A- A+
Sport
Milan, mr Bee conferma. "Voglio i rossoneri". Finivest ri-smentisce

L'offerta da un miliardo per la quota di maggioranza del Milan è sul tavolo di Silvio Berlusconi ed è stata presentata dal magnate thailandese Bee Taechaubol. Lo riferisce il quotidiano Bangkok post. Sabato si era parlato di un'entrata con il 30% a 300 milioni (lasciando Silvio Berlusconi e Barbara ai loro posti), salendo poi al controllo totale del club entro tre anni, ma stando a quanto giunge da Bangkok, il 41enne uomo d'affari, a capo del gruppo finanziario Thai prime, ha fatto essere interessato a una quota oltre il 50 per cento, ma non alla totalità della società rossonera.

Non solo, mr Bee (come lo chiamano in patria) ha fretta di concludere e vorrebbe procedere alla fumata bianca entro fine febbraio. Vuole evitare concorrenze di altri gruppi, nelle scorse ore si è molto parlato anche dei cinesi di Wanda che hanno rilevato Infront, lasciano Bogarelli al comando dell'Italia. Finvest sabato aveva detto che non c'è "nulla di concreto". E ora ribadisce con un nuovo comunicato di non essere interessata a cedere la maggioranza del Milan. "Vari soggetti hanno mostrato interesse per partnership relative al Milan stesso, ma non esistono colloqui di qualche concretezza e tantomeno preaccordi o incontri decisivi in agenda".

Tags:
milantaechaubolberlusconiwanda

i più visti

casa, immobiliare
motori
Nissan Ariya protagonista nella conquista dei due Poli

Nissan Ariya protagonista nella conquista dei due Poli


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.