A- A+
Sport
Milan spazzato via dall'Europa. Balo voto 4: le pagelle

PAGELLE DEL MILAN

Di Giordano Brega

ABBIATI VOTO 5,5. Forse manca un po’ di reattività sul primo e terzo gol, ma certo la serata non è stata delle più ‘leggere’ e le colpe maggiori non sono certo le sue.

ABATE VOTO 5,5 - Preferito a De Sciglio risponde con un primo tempo sufficiente (anche se sbaglia qualche cross di troppo). Frana con il franare della squadra nella ripresa.

RAMI VOTO 4,5 – Notte da incubo per il francese: buca sul primo e terzo gol ed è sfortunato nella carambola del parziale 2-1.

BONERA VOTO 5+ Fa il compitino in una serata che... neanche il miglior Thiago Silva avrebbe salvato.

EMANUELSSON VOTO 4 – Non pervenuto al Vicente Calderon.

ESSIEN VOTO 4 – Pronti-via e perde la palla che costa l’1-0 dopo meno di tre minuti. E non è neppure la cosa peggiore della sua serata. L’ombra dell’ombra del giocatore che fu.

PAZZINI S.V. DE JONG VOTO 5 – Solito gregario, ma non riesce a trasmettere energia a chi aveva al suo fianco (non che fosse impresa facile).

MUNTARI S.V. TAARABT VOTO 5 – A parte il bel cross che finisce sulla testa di Kakà (spedito alto da Ricky sull’1-1) è abbastanza evanescente nel primo tempo. E Seedorf non gli concede la possibilità di riscattarsi nella ripresa. Al suo posto entra un

ROBINHO (VOTO 6-) che piazza un paio di guizzi, ma Courtois sul primo (tiro-cross teso) e la traversa sul secondo lo fermano.

POLI VOTO 6 – Corre e lotta con profitto, almeno nei primi 45’. E ha il merito di crossare bene sul gol del momentaneo 1-1.

KAKA’ VOTO 6+ – Il cuore ce lo mette tutto. E pure la testa quando pareggia per qualche minuto la partita, concedendosi l’illusione che l’impresa sia possibile. Non è altrettanto freddo quando, pochi minuti dopo, potrebbe fare doppietta e portare addirittura in vantaggio il Milan con un secondo colpo di testa. L’ultimo ad arrendersi nella ripresa.

BALOTELLI VOTO 4,5 –Un merito è giusto ricordarlo: nell’azione del pareggio è bravo ad aprire l'azione e mettere 'in corsa' Poli. Il resto è buio, oscurità totale. Si lamenta, prende un giallo per proteste, non vede praticamente mai la palla ed esce sconfitto in modo impietoso nel confronto a distanza con Diego Costa. Ma più dell’avversario è con se stesso che Mario perde: perchè è vero che attorno non ha una squadra all’altezza, ma lui ci mette davvero poco o nulla per salvarla e salvarsi.

SEEDORF: "LA SQUADRA FATICA A REAGIRE. NON SONO PENTITO DEL SI' AL MILAN, VOGLIAMO RICOSTRUIRE" - "La squadra psicologicamente fa fatica a reagire quando va sotto. Noi ad un certo punto avevamo la partita in mano, ma il loro secondo gol ha spento le energie della squadra”. Clarence Seedorf racconta la dura lezione subita dal Milan al Vicente Calderon. “Negli spogliatoi abbiamo analizzato la situazione. Per noi l'obiettivo Champions League era importante, si era visto all'andata e nel primo tempo di oggi”. Cosa resta di questa stagione in cui i rossonero sono a metà classifica in campionato (a 8-10 punti dalla zona Europa League)? Toccherà vivere alla giornata: “Ci siamo parlati e abbiamo anche guardato al futuro. In campionato, mancano 11 partite e ci siamo dati obiettivi ben precisi, ora vediamo quanti punti riusciamo a fare in questo finale di campionato. Non possiamo buttar via le buone cose fatte nonostante questa amarezza, ma e' chiaro che c'e' delusione e tristezza per essere usciti dalla Champions. Gia' da domenica contro il Parma dovremo avere lo spirito di chi vuole rifarsi". La squadra sembrata fisicamente inferiore all'Atletico. "Le condizioni fisiche che ho trovato non erano ottimali, quando rincorri fai piu' fatica degli altri mentalmente e fisicamente". Balotelli ha deluso, ma Clarence allarga il discorso: "Noi speriamo sempre che faccia buone partite, ma tutta la squadra, soprattutto nel secondo tempo, non ha messo piu' grinta ed e' stata troppo nella propria meta' campo. Non e' stato positivo il secondo tempo, non abbiamo reso come dovevamo". Poi torna sul suo si' al Milan. “Se sono sempre convinto di aver fatto la scelta giusta? Si' perche' questi sono i miei colori, ho un ottimo rapporto con il presidente Berlusconi, Galliani e Barbara e con tutta la societa' che vuole ricostruire quello che e' stato un po' perso. Ho preso in mano la situazione pensando al futuro, ma cercando di fare qualcosa di buono gia' da subito".

SIMEONE: "SUPERIORI NEL SECONDO TEMPO" - "Un po' abbiamo sofferto, ma è normale. Il Milan ha reagito bene dopo il gol e ci ha messo in difficoltà. Nell'intervallo abbiamo parlato un po', ci siamo riordinati meglio, giocando con più calma e pressando più alto. Nel secondo tempo siamo stati molto superiori". Parola del Cholo ai microfoni di Mediaset. "Siamo contenti di questo risultato, frutto di un lavoro dei ragazzi cominciato due anni e mezzo fa. Il nostro merito è conoscere i nostri limiti e le nostre virtù", ha aggiunto l'allenatore degli spagnoli.

POLI: "RIPARTIAMO DA QUEI VENTI MINUTI DEL PRIMO TEMPO E CHIUDIAMO BENE IL CAMPIONATO" - "Non è stata una partenza positiva, l'autogol non ci voleva. Siamo rammaricati. Speravo di passare il turno, sull'1-1 ci speravamo. Poi loro hanno dilagato", spiega il centrocampista a Milan Channel. E guarda al futuro: "Bisogna ripartire da quel pezzo di primo Milan quando abbiamo spaventato una grande squadra. Bisogna rialzarsi subito per finire al meglio la stagione. Abbiamo 11 partite, le vogliamo vincere per poter finire il campionato nei migliori dei modi"

Tags:
milaneuropabalotellipagelle
in evidenza
Arriva l'aria polare dalla Svezia Fine maggio brividi. Previsioni

Meteo

Arriva l'aria polare dalla Svezia
Fine maggio brividi. Previsioni

i più visti
in vetrina
Scatti d'Affari SEA, Air Canada lancia il collegamento non-stop tra Milano Malpensa e Montreal

Scatti d'Affari
SEA, Air Canada lancia il collegamento non-stop tra Milano Malpensa e Montreal


casa, immobiliare
motori
DS Automobiles svela le sue Edizioni Limitate

DS Automobiles svela le sue Edizioni Limitate


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.