A- A+
Sport

Le "star" della MotoGP affilano le armi per la prima uscita sotto le stelle del Qatar. Nel weekend, sul circuito di Losail illuminato a giorno dall'incredibile impianto di fotoelettriche, prende il via il Motomondiale di velocita' 2013. E, visto che si tratta della prima stagionale, i piloti delle tre classi avranno a disposizione un giorno in piu' per prendere contatto con le proprie moto e con la pista qatariana. Nella classe regina occhi puntati sui box della Yamaha Factory Racing con le M1 numero 99 e 46 che avranno in sella il campione del mondo Jorge Lorenzo ed il piu' titolato in attivita' Valentino Rossi. Il mallorchino pure quest'anno e' il pilota da battere, anche per il ritiro a fine 2012 di un avversario tosto come Casey Stoner. Jorge nel test invernale ha mostrato un ritmo eccezionale sia a Sepang che a Jerez, ma questo non vuol dire affatto che avra' vita facile.

Dovra' guardarsi dal solito Dani Pedrosa. Il catalano della Repsol Honda Hrc, infatti, ha gia' dato segnali forti nella seconda parte della scorsa stagione quando solo due cadute lo hanno allontanato dalla lotta per il titolo. E' stato autore di una preparazione silenziosa quanto efficace e si e' addirittura permesso il "lusso" di lasciare Jerez con un giorno d'anticipo, come a voler dire che tutto era gia' pronto per il via. Ai due rivali iberici bisogna aggiungere almeno tre piloti che potrebbero essere degni avversari.

 

Primo tra tutti Valentino Rossi, che ritrova la tanto amata M1 e che ha fatto sapere fin da subito di poter essere veloce con la moto giusta, quasi sicuramente Marc Marquez (Repsol Honda Team) e Cal Crutchlow (Monster Yamaha Tech3). Il rookie e Campione del Mondo in carica Moto2 ha tutto per fare bene e subito. La moto e il talento non mancano e la voglia di confrontarsi con i suoi idoli potrebbe essere l'arma in piu' di questo fenomeno. Per il britannico, lavoratore instancabile, e' giunto il tempo di raccogliere i frutti di 2 anni di apprendistato, e, se il titolo sembra una chimera, il podio, non lo sara' certamente. Dietro questi cinque ci sono le Honda satellite di Stefan Bradl (LCR) e ülvaro Bautista (GO&FUN Gresini). Il primo cerca ancora il primo podio, il secondo vuole piu' continuita' di risultati. Se la giocheranno con le Ducati di Andrea Dovizioso, Nicky Hayden e possibilmente anche con la Pramac di Andrea Iannone, la Tech3 di Bradley Smith e la Desmosedici di Ben Spies, altri tre che hanno tanta voglia di fare bene.

Sara' invece Espargaro' a fare il "Lorenzo" tra le CRT. E' lui il primo pilota della categoria grazie all'ottima stagione scorsa, anche se quest'anno la competenza sara' decisamente piu' agguerrita. Chiarissimo il dualismo nel box con Randy de Puniet, tra i principali rivali del numero 41 potrebbero esserci Hector Barberæ e Karel Abraham, entrambi provenienti da moto ufficiali, e Yonny Hernandez, che contera' su una ART del team PBM. Nuovi e vecchi volti completeranno la griglia: tra loro la "strana" coppia formata di Edwards e Corti (NGM Mobile Forward Racing), Michael Laverty (PBM) e Brian Staring (GO&FUN Gresini) a bilanciare i ritorni di Hiroshi Aoyama (Blusens Avintia) e Lukas Pesek (Came Iodaracing), e la gioventu' di Danilo Petrucci (Came Iodaracing).

ROSSI "OBIETTIVO PODIO", LORENZO "SARA' DURA LOTTA" - "Sono molto felice del lavoro fatto a Jerez e durante tutto l'inverno - confessa il Dottore, che al Losail International Circuit ha collezionato in carriera tre successi nella classe regina - ero veloce e tutto ha funzionato bene, abbiamo una moto competitiva, in grado di lottare per il podio". Scalpita anche il compagno di squadra Jorge Lorenzo: "Sara' un campionato entusiasmante, voglio difendere il titolo ma sara' dura".

Tornando a Valentino, il 'Dottore' sa pero' che "in Qatar non sara' cosi' facile, e' un tracciato un po' difficile per me ma penso di potermi difendere e ottenere un buon risultato. Mi piacerebbe salire sul podio, e' il mio obiettivo. Dopo i test so di poter essere competitivo su alcune piste e che avro' dei problemi su altre ma la cosa piu' importante oggi e' che ho un byon feeling con la mia M1 e questo sara' d'aiuto in tutti i circuiti, Qatar compreso". "Ogni anno sei un po' piu' nervoso all'inizio della stagione - conclude Rossi - e' normale sentirsi cosi', sara' fondamentale fare dei punti e non commettere errori. Ma non vedo l'ora di cominciare la stagione 2013". Lorenzo in Qatar si presenta da campione del mondo in carica e che proprio un anno fa a Losail ha cominciato la sua cavalcata verso il titolo. "Sono entusiasta di tornare in Qatar e cominciare la stagione - ammette lo spagnolo - i test sono stati positivi, abbiamo un buon passo e siamo abbastanza felici delle nostre performance. Ci sono delle cose ancora da migliorare ma non siamo messi cosi' male rispetto ai nostri avversari e penso che possiamo lottare per la vittoria - continua Lorenzo - ci sono grandi piloti quest'anno, sono rimasto sorpreso dal passo di Marquez ma anche da quello di Valentino al suo ritorno in Yamaha. Anche Dani (Pedrosa, ndr) e' molto forte, lo ha dimostrato nell'ultima parte della passata stagione, lotteremo duramente sin dalla prima gara ma credo che siamo messi bene". Per quanto riguarda il Qatar, "quello di Losail e' un circuito solitamente complicato per la presenza di sabbia, vedremo cosa riusciremo a fare. Ma io mi sento in forma e pronto per partire".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
otogpvalentino rossijorge lorenzopedrosamarqueziannonedoviziosocrutchlow
in evidenza
Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

Corporate - Il giornale delle imprese

Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

i più visti
in vetrina
Agiter Investigazioni, come funzionano le indagini private e aziendali

Agiter Investigazioni, come funzionano le indagini private e aziendali


casa, immobiliare
motori
Nuova KIA EV6: arriva in Italia la rivoluzione elettrica coreana

Nuova KIA EV6: arriva in Italia la rivoluzione elettrica coreana


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.