A- A+
Sport
Morata e Manduzkic distruggono il Manchester City: la Juve è risorta

Splendida vittoria per la Juventus, che nel suo esordio in Champions League all'Etihad Stadium di Manchester, riesce a reagire al vantaggio viziato da un'irregolarita' dei Citizens grazie a due splendide reti di Mandzukic e Morata. Finisce 2-1 per i campioni d'Italia che mettono da parte le difficolta' in campionato e sul campo della capolista della Premier League dimostrano tutta la loro forza e grande orgoglio. L'autorete di Chiellini aveva fatto temere il peggio, ma la reazione della squadra di Allegri e' stata devastante per l'11 di Pellegrini, alla fine battuto meritatamente dai vice-campioni d'Europa.

Partenza horror per la Juve, con Sturaro che perde una palla sanguinosa in mezzo al campo, ne approfitta Fernandinho che parte in velocita' e serve benissimo Sterling, l'ex Liverpool prova il diagonale, ma trova la risposta di un grande Buffon. Sulla ribattuta la palla resta in area ed e' Chiellini che la manda in angolo salvando su Bony.Gli uomini di Allegri reagiscono subito affidandosi soprattutto a Pogba e Morata, mentre Mandzukic non riesce a entrare in partita.Paul Pogba al quarto d'ora si guadagna un calcio di punizione da tre quarti campo per un fallo di Kompany, si incarica del tiro Hernanes che manda la palla di poco a lato di Hart. Le due squadre si affrontano a viso aperto con alterne fortune e trovano la forza di concludere a rete soprattutto con dei tiri da lontano. In una di queste Fernandinho conclude alto, mentre pochi minuti piu' tardi una punizione di Kolarov si spegne a lato.

A proposito di conclusioni da fuori, ci prova anche lo juventino Cuadrado alla mezzora, ma la palla si spegne di poco a lato. Le occasioni piu' pericolose del City nascono da clamorosi errori della Juventus, come quando al 32' Evra regala palla a Silva, servizio per Bony che, pero', dopo essersi liberato divinamente, fa partire un esterno che si spegne ampiamente a lato di Buffon.

Il City e' in pressione e ci vuole tutto il mestiere di Chiellini su di un cross di Kolarov, per evitare che Bony riesca a concludere a rete da due passi. A cinque minuti dal termine ci prova nuovamente Fernandinho da lontano, ma il suo tiro e' di poco alto.

Nella ripresa i Citizens passano in vantaggio dopo dieci minuti: sugli sviluppi di un calcio d'angolo, affondato da Kompany, Chiellini in modo sfortunato devia il pallone nella propria porta. Vibranti le proteste del difensore della Nazionale, al quale in effetti viene impedito di saltare dal difensore belga. Il match si infiamma e la Juve rischia di soccombere per la seconda volta su di una conclusione di Sterling lanciato a rete da Silva, ma Buffon e' miracoloso. Silva poi prova a ribattere in rete, ma trova ancora una parata del portiere bianconero. Ci prova anche Bony, ma la difesa bianconera fa buona guardia. La Juve pero' e' viva e sfiora il pareggio con Sturaro: grande giocata di Mandzukic che mette un bel pallone per Morata.

L'attaccante si gira e serve Sturaro che prova il tiro ma Hart risponde presente.Sugli sviluppi di un corner la palla finisce sul piede di Pogba, ma da buona posizione il francese svirgola. Il numero dieci bianconero si rifa' pero' pochi minuti piu' tardi, quando serve una palla con il contagiri per Mandzukic, per il croatp e' un gioco da ragazzi trovare la rete del pareggio in spaccata. La Juve riesce addirittura a passare in vantaggio a dieci minuti dal termine grazie ad una splendida rete di Alvaro Morata, che approfitta di un tocco sfortunato di Kolarov per impossessarsi del pallone e battere Hart con un tiro a giro da maestro. Toure' prova a ristabilire la parita' nel finale, ma Buffon gli dice di no. Finisce 2-1 per la Juventus, vittoria meritata per i bianconeri e grande riscatto per Allegri che mette a tacere critiche e polemiche.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
moratamandzukicmanchester cityjuventuschampions league
in evidenza
Addio al padre della giacca decostruita e maestro di Armani

Nino Cerruti

Addio al padre della giacca decostruita e maestro di Armani

i più visti
in vetrina
Sanremo 2022, diffuse le canzoni: tanto sentimento e poco Covid

Sanremo 2022, diffuse le canzoni: tanto sentimento e poco Covid


casa, immobiliare
motori
Tokyo Auto Salon 2022: Toyota punta sul motorsport

Tokyo Auto Salon 2022: Toyota punta sul motorsport


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.