A- A+
Sport
Messi diventa l'uomo da 125 mln. Mastour, scocca l'ora del nuovo Leo

Mesi di discussioni, dubbi sulla moralità di un altro rinnovo con aumento dell'ingaggio, voci (Bayern Monaco prima, Manchester City poi), ma poi è arrivato il lieto fine: Lionel Messi ha rinnovato il suo contratto con il Barcellona. Scadenza al 2019 quando il pluri-Pallone d'Oro avrà 32 anni e sarà sul viale della fine di carriera. "C'è un accordo per l'adeguamento del contratto di Messi. La firma avverrà nei prossimi giorni", ha comunicato il club catalano.

Manca solo un dato: quanto guadagnerà? E qua siamo su cifre che lo riportano al primo posto mondiale, con buona pace di Cristiano Ronaldo (che prende 17 mln dal Real). A quanto risulta Leo salirà sino a quota 20 netti a stagione più cinque di bonus legati a obiettivi di squadra (vittorie in competizioni) o individuali (gol, assist, presenze). Insomma, fatti due conti a spanne siamo attorno ai 120-125 milioni nei prossimi cinque anni, sponsor esclusi.

Cifra mostruosa. Una fumata bianca che giunge non a caso in questo momento: con il Mondiale alle porte e la missione di conquistarlo in casa dei brasiliani (impresa che oscurerebbe l'Argentina di Maradona vincitrice a Messico '86), Messi voleva la mente completamente sgombra.

Da un Messi(a) certo a un aspirante tale. Il fenomeno mediatico del momento è ovviamente lui, Hackim Mastour. Lo zoccolo duro del tifo rossonero se lo coccola da due anni ormai, quando era a a malapena quattordicenne. E oggi, che ha la 'bellezza' di 15 anni e 11 mesi spera di vederlo esordire domenica in serie A contro il Sassuolo. Polverizzando i record di precocità detenuti in chiave rossonera da Paolo Maldini in primis e da un certo Gianni Rivera poi. Capitani storici, bandiere e miti che hanno sollevato Coppe su Coppe con la maglia rossonera. In tempi di vacche magre come quelli attuali si prova a scrutare nel passato per trovare segni di un futuro esaltante. E il giovane fenomeno italiano (origine marocchina, ma lui è nato a Reggio Emilia e vede solo l'azzurro) va lasciato crescere in pace, come da diritto di un 15-16enne, ma il suo talento puro (condizione primaria) non può essere ignorato. Così, più dei video che circolano in rete da tempo, fa specie pensare che grandissimi brand (Nike e Red Bull) lo hanno messo sotto contratto pluriennale da un bel po'. Intanto resta l'esordio nel gruppo contro il Sassuolo (avrà la maglia numero 98, in linea con l'anno di nascita), sognando qualche minuto in campo, e poi ci sarà un'estate per continuare a lavorare: deve irrobustire il fisico, gestire la sua crescita (banalmente anche fisica: attualmente è 178 per 70 chili) e percorrere il sentiero giusto per seguire le orme dei Kakà, Ronaldinho, Neymar che sono un po' idoli e un po' pietre di paragone per questo ragazzo dal dribbling mortifero...

Kakà su Mastour: "Tecnicamente molto forte" - Nel corso dell'intervista a Milan Channel Ricky ha parlato anche di Hachim e dei giocani in casa rossonera: "Tecnicamente e' molto forte. Dobbiamo avere un po' di pazienza, farlo inserire, ha un gran talento, ha qualcosa di diverso. Penso sia importante avere un riferimento e sono contento di essere un riferimento per i giovani, anch'io da giovane ne avevo. Spero di trasmettere loro la mia esperienza.Quando sono arrivato qui c'erano tanti campioni ed allenarmi con gente come Maldini, Costacurta, Sheva, Seedorf e' stato importante, era come se mi obbligassero ad avere l'atteggiamento giusto per restare al Milan. E' quello che io voglio trasmettere ai giovani: le stesse cose che ho imparato io, non solo con le parole ma anche con gli atteggiamenti. Voglio trasmettere la determinazione. Devono capire cosa significa indossare la maglia del Milan"

DRIBBLING E GIOCATE PAZZESCHE ECCO IL VIDEO CULT DI MASTOUR

MASTOUR, PRIMO GOL IN PARTITELLA

Tags:
messibarcellonapulce
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Jeep Gladiator: il pick-up da off-road

Jeep Gladiator: il pick-up da off-road


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.