A- A+
Sport
Messi respinge accuse, partite erano "100% beneficenza"

Lionel Messi al contrattacco dopo le accuse al padre di aver usato amichevoli di beneficenza disputate da alcuni giocatori del Barcellona per riciclare denaro dei narcotrafficanti colombiani. In un'intervista alla radio spagnola Racl, l'attaccante argentino ha assicurato che i fondi raccolti "erano al 100% per beneficenza".

"Sono profondamente rammaricato di cio' che e' stato scritto di me, su mio padre e su giocatori che sono miei amici", ha dichiarato il Pallone d'Oro. Messi e' stato intervistato in Argentina dove si sta riprendendo dall'infortunio: "Sono concentrato mentalmente sul mio recupero e non penso ad altro che rientrare e arrivare al miglior livello di forma", ha spiegato il fuoriclasse del Barcellone. Le accuse erano apparse in un articolo del Mundo che citava fonti investigative secondo cui il padre di Messi avrebbe ottenuto una percentuale sul denaro riciclato con la vendita dei biglietti "fila 0" (pagati con un'offerta ma senza che la persona assistesse alla partita) per le partite di beneficenza degli Amici di Messi.

Tags:
leo messipulga
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Alfa Romeo: Giulia e Stelvio Web Edition, pensate per l’e-commerce

Alfa Romeo: Giulia e Stelvio Web Edition, pensate per l’e-commerce


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.