A- A+
Sport

 

petkovic lotito

Una vittoria meritata e voluta, per una Lazio che riparte da Petkovic ed Hernanes. Il giorno dopo il successo sulla Roma nella finale di Coppa Italia, Claudio Lotito gongola ancora. "Abbiamo coronato il raggiungimento di un obiettivo attraverso il lavoro di tutta la stagione", le sue parole ai microfoni de 'La Politica nel Pallone' su Gr Parlamento. E conferma Petkovic alla guida della squadra, con perno ancora in Hernanes.

"Non vincere avrebbe comportato una situazione immeritata visto il percorso intrapreso in questa stagione dove in campionato, fino a gennaio, eravamo secondi mentre in Europa League siamo stati estromessi ai quarti ma non per demerito della squadra. Dedico questa Coppa Italia a tutti coloro che hanno contribuito a raggiungerla e voglio sottolineare anche la crescita da parte della tifoseria che ha avuto un comportamento all'insegna del rispetto delle regole, esponendo anche una bellissima coreografia", dice Lotito. Ma la Lazio non si accontenta. "Metteremo in campo una serie di azioni volte a potenziare la squadra e lo faremo con la nostra filosofia che non e' quella di prendere dei 'nomi' - sottolinea il presidente - Per esempio, Lulic non lo conosceva nessuno prima di venire qui, mentre Candreva era ritenuto non idoneo. Aumenteremo il potenziale in alcuni reparti, con un accrescimento che sia anche morale perche' non si vince solo col fisico ma anche con la mente e col cuore. Ieri si e' vista una squadra compatta, unita, coesa, volitiva, determinata. Ed e' stato sancito che la Lazio e' la prima squadra della Capitale". Fiducia confermata per Petkovic: "Ha un contratto e noi siamo abituati a onorarli, siamo soddisfatti delle prestazioni che ci ha reso, non e' stato messo in discussione prima, non lo e' nemmeno oggi".

hernanes modificato 1

E per quanto riguarda Hernanes "non e' in vendita. Se arrivasse un'offerta indecente? Non dipenderebbe da noi ma dal giocatore, Lichtsteiner e' andato via perche' era lui che voleva andare alla Juve". La Lazio punta a fare bene anche in Europa League, manifestazione che andrebbe 'rafforzata'. "Qualcosa e' stato fatto dalla Uefa con l'accesso dal 2015 alla Champions per la squadra vincitrice ma bisognerebbe potenziare i proventi economici altrimenti parecchie societa' continueranno a non schierare le squadre migliori perche' giocare di giovedi' e' un danno psicofisico". Rivolgendosi ai tifosi, Lotito chiede loro di avere "fiducia in questa societa', che sa cosa vuole e che ha capacita' di programmazione come dimostrano anche i risultati di Primavera e Allievi. E poi non dimentichiamo la Salernitana, promossa in Prima Divisione e che sabato ha vinto la Supercoppa di Lega Pro, dove militano 13 giocatori della Lazio. Niente e' lasciato al caso". Tornando al derby, sul fronte sicurezza bilancio positivo, "grazie alla regia del prefetto Pecoraro e del questore e' stato messo in campo un sistema che ha prevenuto ogni azione che poteva guastare questa festa, e' stata una gran giornata di sport all'insegna del tifo".

Capitolo razzismo. La lotta alla discriminazione, secondo Lotito, passa anche attraverso la questione stadi. "Dobbiamo essere inflessibili nel reprimere certi fenomeni, anche con sanzioni durissime. Ma ci deve essere anche un momento di prevenzione che passa attraverso un processo di educazione dei giovani e il recupero della cultura della legalita'. Gli stadi, in questo senso, possono rappresentare un punto di ritrovo, vissuti 24 ore su 24 dai cittadini, dove respirare i valori dello sport e gli ideali della propria squadra del cuore. E poi, se uno si sente a casa propria, non usera' lo stadio come cassa di risonanza per esprimere disagi".

Tags:
lotitohernaneslaziopetkovic

i più visti

casa, immobiliare
motori
MÓ eScooter 125, il primo scooter completamente elettrico di Seat

MÓ eScooter 125, il primo scooter completamente elettrico di Seat


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.