A- A+
Sport

"Quando ho visto Messi la prima volta, era ancora un ragazzino, dissi che era fortissimo e lui ancora se lo ricorda, tanto che ogni tanto mi manda la sua maglia firmata. Ma un'operazione come quella con Ronaldo non si poteva fare. Abbiamo tentato con Messi ma e' sinceramente legato al Barcellona che lo aveva aiutato quando non era stato tanto bene". A rivelarlo, ospite di "Mondo Inter" su Inter Channel, e' il presidente nerazzurro Massimo Moratti.

leo messi modificato 4
A proposito della Pulce emerghe un secondo retroscena ancora più clamoroso e assolutamente inedito. Secondo il Mundo Deportivo e Punto Pelota, il Bayern avrebbe offerto al Barça 125 milioni di euro la scorsa estate per portarlo nuovamente alla corte di Pep Guardiola. I catalani hanno rifiutato forti di una clausola rescissoria da 250 milioni di euro. Si mormora però che in estate questa cifra potrebbe essere raggiunta grazie all'aiuto di uno sponosr, disposto a versare altri 125 mln. A quel punto però toccherebbe a Leo prendere una decisione drastica: la squadra del suo cuore in cui è nato e cresciuto (e che lo sostenne da adolescente in tutto e per tutto anche quando non stava bene) o maestro Pep?
Tags:
massimo morattilionel messibarcellonainter
in evidenza
"Rido con Zalone, amo gli horror Only Fun? Sarà sorprendente..."

Elettra Lamborghini ad Affari

"Rido con Zalone, amo gli horror
Only Fun? Sarà sorprendente..."

i più visti
in vetrina
Pnrr e opportunità per le Pmi CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

Pnrr e opportunità per le Pmi
CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri


casa, immobiliare
motori
Nissan JUKE Hybrid Rally Tribute dal concept alla realtà

Nissan JUKE Hybrid Rally Tribute dal concept alla realtà


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.