A- A+
Sport
saponara modificato 2

ABATE E' PRONTO PER TORNARE, STA BENE ANCHE RICKY SAPONARA - Nel post-partita di Milan-Celtic lo aveva anticipato già Max Allegri, ora la presenza in gruppo lo conferma: torna dall'infermeria qualche pedina a disposizione del tecnico livornese. In primis Ignazio Abate, che sta meglio vuole riprendersi la maglia da titolare (con Zaccardo che non ha convinto troppo in sua assenza) per dare un po' di spinta sulla fascia destra. Sta meglio pure M'Baye Niang, pronto quantomeno per accomodarsi in panchina. Ma la buonissima notizia è pure legata a Saponara, tornato pure lui in gruppo. Se un Ricky (Kakà) è fermo a curarsi (speranza per metà ottobre), ecco che il suo talentuoso erede è voglioso di conquistare spazio. In un Milan bisognoso di genio e inventiva, l'ex gioiello dell'Empoli potrebbe presto avere la sua occasione. Tuira aria di convocazione per lui: se non col Napoli, nell'infrasettimanale contro il Bologna. Per inizio ottobre (magari il 6 in concomitanza del match con la Juventus) viene auspicato il rientro di El Shaarawy, Riccardo Montolivo e Mattia De Sciglio (ma anche Silvestre). Fine ottobre-inizio novembre riporterà in campo Bonera e Pazzini.

IL POST MILAN-CELTIC

zapata modificato 2

Di Giordano Brega

 

PROMOSSI

MEXES, VOTO 7 L'attacco del Celtic non gli dà noie e Filippo può esercitare la sua propensione a essere leader. Quando la difesa rossonera non viene messa troppo sotto pressione il francese esalta buone doti carismatiche. 

DE JONG - MUNTARI VOTO 6,5 A volte un po' confusionari in fase di costruzione, ma sempre generosi. L'olandese strappa applausi dopo qualche recupero prodigioso, Sulley non si arrende mai e il gol è premio del suo cuore. Chi cerca talvolta trova: imparare la lezione da Muntari.

ZAPATA VOTO 6+ Il suo tiro verso la porta del Celtic è una preghiera che viene ascoltata dagli dei del calcio e dal piedone maldestro di Izaguirre. Per il resto poca sofferenza sifensiva.

BOCCIATI

CONSTANT VOTO 4,5  Promette tanto quando sale sulla sinistra palla al piede e fa ancora più male che mantenga così poco. Perchè le doti tecniche gli permetterebbero di sfondare in serate come questa.

ZACCARDO VOTO 5 Vorrebbe riscattare la pessima notte di Torino, ma dà la sensazione di andare in crisi anche in una partita così semplice dal punto di vista difensivo.

BIRSA VOTO 5 Entra bene nel match e i primi 10 minuti sono piuttosto buoni per presenza e qualità (ottima palla data a Balotelli che calcia al volo). Poi si spegne e non lo si rivede più. Al suo posto nel corso della ripresa Allegri rispolvere URBY EMANUELSON (VOTO 5,5), ma dall'olandese arribva giusto un po' di dinamismo in più.

MATRI VOTO 5,5 La manovra lenta e prevedibile certo non aiuta l'ex juventino a trovare sbocchi sotto porta. Si batte molto, ma non è serata. Un po' meglio il suo illustre partner d'attacco, BALOTELLI (VOTO 6), che almeno trova qualche conclusione ed è autore della bella punizione da cui nasce il 2-0 di Muntari.

ALLEGRI "VITTORIA GRUPPO, COL NAPOLI TRE RECUPERI" - Massimiliano Allegri e' soddisfatto della prestazione dei suoi ragazzi e per la vittoria all'esordio stagionale in Champions contro il Celtic. "Era importante vincere. Abbiamo sofferto soprattutto nella ripresa, poi fortunatamente abbiamo ripreso il gioco in mano e una mano ce l'ha data anche la fortuna sul gol -ha detto ai microfoni di Sky-. E' stata la vittoria di un gruppo di ragazzi che in un momento di difficolta' ha messo in campo una prestazione di sostanza, vincendo e non subendo gol. Ora prepariamoci al Napoli che sta giocando bene e al quale Benitez e' stato bravo a dare una sua impronta in cosi' poco tempo". Sarete sempre in emergenza? "Credo che recupereremo due o tre giocatori, sicuramente Abate, Niang e Poli. Un po' di giorni per recuperare e l'entusiasmo per giocare il primo scontro diretto della stagione ci daranno la carica in vista di domenica". Risolvete sempre negli ultimi minuti, dopo la zona Cesarini, ora sembra essersi creata la zona Milan. "Se andassero cosi' tutte le partite sarebbe un bene, nell'ultimo quarto d'ora ci sono piu' spazi. Di certo bisogna migliorare perche' abbiamo perso troppe palle, ma abbiamo difeso bene come squadra e questo ha aiutato molto i difensori. Se invidio la rosa di Benitez? Non invidio Benitez, ho un'ottima squadra, sono contento del gruppo, faremo un'ottima stagione. Dopo il buon avvio in Champions ci riprenderemo anche in campionato". Un ultimo pensiero ai cambi azzeccati stasera come sabato a Torino... "In effetti sia questa volta che sabato i cambi hanno dato molto, del resto quando abbiamo vinto il campionato l'abbiamo fatto perche' i cambi sono stati determinanti. Chi sta in panchina spesso e' piu' importante di chi va in campo, non e' retorica, basta guardare i numeri".

MATRI "ERA IMPORTANTE CONQUISTARE I TRE PUNTI" - "L'importante oggi erano i tre punti. La partita non e' stata semplice, loro erano ben posizionati in campo e abbiamo sofferto un po'. Poi, queste partite si sbloccano con gli episodi e noi siamo stati bravi a cercarli". Cosi' Alessandro Matri commenta il 2-0 con cui il Milan ha sconfitto il Celtic nel debutto nella fase a gironi di Champions League. "Era importante vincere la prima, poi verranno anche i gol degli attaccanti - aggiunge a Sky l'attaccante rossonero - Se stasera ci fossero tutti non sarebbe male, sarebbe bello avere la rosa al completo, ma siamo stati bravi a soffrire e a realizzare al momento giusto".

MILAN-CELTIC 2-0,NEL FINALE DECIDONO ZAPATA E MUNTARI - La musica della Champions League da' la carica al Milan di Allegri che, nonostante le numerose assenze e tre quarti di partita sottotono, riesce a sbarazzarsi degli scozzesi del Celtic battuti nel finale 2-0 grazie alle reti di Zapata e Muntari. Le prima occasione da rete porta la firma di Birsa, bravo a servire puntualmente Balotelli, ma la sua botta al volo centrale e'controllata da Forster. Il Celtic si fa pericoloso solo su una punizione a due in area causata da una leggerezza di Abbiati, ma la botta di Mulgrew si spegne sulla barriera schierata sulla linea di porta. Il Milan pero' e' troppo attendista e soprattutto lascia troppo isolati Balotelli e Matri, poco serviti da un centrocampo rossonero qualitativamente deficitario. Il finale di tempo e' tutto di marca scozzese, con Stokes che su un errore in disimpegno milanista sfiora dopo aver fatto sedere Zapata (ottimo il recupero di Mexes). Anche ad inizio ripresa il Milan e' opaco e senza idee, con gli scozzesi che si fanno piu' pericolosi in almeno un paio di occasioni. Nella prima azione degna di nota del Milan della ripresa al 15', Zapata si invola sulla fascia sinistra e mette in mezzo un pallone invitante su cui si avventa Muntari, ma la sua inzuccata e' incredibilmente alta. Il Milan continua a fare acqua e su di un errore di De Jong lascia spazio a Brown che arriva di fronte ad Abbiati, ma miracolosamente il centrocampista olandese riesce a rinvenire ed in scivolata ad evitare la conclusione del giocatore scozzese. A dieci dal termine addirittura Stokes su punizione colpisce la traversa facendo correre un brivido ad un San Siro gia' molto freddo a causa della pessima prova del Milan. A scaldare la serata ci pensa Christian Zapata (con la complicita' di Izaguirre), che dopo aver ricevuto palla dal limite da Robinho fa partire un tiro senza pretese, ma la deviazione del difensore del Celtic spiazza il portiere e il Milan passa in vantaggio. Pochi minuti piu' tardi i rossoneri raddoppiano: punizione di Balotelli, miracolo di Forster, ma sulla ribattuta si avventa Muntari che chiude la pratica.

Tags:
championszapatamuntaricelticmexesbalotelli

i più visti

casa, immobiliare
motori
Ford ed Herme testano i veicoli a guida autonoma per le consegne a domicilio

Ford ed Herme testano i veicoli a guida autonoma per le consegne a domicilio


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.