A- A+
Sport
Napoli a -4 dalla Roma. Benitez: "Siamo in grande condizione"

"La mia squadra sta bene. Siamo in ottime condizioni e cio' lo dimostra il fatto che abbiamo vinto con merito quella odierna che non era di certo una partita facile. Potevamo chiuderla prima, e' vero; ma godiamoci questa terza vittoria consecutiva. Stiamo acquisendo molta fiducia: adesso vedremo, partita dopo partita, dove possiamo arrivare". Cosi', ai microfoni di Sky, al termine di Chievo-Napoli, l'allenatore dei partenopei, Rafael Benitez. "Le nostre ambizioni? Non mancano: la squadra deve concentrarsi per ottenere sempre i tre punti e per vincere tutte le sfide in calendario. Poi, ripeto, vedremo al termine della stagione dove saremo arrivati", ha aggiunto il tecnico spagnolo.

Sul contratto in scadenza: "Io non ci penso, voglio vincere tutto quello che possiamo. Il mio discorso è chiaro, tra tre mesi ne parleremo. Puntiamo in alto, ma solo in Italia è un problema non avere un contratto futuro. Al Chelsea ho vinto un'Europa League in scadenza di contratto, non è la fine del mondo per me. Per voi sì", dice ai Mediaset Premium. Infine su Gabbiadini: "Era pronto per giocare titolare. Si è sempre messo a disposizione e ho oggi ha fatto molto bene".

Chievo-Napoli 1-2, azzurri soli al terzo posto - Il Napoli espugna il "Bentegodi", battendo per 2-1, con merito, il comunque positivo Chievo e compie un importante passo in avanti in chiave qualificazione alla prossima Champions League. Gli azzurri infatti hanno allungato (ora sono a piu' 5) sulle quarte in classifica, ovvero Lazio e Sampdoria (oggi entrambe sconfitte), e hanno ridotto il distacco dalla Roma, seconda in graduatoria, con soli 4 punti in piu' dei partenopei.Non piu' di tanto pesante e dolorosa, alla fin fine, invece, la battuta d'arresto dei clivensi, che restano terzultimi a quota 18, con la zona salvezza a una sola lunghezza di distanza (il Cagliari e' fermo a 19 punti). Nei padroni di casa, orfani dello squalificato Dainelli e dell'acciaccato Frey, Rolando Maran ha puntato sul 4-4-2, dando spazio in avvio a Schelotto, Gamberini, Cesar e Zukanovic, schierati a protezione di Bizzarri; a Birsa, Izco, Radovanovic ed Hetemaj a presidio della linea di centrocampo e al duo Paloschi, Pellissier in avanti.Negli ospiti, privi dello squalificato Koulibaly e degli indisponibili Zuniga, Ghoulam, Henrique, Mesto, Michu e Insigne, Rafa Benitez ha optato per il consueto 4-2-3-1, attuando un ampio turn over in vista anche dell'impegno infrasettimanale di Tim Cup.Spazio dal primo minuto, dunque, a Maggio, Albiol, Britos e Strinic davanti a Rafael; a Jorginho e David Lopez in mediana e al trio Gabbiadini (esordio in azzurro dal primo minuto per lui), de Guzman, Mertens a supporto di Higuain. Rocambolesche le prime due reti (anzi, i primi due autogol) che hanno acceso il match. Al 18', su assist in profondita' di Higuain, Gabbiadini e' stato anticipato da Bizzarri ma sul rinvio di quest'ultimo la palla e' carambolata sullo sfortunato Cesar e, a seguire, e' schizzata in fondo al sacco. Immediata e' giunta, al 25', la risposta dei padroni di casa e della "dea bendata": su un cross dalla sinistra, Rafael ha respinto la sfera, la quale ha sbattuto sulla mano di Britos ed e' finita con effetto beffardo in rete. E' iniziato allora un bel botta e risposta. Al 28' Pellissier, di testa, ha mancato di poco il bersaglio; al 32', dopo un errore dello scosso Cesar, Higuain e' entrato in area di rigore ma ha sparato fuori da buona posizione.Identico lo spartito della ripresa. Al 6' Gabbiadini ha controllato il pallone e ha colpito al volo ma Bizzarri gli ha negato la gioia del gol; un minuto dopo Zukanovic, da due passi, ha calciato debolmente fra le braccia di Rafael. Cosi' si e' arrivati al 17' e al gol decisivo, firmato dall'attivissimo Gabbiadini. L'ex Samp, su cross da sinistra di Strinic, si e' girato bene e ha battuto Bizzarri con un tocco di sinistro molto angolato.Dopo la rete dell'1-2, il Napoli ha sfiorato in quattro occasioni il colpo del ko, due volte con de Guzman e una con Hamsik e Higuain; mentre il Chievo ha provato a raddrizzare il match, grazie a una bella iniziativa di Radovanovic, stoppato da Rafael.Giusto, nel complesso, il risultato finale.

Tags:
napolichievo napoligabbiadinirafa benitez
in evidenza
Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente

verso un mondo più sostenibile

Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente

i più visti
in vetrina
Diletta Leotta-Can Yaman in Turchia: nozze in vista? E la mamma di lui...

Diletta Leotta-Can Yaman in Turchia: nozze in vista? E la mamma di lui...


casa, immobiliare
motori
Quattro giorni di festa per le 111 candeline di Alfa Romeo

Quattro giorni di festa per le 111 candeline di Alfa Romeo


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.