A- A+
Sport
Dopo Tassotti il siluro del Pazzo: "Seedorf aveva rapporti difficili con alcuni"

"Dentro lo spogliatoio a volte accadono delle cose. Problemi di rapporto con diverse persone, non e' stata una situazione facile". Giampaolo Pazzini risponde cosi', nel corso di una conferenza stampa al Porto di Messina in occasione della IV Crociera Rossonera della Msc Splendida, a una domanda su Clarence Seedorf e sulla tormentata avventura dell'olandese sulla panchina del Milan. E a chi gli chiede se lo scudetto per il club rossonero sia possibile gia' quest'anno, Pazzini replica cosi': "Parlare di scudetto dopo l'ultima annata non e' facile, ma il Milan deve sempre puntare al massimo. Bisogna ripartire con umilta' e voglia di rivincita"

E lui spera di trovare subito la giusta intesa con mister Inzaghi: "Spero che scatti un feeling immediato con Pippo. Con lui non ho mai giocato insieme, ma come fama e' sempre stato maniacale, attento al dettaglio in tutto durante la settimana e in partita. Sono molto carico, l'ultima stagione per me non e' stata positiva, ma spero di poter imparare da un allenatore che ha fatto il mio stesso ruolo in modo incredibile".

"Veniamo da una stagione non bella, sono stato fuori tanto, speravo di giocare con piu' continuita'.Quest'anno ho molta voglia di fare bene - aggiunge l'ex attaccante di Inter e Fiorentina -. In una squadra come il Milan c'e' sempre grande concorrenza, e' una squadra di livello, di blasone: la concorrenza ci sta. Ho tanta voglia di giocare e spero di essere importante e dare una mano come sono riuscito nel primo anno e, a volte, anche nell'ultimo campionato". Pazzini ha "molte speranze", si dice "molto ottimista". Inzaghi "era una prima punta, leggeva per primo le mosse degli altri. Ha fatto una carriera stupenda. Avere dei consigli da un Inzaghi che ha fatto cio' che ha fatto e' tanta roba". Quando l'anno scorso i tifosi chiedevano Pazzini al fianco di Balotelli "e' stata una piccola soddisfazione, purtroppo non ci e' mai stato modo di giocare assieme. Un po' mi e' dispiaciuto, con Mario ci troviamo bene, peccato non ci sia stata mai data la possibilita'",

Tassotti "Con Seedorf per me non sono stati mesi facii. Ero vicino a lasciare, Pippo mi ha convinto" - "E' vero, sono stato ad un passo da lasciare il Milan, i motivi li conoscete. Mi era stato detto che non avrei piu' fatto parte del nuovo staff e quindi avevo deciso di mantenere la promessa fatta a Massimiliano Allegri, una persona e un allenatore che stimo molto e i risultati del quale sono stati poco reclamizzati, visto il nostro primo, secondo e terzo posto". Lo ha dichiarato Mauro Tassotti, nel corso della conferenza stampa a bordo di MSC Splendida nella tappa di Napoli. Tassotti, confermato nello staff di Pippi Inzaghi, ha parlato anche del rapporto con Seedorf e del neo mister. "I rapporti con Seedorf? Sapete tutti che non sono stati mesi facili per me, ero poco coinvolto - ha ammesso Tassotti - Io ho cercato di mettere a sua disposizione la mia conoscenza e la mia esperienza. Non voglio ritornare sui quei momenti ma non e' stato certamente facile. Sono convinto che Pippo Inzaghi, col suo entusiasmo, con la sua esperienza di giocatore ma anche di allenatore, visto che ha vinto gia' con la Primavera, possa far bene e questo suo atteggiamento, questo suo amore per i particolari, potra' portare nuova linfa nel nostro ambiente". Tassotti ha anche parlato di Mario Balotelli e del mercato: "Per quello che riguarda Balotelli: non ha conoscenze profonde per quello che riguarda il ruolo di primo attaccante, per quello che riguarda la sua posizione in campo e il suo futuro al Milan lo vedremo a fine mercato. Iturbe e' sulla bocca di tutti, piace ad Inzaghi, piace a tutti, purtroppo piace a tante societa', come Mandzukic, giocatore di eccellente qualita', anche se non so che problemi abbia al Bayern". Inevitabile parlare anche degli degli obiettivi della prossima stagione: "Il nostro obiettivo adesso e' che il Milan torni a fare il Milan e soprattutto che riporti entusiasmo ai tifosi che hanno vissuto questi ultimi mesi difficili".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
pazziniseedorfinzaghitassotti
in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

i più visti
in vetrina
CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"

CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"


casa, immobiliare
motori
Toyota BZ4X, il primo veicolo elettrico a batteria (BEV)

Toyota BZ4X, il primo veicolo elettrico a batteria (BEV)


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.