A- A+
Sport

 

 

gattuso modificato 4

Rino Gattuso al Palermo "e' solo una delle opzioni". Maurizio Zamparini smorza in parte le voci che vorrebbero l'ex centrocampista del Milan e della Nazionale, ora al Sion, sulla panchina rosanero. "Gattuso puo' essere tra le ipotesi, ma si sono presentati per allenare il Palermo in serie B circa 16 allenatori, 17 con Gattuso: io sono un mangiallenatori eppure tutti vogliono venire a Palermo...", spiega il patron friulano a 'Radio Radio lo Sport'

. "Gattuso avrei sognato di averlo a fine carriera: ha grinta, carattere, determinazione. Di Gattuso mi piace tutto come uomo, e' 'uomo uomo'. Non ha dalla sua l'esperienza, ma ha giocato tanti anni. Vediamo, e' un'opzione come tante altre. Al Sion ha fatto per sette domeniche l'allenatore, se lo prendiamo mi auguro diventi Conte ma dobbiamo vedere. Non c'e' solo lui, c'e' Iachini che e' libero, Ventura che vorrebbe tornare, ci sono tanti che si sono appalesati, tra questi anche Gattuso, come puo' darsi che Sannino ci ripensi e voglia rimanere". Proprio Sannino, legato ancora da contratto al club rosanero, e' al centro dello sfogo di Zamparini: "Mi ha espresso il desiderio di andare via, io sono molto arrabbiato con lui, anche perche' l'anno scorso per prenderlo ho dovuto inchinarmi al Siena e ho avuto affrontare determinate operazioni e determinati costi - sottolinea -. Che vada via senza colpo ferire non ci va. Non so perche' se un allenatore va via puo' farlo impunemente, mentre la societa' deve ancora pagare un allenatore esonerato. Essendoci questa situazione il mio staff si sta guardando in giro qualora non trovassimo l'accordo con Sannino". Sembra pero' che le trattative con Gattuso siano in stato avanzato.

"Rino ha il negozio di pesce piu' grande di Gallarate, che e' a 5' dal mio ufficio. Prendo il pesce da lui, ci stimiamo da tanti anni, era il mediano che ho sempre sognato. L'avrei voluto a Palermo a fine carriera", dice. A chi gli fa notare che a "Ringhio" manca l'esperienza necessaria per affrontare un campionato particolare come quello cadetto, Zamparini replica che "Conte quando e' andato a Bari ha vinto la B e non aveva esperienza...Trapattoni, Capello, Sacchi, Zeman, hanno cominciato senza esperienza. L'importante e' avere carisma, anche se l'esperienza e' importante. Ma e' importante e' costruire una squadra veramente forte come quella che stiamo costruendo. Una dead-line per scegliere il nuovo tecnico? Se mi sentite cosi' tranquillo...Corini? E' troppo gentile, forse va bene in serie A, ma e' troppo gentile e troppo buono, bisogna ringhiare tipo Iachini, tipo Gattuso". Anche perche' l'obiettivo di quest'anno del Palermo e' "risalire subito, altrimenti - conclude - sarebbe una sconfitta piu' forte della retrocessione".

Tags:
palermogattuso

i più visti

casa, immobiliare
motori
Nuovo Duster, la rivoluzione del suv firmata Dacia

Nuovo Duster, la rivoluzione del suv firmata Dacia


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.