BANNER

"Tutto quello che è hip hop o R’n’B fa per me. Da Biggie Smalls a Kanye West. Basta ci sia un buon beat. Finché c’è beat c’è speranza. La musica ha un ruolo fondamentale nella mia vita. Mi dà ritmo, mi fa rilassare, mi permette di uscire sul campo e fare quel che faccio al meglio".

Parola di Kevin Durant, ala degli Oklahoma City Thunder, con cui due anni fa centrò la finale Nba giocando il miglior basket della Lega, salvo poi inchinarsi ai Miami Heat di King Lebron.

Il 25enne nato a Washington - due medaglie d'oro: Mondiali 2010 in Turchia e Londra 2012, entrambe la volte da trascinatore offensivo quanto e più di Kobe o di James - si racconta a Style Magazine.

Parla dei suoi tweet a sfondo religioso, perché, dice che sa "di non essere perfetto. Ma coltivo un elemento spirituale. Credo in una forza superiore, e spero che Dio mi aiuti a correggere i miei errori. È una cosa personale".

E sui 30,9 milioni di dollari circa da lui guadagnati secondo Forbes nel 2012/2013, spiega: "Cosa ne faccio? Risparmio. Aiuto la famiglia. Mi tolgo qualche sfizio. Musica, vestiti, veicoli. E poi ancora risparmio".

2013-11-28T13:32:53.867+01:002013-11-30T13:00:00+01:00truetrue1006116falsefalse82Sport/sport4130937010062013-11-28T13:32:53.93+01:0010062013-11-28T13:52:02.117+01:000/sport/kevin-durant-281113false2013-11-28T13:48:06.183+01:00309370it-IT102013-11-30T13:00:00"] }
A- A+
Sport
kevin durant lebron james

BANNER

"Tutto quello che è hip hop o R’n’B fa per me. Da Biggie Smalls a Kanye West. Basta ci sia un buon beat. Finché c’è beat c’è speranza. La musica ha un ruolo fondamentale nella mia vita. Mi dà ritmo, mi fa rilassare, mi permette di uscire sul campo e fare quel che faccio al meglio".

Parola di Kevin Durant, ala degli Oklahoma City Thunder, con cui due anni fa centrò la finale Nba giocando il miglior basket della Lega, salvo poi inchinarsi ai Miami Heat di King Lebron.

Il 25enne nato a Washington - due medaglie d'oro: Mondiali 2010 in Turchia e Londra 2012, entrambe la volte da trascinatore offensivo quanto e più di Kobe o di James - si racconta a Style Magazine.

Parla dei suoi tweet a sfondo religioso, perché, dice che sa "di non essere perfetto. Ma coltivo un elemento spirituale. Credo in una forza superiore, e spero che Dio mi aiuti a correggere i miei errori. È una cosa personale".

E sui 30,9 milioni di dollari circa da lui guadagnati secondo Forbes nel 2012/2013, spiega: "Cosa ne faccio? Risparmio. Aiuto la famiglia. Mi tolgo qualche sfizio. Musica, vestiti, veicoli. E poi ancora risparmio".

Tags:
kevin durantkdochklaomanba
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

i più visti
in vetrina
Scatti d'Affari Air France-KLM, firmata partnership commerciale strategica di 10 anni

Scatti d'Affari
Air France-KLM, firmata partnership commerciale strategica di 10 anni


casa, immobiliare
motori
Renault svela Scenic Vision, le sua nuova concept car

Renault svela Scenic Vision, le sua nuova concept car


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.