A- A+
Sport

 

Claudio Lotito (AP)

Il successo in Coppa Italia "e' il coronamento di un percorso e un ulteriore punto di partenza" e permette alla Lazio di essere "la prima squadra della capitale non solo da un punto di vista anagrafico, ma anche dal punto di vista sportivo". Cosi' Claudio Lotito a Sky Sport 24. "La Lazio - ricorda il presidente biancoceleste - nella prima meta' del campionato era seconda, e' arrivata ai quarti di Europa League dove non e' uscita per propri demeriti, era arrivata in finale di Europa League".

"L'obiettivo e' stato raggiunto, e l'essere arrivati settimi in campionato non ha comportato nulla, visto che la Fiorentina, che e' arrivata quarta, deve fare i play-off per l'Europa League mentre noi accediamo direttamente. Abbiamo ottenuto il risultato che volevamo. Per il prossimo anno vedremo di attrezzarci meglio". Anche perche', ricorda Lotito, "con l'inserimento del fair-play finanziario andranno rivisti certi comportamenti: verra' premiata la programmazione e il fare sistema, non esiste piu' l'assioma 'piu' spendi piu' vinci', deve esistere una logica in cui le squadre possono allestire organici competitivi. La Lazio parte svantaggiata, perche' fattura 90 milioni contro i 250 delle prime tre che sono a loro volta svantaggiate rispetto al Real che ne fattura 550".

"Dobbiamo colmare questo gap attraverso gli stadi polifunzionali, per produrre ricavi importanti, se la Lazio avesse la possibilita' di passare da 90 a 160 le cose sarebbero diverse". "La Lazio - ricorda - ha anche quel famoso macigno che ogni anno paga con anticipo, sei milioni al fisco. Siamo estremamente soddisfatti della nostra azione, nella nostra opera. E anche la Salernitana sta dando i suoi frutti". Lotito chiede "pazienza ai tifosi, i progetti hanno un andamento temporale preciso e ragionevole. Attraverso un processo di programmazione e spirito di sacrificio si possono colmare anche i gap economici, purche' ci sia spirito d'unione tra tutte le componenti".

hernanes pepe

Sul mercato (oltre al rinnovo di Petkovic: obiettivo 2015) tiene banco il nodo Hernanes. Il Profeta che piace al Milan. I rossoneri al momento però non hanno fatto nessun passo concreto, essendo impegnati maggiormente sulla definizione del mister a cui assegnare la panca. Lotito non fa barricate per la cessione, ma valuta il brasiliano 30 milioni di euro. Cifra abbastanza alta. Le squadre interessate all'estero non mancano: a sorpresa aveva bussato alla porta del giocatore il Guangzhou di Marcello Lippi. Proposta economicamente buona, ma la Cina non interessa al 28enne ex stella del San Paolo. Rifiutata. Hernanes se lascerà la Roma lo farà solo per un club di livello a un anno dal Mondiale in Brasile. Il Tottenham lo segue, nelle ultime ore si è fatto avanti anche il Manchester City. La Premier League piace non poco al giocatore che ha sempre avuto il pallino per l'Inghilterra e la cultura inglese in generale. La sensazione che trapela dal quartier generale della Lazio è che club e giocatore siano d'accordo su un punto: nessuna telenovela, se cessione deve essere lo sarà entro l'inizio di luglio per permettere alle parti di programmare con calma il futuro.

Tags:
lotitolazioromacoppa italia
in evidenza
Meteo, fresco? È solo un’illusione Torna l'inferno. Ecco quando

Meteo

Meteo, fresco? È solo un’illusione
Torna l'inferno. Ecco quando

i più visti
in vetrina
Banca Ersel, inaugurato il progetto di ristrutturazione della nuova sede

Banca Ersel, inaugurato il progetto di ristrutturazione della nuova sede


casa, immobiliare
motori
Nissan JUKE Hybrid: efficienza e basse emissioni ma anche piacere di guida

Nissan JUKE Hybrid: efficienza e basse emissioni ma anche piacere di guida


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.