A- A+
Sport
Lotito: "Ecco a voi De Vrij, il miglior difensore dei Mondiali"

Stefan De Vrij "voleva fortemente la Lazio, mi auguro si adegui subito al calcio italiano". Lo ha detto il presidente biancoceleste Claudio Lotito nel giorno della presentazione del nuovo difensore prelevato dal Feyenoord e di Marco Parolo, arrivato dal Parma. "De Vrij era la nostra priorita' e ora e' qui - ha aggiunto Lotito. Insomma il 22enne è già stato ribattezzato come 'nuovo Stam' e proverà a non fa rimpiangere il blitz dei cugini giallorossi che ha portato Astori alla Roma. "Rappresenta il presente e il futuro, e' il miglior difensore dei Mondiali. Vi anticipo che cercheremo di portare un altro rinforzo in difesa. Stiamo lavorando".

Parlando invece di Parolo, Lotito ha sottolineato che "con il suo inserimento abbiamo una serie di opzioni, per essere anche piu' incisivi nella fase offensiva. Lui fa bene le due fasi e ha capacita' di inserimento e di tiro".

De Vrij: "La Lazio mi aveva cercato prima dei Mondiali" - "La Lazio è l'unica squadra che mi ha cercato prima del Mondiale, ed è quella che mi ha trasmesso le sensazioni migliori. Mi avevano cercato tante squadre. Non la Roma, come si è detto negli ultimi giorni, e nemmeno il Manchester United. Ho preso la decisione di giocare nella Lazio e ne sono veramente felice". Tra i nomi nuovi come secondo centrale della Lazio, è spuntato Vlaar, compagno di De Vrij al Mondiale: "Ho parlato molto con lui, così come ho parlato con Pellè (ex compagno al Feyenoord, ndr) e con Strootman e De Jong del calcio italiano. Kevin mi ha parlato molto bene della città e della Serie A, dicendomi che in Italia si lavora molto, e di questo ne sono felice. C'è grande feeling in campo con Vlaar, ma non sono io a scegliere, bensì Lotito e Tare.

Parolo "lottare per Europa e riconquistare tifosi" - "Ho fatto gavetta, sono arrivato in Serie A a 25 anni e quindi ho acquisito certe cose che mi porto dietro: umilta', impegno, voglia di lottare, l'idea che in campo si da' tutto per i compagni. Se abbiamo un gruppo forte possiamo toglierci delle soddisfazioni". Lo ha detto Marco Parolo, presentato ufficialmente oggi alla Lazio. L'ex centrocampista del Parma ha detto si' a Claudio Lotito "per il progetto, per la voglia di fare un campionato importante, per una societa' ambiziosa e che ha voglia di palcoscenici importanti. L'Europa l'ho centrata la scorsa stagione e sarebbe bello ricentrarla, tornare in Europa con la Lazio e' un'ambizione mia ma anche della societa'. Ho questi obiettivi in testa: giocare in Europa e vincere qualcosa, daro' tutto per cercare di raggiungerli".

Secondo Parolo "non sara' facile perche' ci sono tante squadre attrezzate, ma noi lotteremo per quello. I tifosi? Se facciamo bene ritroveranno la gioia di tornare allo stadio. Non si deve mollare niente, i risultati vengono o non vengono, ma se la squadra ha dei valori importanti si puo' lottare per buone posizioni di classifica, c'e' l'anima del tifo molto forte, la Lazio e' una societa' che ha una storia e un certo percorso. E poi l'Olimpico e' sempre l'Olimpico".

"Se noi nuovi portiamo i nostri valori e li uniamo al gruppo storico si puo' svoltare. Ora e' ancora presto per chiedermi cosa manca. Non si puo' partire perfetti, dobbiamo trovarla la perfezione in corso d'opera. Non sara' facile ma e' un percorso affascinante". L'impatto con la Lazio "e' stato bellissimo. Quando ho firmato il contratto ho fatto un giro a Formello e mi piace molto. Roma e' una citta' strepitosa, fantastica. E mister Pioli - conclude - ha tanto entusiasmo".

Tags:
lotitolaziode vrij
in evidenza
"Speriamo che sia femmina": la politica può essere sexy? Scoprilo alla Piazza, crocevia delle elezioni!

La kermesse di Affari dal 26 al 28 agosto - Il programma

"Speriamo che sia femmina": la politica può essere sexy? Scoprilo alla Piazza, crocevia delle elezioni!


in vetrina
Scatti d'Affari ATIU, protagonista del più importante round di equity crowdfunding 2022

Scatti d'Affari
ATIU, protagonista del più importante round di equity crowdfunding 2022


casa, immobiliare
motori
Dacia Spring: l’elettrica oltre gli incentivi

Dacia Spring: l’elettrica oltre gli incentivi


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.