A- A+
Sport
Galliani: "Robinho? Parliamo con gli Orlando". Menez: "Scudetto!"

GALLIANI: "ROBINHO? PARLIAMO CON GLI ORLANDO" - Adriano Galliani ha fatto il punto sulla situazione di Robinho. "C'è la disponibilità degli Orlando di prenderlo e la sua di andare in Usa. Ma per il momento resta qua, al massimo sarà a gennaio. In Brasile, invece, c'è molta crisi", ha detto l'ad rossonero.

Adriano Galliani getta acqua sul fuoco sulla vicenda Rami, molto vicino al Milan. "Finché non vedo la firma non ci credo - ha detto l'Ad nel corso della conferenza stampa di presentazione dei nuovi acquisti rossoneri - Aspettiamo la firma del Valencia, che dovrebbe arrivare domenica 13". Milan e Valencia stanno trattando per limare una differenza tra domanda e offerta sul cartellino del difensore.

"Finché non vedo la firma non ci credo - ha detto l'Ad nel corso della conferenza stampa di presentazione dei nuovi acquisti rossoneri - Aspettiamo la firma del Valencia, che dovrebbe arrivare domenica 13".

Poi fa il punto sulla rosa: "Abbiamo almeno sei difensori centrali, in difesa siamo in dieci, non ci saranno nuoci arrivi, vedremo se ci saranno delle partenze.Gli esterni d'attacco sono molti, siamo coperti perche' abbiamo cinque esterni per due ruoli. Matri e' ufficialmente del Genoa. Petagna ha diverse richieste. Le prime punte sono Balotelli e Pazzini. In questo momento abbiamo sette attaccanti, se per caso dovesse partire qualcuno potrebbero arrivare altri giocatori", ha aggiunto. "Sono gia' usciti parecchi giocatori: in questo momento si parla sia di uscite che di entrate; qualcuno e' certo che uscira', dovremo arrivare ad avere 25 giocatori in rosa. Diverso invece quando si giocano anche le competizione europee. Quest'anno avremo meno partite importanti da giocare, quindi la rosa dovra' essere numericamente minore rispetto all'anno scorso", ha concluso Galliani.

Galliani replica a tifosi, "non ho diritto a buonuscita" - "Faccio presente una cosa, io non ho diritto a nessuna buonuscita, io sono amministratore delegato, voglio precisare che non sono mai stato un dipendente del Milan, io vengo nominato dall'assemblea dei soci. Non essendo un dipendente, ripeto, non ho diritto a nessuna buonuscita". Cosi', in conferenza stampa, Adriano Galliani, a proposito del volantino distribuito ieri davanti a Casa Milan, in occasione della presentazione della squadra, nel quale si leggeva "Un dirigente che dice che la societa' non ha soldi per il mercato poi la 'ricatta' chiedendo 60 milioni di buonuscita per lasciare".

Menez "possiamo vincere il campionato" - "Non saremo in Champions League ma possiamo vincere il campionato, nel calcio non si sa mai". Lo ha affermato in conferenza stampa il nuovo acquisto del Milan Jeremy Menez, attaccante francese arrivato dal Psg. "Per me - ha premesso - e' stato molto importante venire qui al Milan. Per me la fiducia e' essenziale e l'ho sentita subito arrivando qui. Spero di ritrovare un grande Milan, abbiamo tutte le qualita' per essere competitivi, partendo dal nuovo allenatore, che ha una grande voglia di fare".

"Quando sono arrivato al Psg - ha ricordato - la prima stagione e' stata eccellente: c'era Ancelotti, che e' stato come un padre per me. Poi e' arrivato Blanc, che ha fatto delle scelte. Non sentire la fiducia non e' stato facile, per me questo e' un aspetto molto importante per far bene in campo", ha aggiunto il francese. "E' vero che con Ancelotti ho giocato piu' come attaccante centrale ma sono pronto ad adattarmi alle scelte dell'allenatore. San Siro e' un grande stadio, con una grande atmosfera: sono pronto a rientrare in questo stadio con il Milan; spero di sentire il calore dei tifosi", ha concluso Menez

Alex "Ancelotti un padre, Thiago Silva un amico" - "Carlo Ancelotti per me e' sempre stato come un padre, mi ha dato sempre un grande sostegno e il suo contributo me l'ha dato anche al Psg. Sono sicuro che mister Inzaghi e mister Ancelotti si siano parlati ed e' anche per questo che sono qui". Lo ha detto in conferenza stampa Alex, il nuovo acquisto dei Milan arrivato dal Psg. "La trattativa con il Milan e' stata lunga - ha ricordato - Thiago mi ha sempre parlato bene del club e mi ha invogliato molto a indossare questa maglia. Lui mi ha parlato bene della societa' e della squadra: e' un mio grande amico sia dentro che fuori dal campo; se sono qui e' anche grazie al suo sostegno".

Sui tifosi rossoneri: "Non avevo mai visto una tifoseria cosi' appassionata: ho giocato da tante parti ma non ho mai visto nulla del genere. Il Milan e' da sempre un grande club: con l'impegno di tutti possiamo fare una grande stagione". Poi prosegue: "Il Milan e' sempre stato presente in Champions League, tranne in questa stagione. Tutti ne parlano bene: io ho sempre desiderato di indossare questa maglia".

"Anche in Brasile si parla del Milan come un club eccellente e anche per questo mi fa piacere essere qui", ha aggiunto il neo milanista. "Il Mondiale? Mi sembra che mancasse un po' di esperienza alla Nazionale brasiliana. E' mancato molto in difesa Thiago Silva. L'allenatore del Milan? Io e Inzaghi abbiamo giocato contro: lui era un giocatore molto rapido e pericoloso. Ora lo avro' come allenatore, spero di costruire un buon rapporto con lui e di portare in campo quello che mi insegnera' con la sua esperienza"

Genoa ufficializza prestito Matri dal Milan - Il Genoa ha comunicato ufficialmente di aver acquisito in prestito per un anno dal Milan le prestazioni sportive di Alessandro Matri. Lo ha reso noto lo stesso club ligure, che ha precisato di aver depositato presso l'ufficio Tesseramenti della Lega nazionale professionisti serie A la documentazione inerente l'acquisizione a titolo temporaneo dell'attaccante ex Cagliari, Juve e Fiorentina. "Il giocatore ha effettuato le visite attestanti l'idoneita' sportiva ed e' impegnato in una serie di test, in queste ore, per rilevazioni funzionali alla ripresa dell'attivita' agonistica", ha precisato il Genoa.

Tags:
menezscudettomilanalex
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Renault Arkana e-tech 145, la nouvelle vague diventa ibrida

Renault Arkana e-tech 145, la nouvelle vague diventa ibrida


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.