A- A+
Sport
Messi si sfoga: "Mai chiesto l'esonero di Luis Enrique, né..."

Zitti tutti, parla Leo Messi. Dopo una settimana di voci sul suo futuro e indiscrezioni sulle pressioni che avrebbe esercitato per ottenere la testa di Luis Enrique, il fuoriclasse argentino rompe il silenzio e racconta la sua verita' dopo aver trascinato il Barcellona alla vittoria sull'Atletico Madrid (3-1 Neymar, Suarez e lo stesso Leo a segno: il Real Madrid è a -1). "Non ho chiesto niente per rimanere perche' non e' mai stata mia intenzione andare altrove - chiarisce Messi ai microfoni di Barca Tv -. Ho anche sentito che mio padre ha parlato con Chelsea e Manchester City ma sono tutte bugie".

Il numero 10 blaugrana e' un fiume in piena e coglie l'occasione per togliersi anche qualche altro sassolino. "Si e' detto che avevo un cattivo rapporto con Guardiola, con Eto'o, con Ibrahimovic e Bojan, che sono stato io a mandarli via ma non c'e' niente di vero, non ho mai chiesto che venisse allontanato l'allenatore o chiunque altro e non c'e' alcuna rivalita' fra me e Luis Enrique - tuona -. Sono stufo di queste storie, dicono che sono io a comandare il club quando sono solo un calciatore. Non prendo io certe decisioni ne' ho chiesto che venissero prese. C'e' gente che vuole danneggiarci e che ci tira addosso merda e la cosa che fa piu' male e' che questi attacchi non arrivano da Madrid ma da Barcellona". Poi lancia un appello: "E' importante ora piu' che mai rimanere uniti e andare avanti".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
leo messibarcellonaluis enrique
in evidenza
CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

Pnrr e opportunità per le Pmi

CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

i più visti
in vetrina
Meteo, Hannibal e un maggio bollente: fino a 51 gradi. Previsioni

Meteo, Hannibal e un maggio bollente: fino a 51 gradi. Previsioni


casa, immobiliare
motori
Incentivi auto 2022: Stellantis guida la transizione zero emissioni in Italia

Incentivi auto 2022: Stellantis guida la transizione zero emissioni in Italia


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.