A- A+
Sport
Il Palermo è tornato in serie A. Zamparini: "Iachini è un vincente"

Zamparini "felice per la gente, Iachini un vincente" - "La felicita' piu' grande e' per la citta', ma non solo per i tifosi che vengono allo stadio, ma per tutti i palermitani". Sono queste le prime parole del presidente Maurizio Zamparini, intervistato da Mediaset, per commentare il ritorno dei rosanero nella massima serie. "E' bello essere tornati in A dopo la depressione, che era stata vista comne un decadimento di Palermo. Io ci sono abituato, ho vissuto queste situazioni anche a Venezia. Spero sia l'ultima promozione dalla B alla A da presidente. Noi abbiamo tenuto il telaio dello scorso anno, faccio calcio ad ottimo livello da tempo, ho fatto solo un errore iniziale innamorandomi di Rino (Gattuso, ndr), diventera' un grande allenatore ma dovra' fare gavetta come tutti. Per Iachini e' la quarta promozione, sara' una rivelazione anche in A, quando uno e' vincente lo e' sempre. Speriamo di ripetere quanto fatto con Guidolin".

A Palermo esplode la festa. Il sindaco, fuori dal tunnel! - Palermo si riprende la A e si tinge di rosanero. E' qui la festa. Covava da settimane ed e' rimasta trattenuta a stento sino al verdetto del campo. Infine, e' esplosa. I quartieri erano gia' pronti con bandiere piccole e grandi, gagliardetti, striscioni e gigantesche 'A' che hanno tinto interi quartieri, soprattutto i piu' popolari, ma anche il centro dove e' un tripudio di clacson. Il cuore della citta', limitato alle auto, e' diventato proprieta' dei tifosi. La centralissima piazza Castelnuovo e' stata presa d'assalto. Slogan e scritte danno parole urlate alla gioia dei palermitani. Ma c'e' spazio anche per gli sblerleffi contro il Catania per il quale si spalanca la serie B. Cosi', un anno dopo, a parti invertite, l'ironia feroce e' l'arma della vendetta: "Amo Palermo e schifiu Catania", si legge su un lenzuolo. Mentre un uomo colorato di rosa e nero va in giro tra le auto con un cartello inequivocabile: "Catania in B". Ed e' solo l'inizio di una grande festa iniziata con cinque turni d'anticipo rispetto alla fine del campionato. Dopo la gioia del Politeama, stasera l'abbraccio alla squadra che avra' come scenario lo stadio Barbera. Si riparte, insomma. E il sindaco Leoluca Orlando da' subito un senso simbolico alla promozione: "Fuori dal tunnel! Grazie Palermo. Palermo in serie A e' una tessera del mosaico della nostra citta' che sta uscendo dal tunnel dell'emarginazione e dell'isolamento. Grazie e auguri alla squadra e ai giocatori, grazie e auguri alla citta' e ai cittadini di Palermo per un cammino di crescita".

Palermo in A, ok Empoli; avanzano Modena e Bari - Dopo meno di un anno di purgatorio, il Palermo ritorna in serie A. E' la nona promozione della storia per i rosanero, la quarta personale per mister promozione Beppe Iachini. La rete di Vazquez a Novara nella ripresa ha sancito ufficialmente il successo della squadra rosanero, osannata da oltre 2000 tifosi arrivati in Piemonte e scatenando la gioia incontenibile nel capoluogo siciliano che e' esploso di gioia, da piazza Politeama ad ogni angolo della citta', al grido di "Palermo in A". Mancano cinque giornate al termine della stagione regolare ed e' gia' arrivato il primo verdetto in vetta con l'entourage rosanero che per festeggiare ha indossato una t-shirt bianca con la scritta "Scusate l'anticipo". La gioia del Palermo da una parte, la tristezza del Novara dall'altra. La squadra piemontese, con questa sconfitta, viene scavalcata in classifica dal Cittadella che batte sonoramente 5-1 il Varese (partita sospesa 4' nella ripresa per un violento acquazzone) sempre piu' invischiato, cosi' come la Ternana sconfitta in casa dal Bari, nella zona play out. La squadra di Foscarini ha confermato anche oggi il suo ottimo momento, mentre gli umbri hanno subito la veemenza del Bari che nonostante la crisi societaria e le penalizzazioni nutre ancora qualche speranza di agganciare i play-off. A dire il vero, la Ternana ha chiuso la gara in 8 (espulso anche il portiere Brignoli nel corso di un finale molto nervoso. In vetta, invece, il Latina e' costretto al pari 1-1 (Doukara e poi Jonathas) dalla Juve Stabia e di questa situazione ne approfitta l'Empoli che si lancia sempre piu' come candidata per il secondo posto utile per la promozione diretta. I toscani vincono con autorita' a Brescia (1-3 con Maccarone, Tavano e Verdi nel finale dopo che Caracciolo su rigore aveva fatto il momentaneo 1-1) e vanno sul +4 rispetto alle terze Latina e Crotone. I pitagorici, infatti, non soffrono poco per battere il Padova davanti ai propri tifosi. Improta aveva pareggiato la rete di Bidaoui, nel finale Pettinari ha regalato i tre punti alla squadra di Drago e inguaiando sempre piu' la formazione patavina.

Tags:
palermo serie azamparini
in evidenza
Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente

verso un mondo più sostenibile

Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente

i più visti
in vetrina
Temptation Island 2021, ecco le coppie e i tentatori in gara

Temptation Island 2021, ecco le coppie e i tentatori in gara


casa, immobiliare
motori
Nuovo Duster, la rivoluzione del suv firmata Dacia

Nuovo Duster, la rivoluzione del suv firmata Dacia


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.