A- A+
Sport

Dopo un rinvio (originariamente l'audizione era prevista per il 17 settembre), Lionel Messi e suo padre vanno in Tribunale nel distretto di Gava (a Barcellona) per rendere conto della presunta frode fiscale di cui il fuoriclasse blaugrana era stato accusato nel mese di giugno. L'agenzia delle entrate indaga da tempo sulla possibile evasione da 4,1 milioni di euro negli anni 2007, 2008 e 2009. Il padre, Jorge, si e’ assunto la responsabilita’ per le violazioni legate alla gestione dei diritti d’immagine e avrebbe già versato 5,016 milioni di euro per alleggerire la posizione nel procedimento penale che coinvolge anche il fuoriclasse.

La Pulce nelle scorse ore è stato al centro delle polemiche anche per un presunto comportamento stizzoso bnei confronti del suo allenatore, Tata Martino dopo la sostituzione nel match vinto per 4-1 con la Real Sociedad. Il pluri-Pallone d'Oro, autore di un gol, a risultato acquisito era stato richiamato all’81′ per lasciare qualche scampolo di partita a Sergi Roberto. Leo ha salutato il pubblico con un applauso e si e’ accomodato in panchina con un’espressione infastidita, come hanno fatto notare i media iberici. Lui però non ci sta: “Non ho fatto nessun gesto quando Martino mi ha fatto uscire. A nessuno piace star fuori, ma dobbiamo accettarlo perche’ e’ la cosa migliore per la nostra squadra. Non accettero’ che alcuni media dicano bugie su qualsiasi situazione che mi riguarda”.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
leo messifisco messibarcellona
in evidenza
CR7-Manchester, divorzio vicino Georgina mostra il pancione

Le foto

CR7-Manchester, divorzio vicino
Georgina mostra il pancione

i più visti
in vetrina
Rihanna sensuale: body rosso in vista di San Valentino per la felicità di...

Rihanna sensuale: body rosso in vista di San Valentino per la felicità di...


casa, immobiliare
motori
Alfa Romeo e Jeep protagoniste agli “International Motor Days” di Cortina

Alfa Romeo e Jeep protagoniste agli “International Motor Days” di Cortina


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.