A- A+
Sport
Ruud Van Nistelrooy

UFFICIALE, INTER RINUNCIA A CAREW. ULTIMO ASSALTO A VAN NISTELROOY - Niente John Carew all'Inter. Lo ha ufficializzato la stessa societa' nerazzurra con una nota sul sito. "F.C. Internazionale desidera ringraziare l'attaccante norvegese John Carew per la grande disponibilita' e professionalita' dimostrata. Le sue attuali condizioni atletiche, pero', lo costringerebbero a un periodo di lavoro specifico e individuale medio-lungo non compatibile con le esigenze del club".

L'Inter prova un nuovo tentativo per Ruud Van Nistelrooy, che si è ritirato nel maggio 2012. La scorsa settimana l'ex attaccante di Real Madrid e Manchester United aveva rifiutato. Ora si parla di un ulteriore tentativo o con un rilancio sull'ingaggio o sulla durata del contratto.

john carew 2

SORPRESA, CAREW GIA' TAGLIATO DALL'INTER

Moratti aveva promesso che sarebbero stati concessi 7-10 giorni a Carew per dimostrare di essere pronto (vedi sotto). L'attaccante norvegese già sperava di essere convocato per la sfida contro il Bologna.

Invece niente di niente. I test medici hanno bocciato l'ex Aston Villa. Pesano, più degli otto mesi di inattività, gli infortuni delle scorse stagioni (nelle ultime aveva giocato piuttosto poco), che non sarebbero stati del tutto superati. I test considerati indispensabili dal Coni ai fini del tesseramento avrebbero dato esito negativo.

moratti cassano milito

MILITO RESTA E SENZA TOCCARE IL CONTRATTO. CASSANO VICINO AL RINNOVO. MORATTI SI LAMENTA DELLA MULTA PER BALOTELLI

A prescindere dai colpi che si cercherà di portare in attacco (Dzeko, Leandro Damiao tra i più seguiti), Diego Milito e l'Inter resteranno insieme. L'attaccante argentino che si sta curando dopo il grave infortunio al ginocchio (ci vorranno circa otto mesi per rivederlo in campo) continuerà a vestire la casacca nerazzurra anche per la prossima stagione (che lo porterà alla scadenza di contratto nel giugno del 2014). Prima del ko al legamento crociato si era parlato di possibile addio in estate o di rinnovo per un altro anno (spalmando l'ingaggio da cinque milioni netti), ma la sensazione del momento è che le parti abbiano deciso di tenere lo status quo ed eventualmente si parlerà di futuro nei prossimi mesi. Conferme invece sull'imminente rinnovo di Antonio Cassano (che incasserò il bonus da 200mila euro legato agli assit stagionali) sino al 2015 a circa tre milioni netti a stagione.

Fronte Carew. Con l'attaccante norvegese c'è un patto: Moratti ha spiegato che avrà 7-10 giorni di prova. D'altra parte l'ex bomber dell'Aston Villa e del Valencia non vuole comunque far la figura di arrivare a Milano ed essere subito rispedito a casa. Dunque resterà ad Appiano ed avrà un po' di tempo per allenarsi e convincere Stramaccioni. Se così sarà, via libera al contratto da circa 250mila euro sino a fine stagione e possibilità di essere chiamato in causa (almeno tra i convocati) per la partita contro il Bologna del 10 marzo.

Infermeria. Speranze per Yuto Nagatomo in vista della sfida di Catania: il giapponese ha rimediato una lieve distorsione al ginocchio nel derby. Andrea Ranocchio ha invece il ginocchio gonfio dopo aver deciso di giocare contro il Milan malgrado la distorsione rimediata in Europa League. Per lui qualche giorno di riposo e più probabile il rientro contro il Tottenham nella trasferta degli ottavi d'andata della prossima settimana a Londra.

Intanto Massimo Moratti oltre ad aver annunciato che il progetto stadio prosegue malgrado si siano raffreddati i rapporti con i cinesi (ma sono pronti altri pretendenti, tra cui il presidente della Mongolia) non ha preso per nulla bene la multa da 50mila euro del Giudice Sportivo per i cori contro Balotelli: "La cosa che mi lascia allibito è la multa per i cori razzisti. Credo che durante il derby il pubblico si sia comportato molto bene. Quella cifra si giustificherebbe in presenza di comportamenti estremi".

Tags:
militocarewintermoratti

i più visti

casa, immobiliare
motori
Quattro giorni di festa per le 111 candeline di Alfa Romeo

Quattro giorni di festa per le 111 candeline di Alfa Romeo


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.