A- A+
Sport
Milan, 3 ceffoni a Napoli. Inzaghi confermato. Pippo vs l'arbitro

IL MILAN CONFERMA INZAGHI - "Pippo Inzaghi resterà l'allenatore del Milan fino a fine stagione".

Tre ceffoni dal Napoli, Pippo: "Match condizionato dal cartellino rosso" - Tre gol (Hamsik, Higuain e Gabbiadini) in 5 minuti (dal 70' al 75'), De Sciglio espulso dopo un minuto di gioco (con rigore per il Napoli parato da Diego Lopez): il Milan esce con le ossa rotte anche dal San Paolo. Terza sconfitta consecutiva per i rossoneri, mentre i partenopei vanno a meno quattro dalla Lazio (terza) e a meno cinque dalla Roma (seconda): la corsa a un posto in Champions League (a cui potrebbero accedere anche vincendo l'Europa League) difficile, ma ancora aperta.

"Mi dispiace per la mia squadra, una gara troppo condizionata da cartellino rosso. Hanno lottato e sofferto, potevano anche andare in vantaggio, poi quando prendi gol molli un po'. Ai ragazzi non si può dire nulla", spiega Inzaghi a fine partita. "Alla squadra chiedo lo spirito che c'è stato stasera. Il Napoli è una delle squadre migliori del campionato. In queste ultime partite avremo modo di inserire qualche giovane come stasera. Adesso avremo quattro partite per poter dare spazio a questi ragazzi del settore giovanile che se lo meritano".

De Sciglio finisce dietro la lavagna, ma Pippo gli dà una carezza e torna sulla decisione dell'arbitro che lo ha buttato fuori"E' un ragazzo che gioca in Nazionale, rientra dopo tanto tempo e bisogna avere pazienza. Lì bisogna dare probabilmente rigore e giallo, perché poi non esiste più una gara".

E pensare che all'andata si vide un buon Milan, forse l'ultimo match da ricordare di questa stagione. "Ho fatto rivedere alla squadra la partita dell'andata. Avevamo una nostraidentità, poi il rimpianto più grosso è stato a gennaio e febbraio. Ho abbandonato il 4-3-3 per un mese e quello è stato un rimpianto. Ci è mancato anche Montolivo, con lui in campo la squadra acquisiva una personalità diversa. Tutto questo mi aiuterà a crescere e si va avanti", dice Pippo. La stagione non ha più nulla che può essere salvato. "Qualcosa di buono in questo gruppo c'è. Io ho un contratto, andrò avanti finché avrò la possibilità".

Destro ha avuto la maglia da titolare, ma resta ancora a secco di gol (due da quando è arrivato al Milan). Nella ripresa è stato sostituito: "Aveva speso tanto, speravo di recuperare qualche palla con Pazzini e di sfruttare qualche ripartenza". Poi Inzaghi spiega: "Volevo mettere anche Cerci, ma dopo il gol è diventata difficile anche mentalmente".

 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
milannapoliinzaghi
in evidenza
C'è Posta per Te batte Tali e Quali Maria De Filippi regina del sabato

Ascolti tv

C'è Posta per Te batte Tali e Quali
Maria De Filippi regina del sabato

i più visti
in vetrina
Kendall Jenner sfida meteo, neve e gelo in bikini nero. Guarda che stivali!

Kendall Jenner sfida meteo, neve e gelo in bikini nero. Guarda che stivali!


casa, immobiliare
motori
Audi rinnova la  partnership con Cortina per valorizzare l’ecosistema montano

Audi rinnova la  partnership con Cortina per valorizzare l’ecosistema montano


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.