a +14 sulla Roma. La Juventus fa altri tre passi verso uno scudetto sempre piu' vicino, il Catania lotta, mette in campo tutto quel che ha ma non riesce a schiodarsi dall'ultimo posto. Al vecchio Cibali finisce 1-0 per i campioni d'Italia una partita non bella, molto nervosa e con qualche colpo proibito di troppo (espulso Bergessio). Decide l'Apache che si riprende la vetta della classifica cannonieri da dividere, a quota 16, con Immobile. Si comincia con Maran che sceglie di mettersi a specchio, rinuncia al 4-3-3 e opta per il 3-5-2 con Gyomber al centro della difesa, Lodi in regia, Barrientos al fianco di Bergessio in attacco. Conte deve rinunciare a Barzagli, Ogbonna, Marchisio e Pogba e da' un turno di riposo a Buffon. Tra i pali Storari, in difesa Caceres, a centrocampo Padoin e Isla, in attacco Osvaldo con Tevez. Gara nervosa, il Catania la mette sull'agonismo e Damato ha il suo da fare con tre ammonizioni: Gyomber, Bergessio (che rischia il rosso su Chiellini, ma anche lo juventino meritava il giallo) e Osvaldo nei primi minuti. Il gioco latita, al 9' ci prova Rinaudo dal limite, la risposta della Juve e' affidata a una punizione di Pirlo, ma di calcio se ne vede poco, di calci e gomitate a volonta' e ancora Bergessio rischia il secondo giallo per una manata ai danni di Bonucci. Anche nelle panchine nervi alle stelle e a farne le spese sono Maran e Conte entrambi allontanati al 27'.Un lampo di Pirlo, al 34', mette Osvaldo davanti ad Andujar, l'italo-argentino devia con il tacco ma non trova la porta. Nella ripresa le cose non cambiano, Osvaldo dopo un minuto non aggancia l'assist di Lichtsteiner, mentre al 7' e' Monzon a sprecare dopo una buona iniziativa. Cresce la Juve, cresce anche Osvaldo che prima sfiora il gol con una splendida rovesciata e poi, al 14', offre di testa la palla dello 0-1 a Tevez, l'Apache che fino a quel momento non si era visto, di destro batte Andujar che intercetta ma non respinge. Il Catania prova a reagire, Barrientos cerca ma non trova Bergessio che, al 22', rifila un'altra gomitata a Chiellini: doppio giallo, rosso e Catania in 10. Si fa durissima per gli etnei che non mollano, ma che espongono il fianco ai bianconeri che ancora con Tevez (due volte), Pirlo (solita punizione, questa volta bravo Andujar) e Lichtsteiner sfiorano lo 0-3. Finisce 1-0 per la Juve che vola verso il tris tricolore, per il Catania sconfitta numero 17 e situazione sempre piu' difficile.

Tags:
juventustevezcataniaconte
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

i più visti
in vetrina
Scatti d'Affari Intesa Sanpaolo, apre il nuovo Museo delle Gallerie d’Italia a Napoli

Scatti d'Affari
Intesa Sanpaolo, apre il nuovo Museo delle Gallerie d’Italia a Napoli


casa, immobiliare
motori
Volkswagen ID. Buzz e ID. Buzz Cargo: il Bulli del XXI Secolo in chiave green

Volkswagen ID. Buzz e ID. Buzz Cargo: il Bulli del XXI Secolo in chiave green


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.