A- A+
Sport
Okaka mette in ginocchio l'Albania. Conte: "Fateci lavorare"

Conte: "Non ci aiuta nessuno, fateci lavorare" - "Noi proseguiamo, su 6 partite ne abbiamo vinte 5 e pareggiata una. C'e' chi puo' storcere la bocca o meno ma noi continuiamo a lavorare con ragazzi che lavorano per restare nel circuito della Nazionale. Noi dobbiamo stare zitti e lavorare. Mi e' piaciuta molto la partita, abbiamo giocato contro una squadra che ha schierato i titolari e che ha pareggiato con la Francia. Armiamoci, giovani e vecchi, non ci aiuta nessuno e dobbiamo fare da soli. Stiamo lavorando su tutti, dovete avere pazienza e fare lavorare le persone. Dovete avere pazienza. Su sei partite, 5 vinte e una pareggiata". Lo ha detto il ct della Nazionale, Antonio Conte, ai microfoni di Rai 1 commentando l'amichevole vinta per 1-0 sull'Albania a Genova. Soddisfatto per la prestazione, ma visibilmente nervoso per le critiche piovutegli addosso dopo il pari con la Croazia.  "Sono passati tre mesi e comincio ad avere le cose abbastanza chiare. Tutti dicono che il momento è difficile e bisogna cambiare, poi ti giri e vedi che sei solo. La Nazionale è vista solo come un fastidio. Il prodotto sta andando in estinzione. Con tutti i problemi che abbiamo, siamo qui ancora a parlare di Balotelli. Inizio a sentire troppe parole e pochi fatti. E' cambiato l'allenatore della Nazionale, ma i problemi che c'erano sono rimasti tutti. Io non sono venuto per perdere tempo, sono qui con grande entusiasmo e passione per fare qualcosa di importante. Questa è una pietra lanciata e chi vuole capire, capisca. Cerchiamo di avere più amore nei confronti della Nazionale".

Conte e' quindi tornato a chiedere un maggiore aiuto per la sua Nazionale anche da parte dei club. Il prossimo appuntamento ufficiale e' a marzo. "Cercheremo di lavorare, fare qualche riunione un po' per capire com'e' la situazione in generale - ha precisato il tecnico salentino -. Io ho bisogno di lavorare con questi ragazzi, stare 4 mesi senza di loro e' un problema. Se poi la Nazionale viene dopo tutto allora mettiamoci la mano sulla coscienza".

Okaka entra e risolve l'amichevole con l'Albania - Un colpo di testa di Okaka (nettamente deviato da Salihi) al 37' della ripresa, regala all'Italia la vittoria per 1-0 sull'Albania in un'amichevole organizzata al Ferraris in segno di solidarieta' per le popolazioni alluvionate di Genova e della Liguria. Partita gradevole, con tante occasioni e tre invasioni di campo (pacifiche). E' Cerci, schierato da Conte come esterno di destra, il piu' attivo in avvio: dopo un tentativo solitario l'ex granata scambia con Bertolacci (al debutto, cosi' come Moretti) e da pochi passi si fa murare da Berisha. In un Ferraris 'invaso' da 15mila albanesi, l'Italia si affida ancora alla verve di Cerci: cross dentro e Giovinco, partner d'attacco di Destro, anticipato da Berisha. Gran numero di Giovinco su Cana e sinistro di Parolo troppo centrale. Il primo spunto di Destro arriva al 33', quando la sua conclusione si spegne di un soffio a lato. Quando l'Albania di De Biasi mette il naso avanti, Sirigu trema: De Silvestri 'serve' Cikalleshi, bolide di destro e palo pieno; poi Memushaj sfiora il bersaglio. Immediata replica di Bertolacci: bravo ancora Berisha, mentre Antonelli e il solito Cerci ci provano col sinistro prima dell'intervallo. Al rientro, ancora emozioni: Giovinco spreca la bella iniziativa Cerci-Destro, mentre Memushaj non approfitta di un clamoroso errore in disimpegno di Sirigu. Resta lo 0-0 anche quando Antonelli e' protagonista di un paio di iniziative interessanti sulla sinistra e Berisha si oppone a Giovinco: al 61' altra grande manovra azzurra, Cerci serve Destro che sbaglia un rigore in movimento.Conte poi da' il via ai cambi con i 'padroni di casa' Matri e Okaka per Giovinco e Destro. Sirigu (stranamente incerto) salva su Memushaj, poi lampo di Okaka e Berisha si oppone. Spazio anche a Bonaventura, Perin, Gabbiadini e Acerbi, quando lo 0-0 sembra inevitabile arriva il guizzo di Okaka, 'aiutato' dalla deviazione di Salihi. E l'Italia di Conte, dopo l'1-1 con la Croazia, torna a vincere.

Tags:
okakaalbaniaconte
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

i più visti
in vetrina
Pnrr e opportunità per le Pmi CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

Pnrr e opportunità per le Pmi
CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri


casa, immobiliare
motori
Citroën firma la serie speciale C3 «Elle»

Citroën firma la serie speciale C3 «Elle»


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.