A- A+
Sport
MotoGp, Stoner e la Ducati è ufficiale: Casey pronto con la Desmosedici

"Ducati Corse ha il piacere di annunciare la rinnovata collaborazione con Casey Stoner, che nel 2016 svolgerà per la Casa italiana il duplice ruolo di testimonial Ducati e collaudatore MotoGP. Dal prossimo anno il campione australiano diventerà testimonial Ducati, un ruolo che prevede la sua presenza anche al tanto atteso World Ducati Week, in programma dal 1° al 3 luglio. Inoltre, nel 2016 Stoner prenderà parte ad alcuni test MotoGP con il Ducati Team". Il comunicato tanto atteso è arrivato.

 "Gli ultimi cinque anni con Hrc sono stati una grande esperienza per me - ha detto Stoner -. Ho vinto il mio secondo titolo mondiale con loro nel 2011, ho trovato molti amici ed ho stabilito rapporti duraturi nel tempo. Per il 2016 sono davvero emozionato di tornare a far parte del Ducati Team. Ho tanti bei ricordi degli anni in cui ho lavorato con Ducati e l’occasione di poter di nuovo collaborare con loro è davvero speciale. Gigi Dall'Igna ha portato con sé un nuovo approccio e non vedo l’ora di poter aiutare Andrea Dovizioso, Andrea Iannone e il Ducati Team: ci metterò tutto il mio impegno. Ducati e i suoi tifosi sono stati davvero importanti nella mia carriera, e sarà fantastico ritrovarli e iniziare un altro capitolo della mia vita con questo marchio così affascinante".

C'è anche il bentornato di Claudio Domenicali, amministratore delegato Ducati Motor Holding: "Casey è sempre rimasto nel cuore dei Ducatisti e sono entusiasta che abbia deciso di tornare a far parte della nostra famiglia. Ha un talento straordinario e con la sua esperienza saprà dare un importante contributo a Gigi e ai nostri due Andrea per lo sviluppo della Desmosedici in MotoGP. La sua presenza al World Ducati Week 2016 sarà poi il nostro regalo speciale per tutti i tifosi e gli appassionati Ducati, che avranno finalmente l'occasione di riabbracciare il grande campione che ha portato il titolo mondiale 2007 a Borgo Panigale e ha vinto tanti Gran Premi con la DesmosediciGP".

La Honda ha salutato Casey: "Dopo cinque anni di collaborazione, Casey Stoner si separerà dall'azienda giapponese alla fine del 2015. Honda Racing Corporation vuole ringraziare Casey per tutti i successi raggiunti in questo periodo e augura a lui e alla sua famiglia il meglio per il futuro".

I rumors pre-comunicato - Addio Honda (lo strappo finale dopo la 8 Ore di Suzuka di agosto) e accordo tra l'australiano e la Ducati è praticamente fatto. Manca l'annuncio ufficiale che chiarirà in quale ruolo e con quali dinamiche si rivedrà in pista il due volte campione del mondo della MotoGp (2007 con la Ducati e 2011 con Honda). Ovviamente da come back sarà come collaudatore, però già nelle ore successive alla turbolenta fine di questo mondiale, si era vociferato della presenza di Stoner come wild card su alcune piste.

Inevitabilmente già era spuntata la partecipazione a Phillisp Island, Gp di casa e terreno di conquiste per Casey che lì ha sempre dominato. Però la sensazione forte tra gli adetti ai lavori è che questo accordo si il principio per un ritorno un po' più robusto in pista. Certo prima bisognerà verificare la sua competitività a 3 anni dall'addio. E con essa anche quella della Desmosedici. E' ovvio che la Ducati dal 30enne pilota australiano si attende molto come sviluppatore e come pietra di paragone per le potenzialità del mezzo (ed è altrettanto ovvio che la presenza di Stoner da colladutore pronto a scendere in pista poteva essere più scomoda da gestire per la Honda che ha già Marquez e Pedrosa titolari). Dovizioso, Iannone e i piloti Pramac ovviamente sono avvisati. Con loro però anche i vari Jorge Lorenzo, Valentino Rossi e Marc Marquez che potrebbero avere un rivali molto pericoloso nuovamente al fianco...

Iscriviti alla newsletter
Tags:
motogpstonerducati
in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

i più visti
in vetrina
Luce e Gas, passaggio al Mercato Libero. Abbassalebollette fa chiarezza

Luce e Gas, passaggio al Mercato Libero. Abbassalebollette fa chiarezza


casa, immobiliare
motori
Mercedes, approvato piano al 2026 con investimenti da 60 MLD

Mercedes, approvato piano al 2026 con investimenti da 60 MLD


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.