A- A+
Sport
Tevez un 7,5 da Oscar, Kakà stecca: le pagelle di Milan-Juventus

Seedorf "abbiamo sprecato troppo" - "La sconfitta c'e', il risultato e' innegabile, ma la prestazione e' stata veramente buona. Sapevamo di avere di fronte una grande squadra e credo che soprattutto nel primo tempo siamo riusciti a imporre il nostro gioco eliminando i loro punti di forza". Lo ha detto il tecnico del Milan, Clarence Seedorf, commentando a Sky Sport la sconfitta casalinga nel posticipo serale con la capolista Juventus. "Il loro primo gol - ha continuato - ha condizionato l'andamento della gara, la Juventus ha potuto attendere di piu' ma sono molto soddisfatto per quanto visto. Questa partita era un'altra opportunita' di dimostrare a noi stessi che siamo sulla strada giusta. Se riesci a fare certe cose contro squadre come la Juve o l'Atletico Madrid o una buona Sampdoria, questo puo' darti il morale e la forza per continuare sulla stessa strada. Nelle ultime partite c'e' stato un crescendo della squadra"

montolivo tevez de jong
 

MILAN-JUVENTUS, LE PAGELLE
Di Giordano Brega


PROMOSSI ...

TEVEZ VOTO 7,5 L'illusione del Milan quando il primo tempo sta per finire è che Carlitos possa essere imbavagliato. Chimera. Tevez è il regista del primo gol bianconero e miglior attore protagonista sul raddoppio. Immarcabile.
LICHTSTEINER VOTO 7 All'inizio sembra guardingo per non concedere troppo spazio a Kakà e a un Emanuelson gagliardo (soprattutto nella prima ora di gioco, voto 6), ma sale di giri col passare dei minuti e l'assist sul primo gol bianconero è suo.
BARZAGLI VOTO 6,5 Il più sicuro di una difesa che soffre un po' nei quarantacinque minuti iniziali. E Caceres (voto 6) al suo fianco gli dà un onesto supporto.
TAARABT VOTO 6,5 La classe è pura e incanta (anche questa volta) il pubblico con giocate per pochi (non certo per tutti). Quando accelera poi sembra avere davvero tanti cavalli nel motore. Sente un po' la fatica a un certo punto della ripresa e Seedorf lo toglie.
MONTOLIVO VOTO 6,5 Regia lucida e pure buona guardia del centrocampo (in questo coadiuvato benino da De Jong che però cala alla distanza e non va a chiudere su Tevez nel secondo gol della Juve: voto 6-). Complessivamente vince il duello con Pirlo.
LLORENTE VOTO 6,5 Lotta come un (re) leone per i compagni. E la squadra gli restituisce una giocata corale che lui manda in buca sull'1-0 della Juve. Punto di riferimento preziosissimo là davanti.
ABATE VOTO 6+ Preme tantissimo a destra: sì, forse sbaglia qualche cross, ma il suo lavoro sulla fascia è più che buono.
BUFFON VOTO 6+ Non deve compiere interventi miracolosi, ma quando lo chiamano in causa risponde sempre a tono.
ABBIATI VOTO 6+ Splendido salvataggio di coscia/ginocchio su Lichtsteiner. Forse non ineccepibile la posizione sul 2-0 di Tevez, ma oggettivamente sono più i meriti dell'Apache (e i demeriti di chi non va a chiudere).
PAZZINI VOTO 6+ Impegna la difesa bianconera con un movimento costante e velenoso in area di rigore. 

... E BOCCIATI

BONUCCI VOTO 6- Molto incerto per tutto il primo tempo, la sua notte a San Siro viene però rivalutata dal salvataggio sulla linea (tiro di Kakà) a Buffon battuto.
RAMI VOTO 5,5 Gioca con assoluta autorità, ma la partita è macchiata dalle incertezze sul vantaggio bianconero. Meno appariscente, ma pure minori macchie sulla prestazione di Bonera.
KAKA' VOTO 5,5 Buon ritmo per la prima mezzora di gioco, ma fallisce due volte nella stessa azione (soprattutto sul primo tiro) la palla che potrebbe cambiare le sorti della serata. Secondo tempo più opaco.
POGBA VOTO 5,5 Stranamente poco in palla in un centrocampo (vedi anche Marchisio e soprattutto Asamoah) che viene tenuto in scacco a lungo da quello rossonero. Nel finale prende il palo con un rasoterra secco che avrebbe battuto Abbiati.
PIRLO VOTO 5 Ritrova la regia dopo l'uscita di Poli e quando il Milan cala di dinamismo, ma per almeno una settantina di minuti non lo si vede proprio.
SAPONARA VOTO 5 Entra al posto di un Poli gagliardo e sui livelli di inizio stagione (voto 6+), ma non riesce a dare la stessa energia sulla trequarti rossonera.
HONDA VOTO 5 Ancora più freddo di Saponara quando fa il suo ingresso in campo.
ROBINHO VOTO 5 Seedorf gli dà qualche minuto di campo al rientro dallo stop e lui fa in tempo a colpire la traversa da zero metri o quasi.

Poi Seedorf si e' soffermato sulla fuga dei bianconeri in testa alla classifica: "La Juve puo' essere fermata solo da un carrarmato - ha scherzato l'olandese -. Oggi Tevez ha fatto la differenza con due grandi giocate, e' un giocatore di livello mondiale. Noi abbiamo sprecato le tante occasioni creato e l'abbiamo pagato caro. Sui due gol della Juve si dovevano leggere meglio alcuni movimenti - ha puntualizzato il tecnico rossonero -, per esempio sul primo andava contrastato l'inserimento di Lichtsteiner e sul secondo Emanuelson doveva stringere prima su Tevez. Ma quando uno fa un tiro del genere possiamo anche fermarci ad applaudire un grande gol. Giu' il cappello. La differenza non l'hanno fatta i singoli, anche noi abbiamo giocatori come Kaka' che possono farla. Loro fanno la differenza con la struttura e con le certezze che hanno".

Conte, vittoria sofferta. Complimenti al Milan - "Solo un carrarmato puo' fermarci? Allora speriamo di non trovarlo o incontrarlo mai. Anche se oggi un mezzo carrarmato ce lo siamo trovati di fronte". Antonio Conte sorride: non lo dice ma oggi lo scudetto e' un po' piu' vicino. Secondo Seedorf, solo un carrarmato puo' fermare la Juve eppure il Milan ha messo alle corde i bianconeri e il tecnico leccese non lo nasconde. "Il Milan ha fatto una buonissima partita sotto tutti i punti di vista, ha messo grande corsa, grande entusiasmo, ha tenuto ritmi molto alti per i primi 45 minuti dove poteva accadere di tutto - la sua analisi -. Noi siamo stati bravi a sfruttare una buona combinazione col gol di Llorente, poi ci siamo aggiustati tatticamente e abbiamo iniziato a subire di meno le palle su Pazzini. Il secondo tempo e' stato piu' tranquillo, abbiamo gestito meglio la gara e trovato il raddoppio. Ma faccio i complimenti a Seedorf e al Milan. Durante la mia gestione, in campionato, a Milano abbiamo sempre sofferto, abbiamo fatto un pari al primo anno e abbiamo perso la scorsa stagione. Stavolta abbiamo vinto: in una domenica in cui temevo di poter perdere qualche punto nei confronti delle dirette inseguitrici, invece abbiamo guadagnato e siamo contenti". Dietro la vittoria di oggi un grande Tevez. "Carlos e' un tipo di giocatore che piu' la partita si fa calda, piu' ha gusto a giocarla - racconta Conte - E' un 'caliente', quando vede situazioni di difficolta' si esalta ancora di piu'. Ma anche Llorente ha fatto una partita straordinaria, ha creato apprensione alla retroguardia milanista.In sette giorni le coppie di attaccanti che hanno giocato, Giovinco-Osvaldo in Turchia e Tevez-Llorente oggi, hanno fatto molto bene. Ho bisogno di tutta la rosa e sto avendo risposte confortanti da parte di tutti".

Buffon, avanti cosi' ma non parliamo di scudetto - "Abbiamo vinto una partita difficile ed importante. Abbiamo avuto tanta buona sorte, ma grazie anche alla grande esperienza e alla nostra buona tenuta fisica abbiamo portato a casa tre punti importantissimi". Cosi' Gigi Buffon, ai microfoni di Sky Sport 24, dopo la vittoria conquistata dalla sua squadra in casa del Milan per 2-0. "Adesso siamo a +11 sulla Roma e penso sia un buon margine di vantaggio, ma non parliamo di scudetto gia' vinto perche' sottovalutare un'avversaria come la squadra di Garcia sarebbe sbagliato - ha poi continuato il portiere della nazionale azzurra -. Dobbiamo essere bravi ad amministare questo vantaggio e gestirlo se dovessimo avere un momento di affanno". Infine, una battuta va allo splendido rendimento dell'argentino Tevez, oggi autore di un gol. "E' un grandissimo giocatore e stasera ha fatto un gol incredibile"

Lllorente-Tevez, il Milan ko, Juve a +11 sulla Roma - Un ottimo Milan capitola sotto i colpi di Llorente e Tevez e la Juve, in attesa del recupero Roma-Parma, vola a +11 sui giallorossi. Finisce 2-0 per i bianconeri la gara di San Siro anche se la squadra campione d'Italia ha sofferto parecchio. Conte recupera Asamoah ma non Chiellini (Caceres al suo posto), in avanti tornano Tevez e Llorente mentre in mezzo, fuori Vidal per squalifica, c'e' Pirlo in regia affiancato da Pogba e Marchisio.Senza Balotelli, tocca a Pazzini caricarsi sulle spalle l'attacco, con Kaka' e Taarabt larghi e Poli dietro, mentre la diga di centrocampo e' formata da Montolivo e De Jong. Dopo un avvio pimpante della Juventus, pallino in mano al Milan anche se al 19' Abbiati e' super: Tevez recupera palla e mette in mezzo, Llorente liscia ma la palla arriva a Lichtsteiner che calcia quasi a botta sicura ma il portiere rossonero si oppone. Al 26' e' la Juve a tremare, con Buffon e poi Bonucci sulla linea che negano la gioia del gol a Kaka'. Milan superiore e numero uno bianconero che si salva su Montolivo e ancora Kaka'. Ma nel miglior momento del Milan la squadra di Conte va a segno: Marchisio va a recuperare palla e mette in mezzo, tocco di prima di Tevez per l'accorrente Lichtsteiner, cross basso e Llorente mette dentro. Ripresa coi rossoneri all'attacco e insidiosi con un tiro-cross di Taarabt (reattivo Buffon) e Poli. Al 23', pero', la Juve chiude i conti con un siluro di Tevez dai 25 metri, con la palla che sbatte sulla parte interna della traversa prima di infilarsi alle spalle di Abbiati. Brutto colpo per i rossoneri, Seedorf prova a rianimare i suoi con gli ingressi di Honda e Robinho ma le energie sono finite. Ci prova Emanuelson da fuori ma Buffon e' pronto, nel finale un legno per parte: palo di Pogba e traversa per Robinho.

Tags:
seedorfconteteveztaarabtkakàbonuccillorentelichtsteiner

i più visti

casa, immobiliare
motori
Mustang Mach-E: Il primo SUV completamente elettrico di Ford

Mustang Mach-E: Il primo SUV completamente elettrico di Ford


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.